Basilea
Apoel
18:55
 
Lask Linz
Az Alkmaar
18:55
 
FC Porto
Bayer Leverkusen
18:55
 
Gent
Roma
18:55
 
Istanbul Basaksehir
Sporting Cp
18:55
 
Malmo Ff
Vfl Wolfsburg
18:55
 
Espanyol
Wolverhampton
18:55
 
KUZNETSOVA S. (RUS)
2
BENCIC B. (SUI)
0
fine
(6-4 : 6-4)
Basilea
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Apoel
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 18:05
Lask Linz
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Az Alkmaar
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 18:05
FC Porto
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Bayer Leverkusen
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 18:05
Gent
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Roma
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 18:05
Istanbul Basaksehir
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Sporting Cp
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 18:05
Malmo Ff
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Vfl Wolfsburg
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 18:05
Espanyol
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Wolverhampton
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 18:05
KUZNETSOVA S. (RUS)
2 - 0
fine
6-4
6-4
BENCIC B. (SUI)
6-4
6-4
WTA-S
DOHA QATAR
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 18:05
Antenne regolate (Archivio Ti-Press)
Luganese
18.07.2019 - 12:340

Telefonia, Lugano avrà un piano per le antenne

Approvata dal Municipio una variante del Piano regolatore per la gestione degli impianti di telefonia mobile. Priorità alle zone lavorative

Un Piano di gestione delle antenne per la telefonia mobile: è lo strumento per di cui vuole dotarsi il Municipio di Lugano che ha approvato oggi la variante di piano regolatore che permetterà di disciplinare il corretto insediamento urbanistico delle antenne. Il documento è stato trasmesso al Dipartimento del territorio per l'esame preliminare.

Il piano di gestione definisce le ubicazioni più idonee per la posa delle antenne sul territorio comunale, secondo un ordine di priorità che privilegia la collocazione degli impianti nei luoghi e nei comparti meno sensibili per la popolazione come le zone lavorative (priorità 1) o con contenuti misti (priorità 2), tutelando scuole, case anziani e ospedali (priorità 5). È inoltre esclusa l'installazione di antenne su aree e oggetti che interessano beni naturali, culturali e paesaggi protetti.

I gestori delle antenne per la telefonia mobile devono dimostrare che non sono disponibili ubicazioni nelle zone con priorità maggiore. Inoltre se una nuova antenna rende non più necessario un impianto già esistente in una zona con priorità più bassa, la norma prevede lo smantellamento di quest'ultimo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved