lugano agno
13.10.2019 - 14:030
Aggiornamento : 17:09

Borradori sull'aeroporto: 'Contatti da fase iniziale'

Il sindaco di Lugano e presidente di Lugano Airport Sa conferma l'avvenuto incontro dei giorni scorsi: 'Priorità al risanamento dello scalo'.

«C'è stato un incontro in effetti negli scorsi giorni...». Marco Borradori, sindaco di Lugano e presidente della Lugano Airport Sa (Lasa), non conferma però per motivi di discrezione chi su quel tavolo si è seduto insieme ai vertici dello scalo aereo luganese e del Consiglio di Stato. «Siamo in una fase che definirei iniziale» risponde agli interrogativi de 'laRegione' Borradori, dopo che il domenicale 'il Caffè' ha fatto i nomi di coloro che potrebbero risollevare in volo le sorti di Lugano Agno. «Le posso dire che c'è un interesse da parte di privati per l'aeroporto di Agno. Privati che ora vogliono maggiormente approfondire il dossier – ci rivela il presidente di Lasa –. Da parte nostra, con me via era anche il direttore dell'aeroporto Maurizio Merlo e il consigliere di Stato Claudio Zali, vi è stata la presa d'atto di un interesse di principio». Fra le priorità e le condizioni da cui partire, Borradori cita senza alcun dubbio il risanamento finanziario, evidenziando anche il nodo personale, risultato attualmente sovradimensionato. 

Marco Borradori parla anche di un interesse privato più ampio sullo scalo di Agno. Oltre al terzetto di facoltosi imprenditori, ha confermato anche l'entrata in scena di Dessault Aviation, un'azienda aeronautica francese di progettazione e produzione velivoli. Fondata nel 1929 con la denominazione originaria di Société des avions Marcel Bloch costruisce soprattutto aeromobili d'affari (Falcon), ma anche aerei militari. La società è attualmente guidata da Éric Trappier. Nel settore degli aeromobili a reazione high-end, Dassault Aviation occupava una posizione di leader nel 2005 con una quota di mercato del 40%. La statunitense Gulfstream Aerospace e la canadese Bombardier Aerospace sono i suoi principali concorrenti in questo segmento. Al 2017, il settore civile (Falcon) rappresenta più del 60% del fatturato dell'azienda. Recentemente il colosso francese ha rivelato la Ruag.

Potrebbe interessarti anche
Tags
aeroporto
lugano
fase
borradori
presidente
lugano agno
scalo
lugano airport
lugano airport sa
airport sa
© Regiopress, All rights reserved