lugano-la-coppa-svizzera-svetta-sul-tavolo-del-municipio
A. R.
Il trofeo al posto del sindaco di Lugano Michele Foletti
16.05.2022 - 20:56
Aggiornamento: 21:27

Lugano, la Coppa svizzera svetta sul tavolo del Municipio

All’inizio della seduta di Consiglio comunale, applausi alle parole di Michele Campana e di Olivier Custodio, l’autore del parziale vantaggio di 2 a 1

«Dopo tanti anni, siamo fieri di portarvi la Coppa svizzera attesa da quasi trent’anni. Di solito, il settore sport viene a chiedere aiuto alla politica, stavolta siamo noi a darvi qualcosa. Per me è stato un privilegio vivere una giornata speciale e storica come quella di ieri. Il trofeo che inserirà il nome di Lugano nell’albo». Sono le parole di Michele Campana, Chief Operating Officier del Football Club Lugano, invitato stasera ad aprire la seduta di Consiglio comunale assieme a Olivier Custodio, l’autore del gol del vantaggio luganese di 2 a 1 poco prima della pausa. Tutto il legislativo ha ringraziato la squadra e sono scrosciati gli applausi.

Il legislativo ha poi accolto Danilo Baratti (Verdi di Lugano), che ha preso il posto di Nicola Schönenberger e votato la naturalizzazione bocciata, per sbaglio, nella passata seduta. Ha poi fatto discutere l’adozione delle varianti pianificatorie che riguardano la sezione di Cadro, senza Pr da oltre 15 anni. Tempi biblici inaccettabili, ha dichiarato il titolare del Sviluppo territoriale Filippo Lombardi. Via libera, in seguito ai conti consuntivi alla relazione annuale 2020 dell’Agenzia nuovo quartiere di Cornaredo, non senza qualche critica mossa in particolare dal capogruppo della Lega di ticinesi e da Deborah Meili (Verdi).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coppa svizzera lugano michele campana olivier custodio
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved