25.11.2022 - 19:01

Picchiò un ragazzo in Piazza Grande, 3 anni di carcere

Un 19enne di origini siriane residente nel Luganese colpevole anche di rapina, infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti

picchio-un-ragazzo-in-piazza-grande-3-anni-di-carcere

Un 19enne di origini siriane residente nel Luganese con lo statuto di rifugiato è stato condannato a tre anni di prigione – uno da scontare (spetterà al giudice dei provvedimenti coercitivi decidere in che forma, ha già scontato 41 giorni di carcerazione preventiva) e gli altri due sospesi con la condizionale. La Corte delle Assise criminali di Locarno presieduta dalla giudice Francesca Verda Chiocchetti (giudici a latere Fabrizio Monaci e Monica Sartori-Lombardi), lo ha infatti ritenuto colpevole di aggressione, tentate lesioni gravi, rapina, nonché infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti. Seppur prevista quale possibile conseguenza per i reati commessi, il giovane non sarà espulso dalla Svizzera. L’episodio più grave di cui si è macchiato è accaduto il 20 novembre 2021 in Piazza Grande a Locarno, quando l’allora 19enne, insieme a uno dei suoi fratelli e altri amici, ha picchiato un ragazzo, provocandogli un trauma cranico e altre contusioni.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved