ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarno
7 ore

Affittacamere, nei Comuni la verifica è diventata una ‘gimcana’

La Città risponde ad Angelini Piva e cofirmatari sull’introduzione della nuova procedura per gli alloggi ad uso turistico messi sulle piattaforme online
Ticino
9 ore

‘L’uso dell’automobile privata per i frontalieri va agevolato’

A chiederlo è la Commissione dell’economia e tributi. La misura riguarda l’uso per lavoro: ‘Non si deve per forza dover usare quella aziendale’
Mendrisiotto
9 ore

Monte Generoso, si chiude un capitolo lungo 130 anni

Con la posa degli ultimi elementi delle rotaie e della cremagliera si è concluso oggi il risanamento del binario, risalente al 1890
Bellinzonese
9 ore

Bellinzona: chiesto un progetto sociale nell’ex vivaio comunale

Lorenza Röhrenbach, Ronald David e Giulia Petralli chiedono al Municipio se intende valutare di realizzare un orto comunale sul sedime in via San Biagio
gallery
Mendrisiotto
9 ore

Il Nebiopoli incontra i bambini delle Elementari di Chiasso

L’obiettivo è trasmettere il vero spirito del Carnevale e mostrarne l’organizzazione. Un modo, anche, per prevenire atti di violenza futuri
Luganese
9 ore

Sottopasso Genzana, luce verde unanime dalla Gestione

Firmato il rapporto per la realizzazione di un’opera che rappresenta un tassello del riordino di tutto il comparto della stazione
Luganese
10 ore

Caslano, ciclista colto da malore sulla cantonale: è grave

L’uomo, un 54enne svizzero domiciliato nel Luganese, si è accasciato a terra ed è stato soccorso dalla Croce Verde di Lugano. Traffico molto perturbato
18.12.2020 - 17:59
Aggiornamento: 19:39

Il Cardiocentro passa nell'Eoc: siglato l'accordo

Il contratto di trasferimento è stato firmato oggi: dal 1° gennaio i circa 400 collaboratori dell'ospedale del cuore passeranno sotto l'Ente cantonale

il-cardiocentro-passa-nell-eoc-siglato-l-accordo
Il Cardiocentro e, dietro, l'Ospedale Civico di Lugano (Ti-Press)

C'è la firma. Oggi il Consiglio della Fondazione Cardiocentro Ticino e il Consiglio di amministrazione dell'Ente ospedaliero cantonale (Eoc) hanno siglato il contratto per l’integrazione dell’ospedale del cuore nell’Eoc, così come previsto siglati dinanzi al Consiglio di Stato il 9 agosto del 2019. “La firma pone il sigillo su di un anno di intenso lavoro – si legge in una nota –, dove le direzioni dei due istituti e i rispettivi Consigli, nonostante le difficoltà intervenute con il Covid-19, hanno operato fianco a fianco per definire i dettagli di un’intesa che segna l’inizio di un nuovo importante capitolo nella storia della cardiologia e della sanità del Cantone Ticino”.

La Fondazione, fondata 25 anni fa dal dottor Eduard Zwick, “grazie al supporto e alla visione lungimirante del professor Tiziano Moccetti e alla sua infaticabile dedizione a favore dei pazienti cardiopatici ticinesi”, ha costruito l'odierno Cardiocentro nelle immediate vicinanze dell'Ospedale Civico di Lugano, guidandone lo sviluppo sino a diventare uno dei centri di riferimento per la cardiologia a livello nazionale. Il Cardiocentro entrerà ora a far parte dell'istituzione di diritto pubblico dell’Eoc, in conformità con lo statuto della Fondazione. Il Cardiocentro continuerà ad operare da Lugano. Sarà un istituto indipendente, all’interno di Eoc, con una propria direzione d’istituto, pienamente integrato nell’Eoc, ma con la possibilità di mantenere le caratteristiche e le peculiarità del ‘modello Cardiocentro’.

Manca l'approvazione dell'Autorità di vigilanza

Ancora alcuni passi formali separano la convenzione firmata oggi dall’entrata in vigore: innanzitutto, dovrà essere approvata dall'Autorità di vigilanza sulle Fondazioni, la quale ordinerà successivamente l'iscrizione del trasferimento del patrimonio nel registro di commercio al momento dell'approvazione del contratto. Una volta pubblicato tale passo nel registro di commercio, la Fondazione sarà formalmente sciolta e cancellata dall'Autorità di vigilanza sulle Fondazioni. Dal 1° gennaio 2021 infine il nuovo Istituto Cardiocentro Ticino sarà gestito nell'ambito dell'Ospedale Multisito Eoc e pressoché la totalità dei circa 400 collaboratori del Cardiocentro entreranno a tutti gli effetti a far parte della famiglia dell’ente.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved