laRegione
a-gandria-una-barriera-illegale-no-provvisoria
Ti-press
Luganese
16.10.2020 - 17:350

A Gandria una barriera illegale? 'No, provvisoria'

Il Municipio difende la prova di 'gestione dinamica' del posteggio, con le quote di posti auto riservate ai residenti e ai visitatori

 La decisione del Municipio di Lugano risale all'ottobre del 2016, ma è stato con l'effettiva posa di una nuova barriera all'ingresso del posteggio comunale, che a Gandria si è sollevata la polemica. In precedenza contro l'ordinanza comunale era stato interposto un ricorso, che però venne ritirato. Ora, a parte le modalità di gestione della barriera, in particolare la suddivisione dei posti auto tra quelli riservati ai residenti dotati di 'badge'' e qi visitatori che arrivano da fuori (una dozzina), ad essere messa in dubbio è stata l'intera legalità dell'opera, un autentico "abuso di potere" secondo l'interrogazione del consigliere leghista Norman Luraschi. Il Municipio dal canto suo respinge queste accuse, appellandosi alla provvisorietà di una situazione 'sperimentale' decisa con l'ampio consenso delle parti interessate. Che avevano partecipato a un apposito gruppo di lavoro: tra queste la Commissione di quartiere e il 'Gruppo moratoria Gandria'.

Esperimento in corso

La decisione, caduta lo scorso giugno, è stata appunto la posa di una barriera capace di determinare, in base alle esigenze, il numero di posti auto riservati ai visitatori e fornitori. "a titolo sperimentale e di prova" scrive il Municipio. "non avrebbe avuto senso una modifica seppur provvisoria dell'ordinanza". L'Esecutivo chiede tempo: è passato solo un mese dall'inizio di questo esperimento, tra l'altro in un periodo contrassegnato dall'emergenza Covid. " È quindi importante poter proseguire con la prova così da definire i parametri ottimali per quella che potrà essere quindi successivamente la proposta di modifica dell'Ordinanza che dovrà e potrà regolamentare la nuova possibilità di gestione dell'accesso al nucleo". Neppure il segnale presente nella vecchia posizione della barriera. Anche qui il Municipio si appella al carattere provvisorio della segnaletica, anch'essa posata "a titolo provvisorio, fra le altre cose su richiesta/suggerimento della stessa Commissione di quartiere. La sua funzione, in questa fase sperimentale, è quella informativa/preventiva per l'utenza in particolare quella turistica e/o occasionale". Vi è per finire una questione abbastanza delicata, ovvero la licenza edilizia chhe dovrebbe (è pendente un ricorso al Consiglio di Stato) 24 appartamenti nell'ex albergo Moosmann la fme di posteggi sembra destinata a crescere, in questo particolarissimo e ripido villaggio di lago: il Piano particolareggiato, ricorda il Municipio, vieta espressamente la costurzione di nuovi parcheggi privati in tutto il nmucleo di Gandria.

© Regiopress, All rights reserved