ULTIME NOTIZIE Cantone
Video
Ticino
7 min

La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale

Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
3 ore

A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate

L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
3 ore

Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc

Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
3 ore

‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’

Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
12 ore

‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’

La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
12 ore

Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No

Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
13 ore

‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’

Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
Luganese
13 ore

La proposta: due vie a senso unico a Cassarate

In un’interrogazione, la consigliera comunale Lara Olgiati (Plr) ritiene che la modifica viaria delle vie Pico e Vicari migliorerebbe traffico e sicurezza
Gallery
Mendrisiotto
13 ore

Boffalora: al posto della villetta arrivano due palazzine

Altro cantiere residenziale in vista alla porta nord di Chiasso. L’operazione annuncia un investimento di oltre 6 milioni di franchi
Luganese
13 ore

Il 46° parallelo a Lugano? ‘Lo promuoverà l’ente turistico’

Non sarà il Comune, se non indirettamente, ad assumersi la promozione della latitudine geografica che attraversa la città
Locarnese
14 ore

Picchiò un ragazzo in Piazza Grande, 3 anni di carcere

Un 19enne di origini siriane residente nel Luganese colpevole anche di rapina, infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti
Luganese
14 ore

Lugano, viadotto del Brentino: ‘Progetto in pausa’

Slitta qualsiasi ipotesi di riqualifica del comparto, in attesa che si completino gli approfondimenti su altri temi (PoLuMe e svincolo Lugano Sud)
09.03.2022 - 15:20
Aggiornamento: 16:54

Locarno, dopo 30 anni va in scena l’ultima ‘Maratona teatrale’

La rassegna si svolgerà dal 18 al 20 marzo. I promotori: ‘Rammarico, ma un bilancio positivo: in totale 270 rappresentazioni per oltre 32mila spettatori’

locarno-dopo-30-anni-va-in-scena-l-ultima-maratona-teatrale
Il ‘Grappolo’ di Tenero

Si chiude un capitolo importante: dopo 30 anni, 270 rappresentazioni e un totale di oltre 32mila spettatori, la "Maratona teatrale della Svizzera italiana" annuncia la sua ultima edizione.

Stamane il comitato organizzatore ha incontrato i giornalisti per illustrare il programma della rassegna che si svolgerà dal 18 al 20 marzo prossimi, al Teatro di Locarno. Ma subito, a inizio conferenza stampa, il "colpo di scena" con l’annuncio dell’addio alle luci della ribalta: «Con rammarico, abbiamo deciso di terminare con l’edizione 2022 questa nostra avventura – ha spiegato la presidente Neda Regolatti –. Non per mancanza di compagnie disposte a esibirsi sul prestigioso palco locarnese, ma per le difficoltà che incontriamo a coinvolgere nuovi sponsor. Fino ad alcuni anni fa il Dipartimento educazione, cultura e sport (Decs) versava un contributo importante che ci permetteva di proseguire l’attività con agio. Poi, però, il rubinetto è stato chiuso. Come comitato, composto da un gruppo di amici, continueremo a trovarci; ma ci rincresce per le compagnie di casa nostra che facevano affidamento su di noi per avere l’occasione di esibirsi in una vetrina blasonata come il Teatro di Locarno».

Roberto Marcollo, membro del comitato e tra i fondatori della manifestazione, stila un bilancio positivo: «Siamo partiti da una nostra idea che, poi, ha funzionato. I primi otto anni abbiamo usufruito di una sala ad Ascona; poi siamo venuti a Locarno, su un palcoscenico che ci ha permesso di fare un salto di qualità. La nostra maratona ha così offerto una piattaforma a chi nel nostro cantone si è messo in gioco artisticamente senza avere l’opportunità di raggiungere con le proprie forze un palco importante».

Va pure ricordato che il 30esimo era stato programmato nel 2020, ma poi la rassegna era stata annullata a causa delle restrizioni imposte per contenere la pandemia di coronavirus. Anche lo scorso anno, e per le stesse ragioni, il comitato aveva dovuto gettare la spugna. «Nel 2020 l’interruzione definitiva della nostra attività non era ancora stata decisa – conclude la presidente –. Oggi come oggi, però, crediamo che sia giunto il momento di far calare il sipario sulla rassegna».

Il programma della tre giorni

La Maratona teatrale della Svizzera italiana si aprirà venerdì 18 marzo, alle 18.30, nella sala al secondo piano di palazzo Marcacci, in presenza delle autorità comunali e dei rappresentanti delle compagnie teatrali. Seguirà un rinfresco offerto dalla Città, che è sempre stata vicina alla manifestazione.

Alle 21 si va in scena al Teatro di Locarno. La compagnia "Cittadella" di Lugano proporrà l’atto unico "La Marcolfa", scritto da Dario Fo.

Il giorno successivo, sabato 19 marzo, alle 15, la compagnia "Il Grappolo" di Tenero presenterà la commedia dialettale in due atti "Spüzza da tabac e profüm da mistero" di Leo Lenz. Alle 17 toccherà alla compagnia "Teatro Azzurro" di Quartino con la commedia brillante in due atti di Marinella Pawlowski "La bambina sottovuoto". Alle 21 conclude la giornata "La compagnia delle Isole" di Tegna, che si esibirà con "Quello che Shakespeare non ci ha detto", una libera interpretazione in undici scene di Tanja Höchstetter.

Domenica, 20 marzo, alle 14.30, la compagnia "Cör e fantasia" di Canobbio aprirà la giornata con "Gh’è na bestia in vall", due atti di Antonella Esposito Pescia. Alle 16.30, il gruppo professionale "Duo teatrale Fourés-Rougier" di Bellinzona presenterà la pièce drammatica in un atto "Questione in sospeso", degli stessi Fourés-Rougier. In serata invece, alle 18, "I comediant da Minüs" portano sul palco la commedia dialettale "Agenzia matrimoniale" di Stefano Palmucci. Seguirà, alle 20, la cerimonia di chiusura della manifestazione.

Ricordiamo che possono essere acquistati biglietti per una sola rappresentazione o anche per tre spettacoli (domenica) o l’abbonamento per l’intera rassegna. Per giovani, studenti e beneficiari dell’Avs sono previsti sconti. La prevendita è in corso agli sportelli dell’Organizzazione turistica Lago Maggiore e valli (telefono 091 759 76 60).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved