lugano-quale-politica-con-le-e-bike-condivise
Ora il Municipio come si muoverà? (Ti-Press/Archivio)
14.01.2022 - 15:46
Aggiornamento: 20.01.2022 - 18:25

Lugano, quale politica con le e-bike condivise?

Chieste spiegazioni al Municipio dopo i risultati del recente studio del Politecnico di Zurigo, secondo cui l’uso condiviso non giova all’ambiente

“Quante sono le postazioni per e-bike condivise? Quante sono le e-bike a disposizione? Quante sono invece le bici “normali”? Quanti sono i monopattini pubblici condivisibili dalla cittadinanza? Il Municipio è al corrente dello studio dell’Ethz? Sono le prime due domande che pone il consigliere comunale Urs Lüchinger (Plr) al Municipio di Lugano alla luce dei risultati di un recente studio che ha stabilito che monopattini ed e-bike per uso condiviso non giovano all’ambiente. Ebbene, il consigliere comunale chiede inoltre all’esecutivo cittadino quale politica del trasporto con e-bike condivise intende sviluppare nel prossimo futuro, se non crede che, sulla base di quanto acquisito dalla ricerca, siano da incentivare di più le bici a trazione unicamente umana (pur consapevole che la morfologia del nostro territorio è fatta anche di dislivelli importanti) e in ultima analisi come reagisce l’autorità ai risultati emersi dallo studio.

Leggi anche:

Monopattini ed e-bike condivisi non giovano all’ambiente

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
e-bike condivise interrogazionee lugano municipio
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved