Ti-press
Luganese
17.01.2020 - 15:410

Appropriazione e truffa per oltre un milione di franchi

Rinviato a giudizio un 59enne del Luganese, gestore patrimoniale. Quattro anni di raggiri ai danni dei clienti

Avrebbe sottratto beni a lui affidati, per una somma superiore al milione di franchi. Un 59enne gestore patrimoniale, residente nel Luganese, è stato rinviato a giudizio davanti alle Assise criminali dalla procuratrice pubblica Chiara Borelli. Lo comunica il Ministero pubblico, specificando che i fatti oggetto del procedimento si svolsero fra il marzo 2012 e il dicembre 2016.

Le ipotesi di reato a suo carico sono quelle di appropriazione indebita aggravata, truffa e falsità in documenti. A sparire, ingenti somme che le erano state affidate in gestione da clienti. e che il 59enne ha utilizzato per scopi personali e all'insaputa dei clienti. L'uomo agiva come professionista in modo privato, cioè  dall'esterno di banche o società finanziarie. Le manette sono scattate lo scorso giugno ma la vicenda emerge solo ora. Il 59enne si trova al momento in esecuzione anticipata della pena.

© Regiopress, All rights reserved