campagne-losone-mozione-plr-per-la-moderazione-del-traffico
Foto Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
8 min

Pierfranco Longo: ‘Tantissima delusione’

No superamento livelli, il presidente della Conferenza genitori: sconfortante che le istituzioni non siano riuscite a trovare un compromesso minimo
Ticino
57 min

Superamento dei livelli, bocciata la sperimentazione

Con 42 contrari (Plr, Lega, Udc, Mps) e 40 favorevoli (Ppd, Ps, Verdi, Pc, Più donne) cala il sipario sulla proposta di Bertoli: ‘Deluso per la scuola’
Mendrisiotto
1 ora

Droni e galline fra i vigneti. Viticoltori ecosostenibili

Tanti esempi nel Mendrisiotto. Andrea Conconi, direttore di Interprofessione della vite e del vino ticinese: ’Progressi nella produzione biologica’
Bellinzonese
1 ora

Sì ai 2,72 milioni per il Parco del Piano di Magadino

Il Gran Consiglio in notturna approva i due crediti a favore degli investimenti e per la gestione nel periodo 2021-2024
Ticino
1 ora

Sul decreto taglia spese si voterà il 15 maggio

Il Consiglio di Stato ha fissato la data della votazione popolare
Luganese
3 ore

Campione d’Italia? ‘Non sarà più casinò-centrico’

Dopo tre anni e mezzo, oggi la casa da gioco ha riaperto. E adesso? ‘Bisogna continuare a rimboccarsi le maniche’: intervista al sindaco Roberto Canesi.
Ticino
3 ore

Ecco perché il Tf non ha annullato la legge negozi

I giudici: cancellarla unicamente a causa delle (discutibili) modalità con cui è entrata in vigore sarebbe eccessivo e non appare quindi opportuno
Bellinzonese
3 ore

La musica come ponte tra Bellinzona e una scuola in Israele

Premio Spitzer all’istituto musicale Hmi per il progetto con la scuola del villaggio Neve Shalom dove convivono pacificamente ebrei e palestinesi
Grigioni
5 ore

Grono conta 47 abitanti in più

L’aumento riguarda tutte le frazioni. Al 31 dicembre 2021 nel Comune grigionese vivevano 1’427 persone.
29.06.2021 - 17:240
Aggiornamento : 02.07.2021 - 16:11

Campagne Losone, mozione Plr per la moderazione del traffico

Il consigliere comunale Mauro Quattrini chiede lo stanziamento di 10mila franchi per rendere la zona più sicura e liberarla dal transito parassitario

a cura de laRegione

Un credito di 10mila franchi per rivedere tutta la pianificazione viaria del comparto Campagne di Losone. È quanto chiede al Municipio il gruppo Plr, presentando una mozione denominata ‘Moderazione del traffico nelle campagne’.

Tale zona – lamenta Mauro Quattrini, consigliere comunale firmatario del testo – è quella che negli ultimi anni ha subito il maggiore sviluppo urbanistico e il conseguente maggiore incremento di traffico, anche parassitario. Tuttavia per la rete viaria non si è registrato alcun adeguamento, ciò che ha creato diversi problemi. 

Numerosi pericoli da scongiurare

“Considerato il grande incremento del traffico lento (acuito in quest’ultimo anno dalla situazione pandemica), nella zona Campagne vengono a crearsi numerose situazioni di pericolo evidente, problema a cui si potrebbe ovviare con una migliore pianificazione viaria – scrive Quattrini –. Inoltre, molte strade non hanno un calibro sufficiente per permettere l’incrocio di veicoli; le corsie destinate ai pedoni sono poco sicure e spesso invase da mezzi in movimento; la visuale nella maggior parte degli incroci è ostacolata da siepi e muri ampiamente fuori norma; vi sono aree con stalli di parcheggio blu e altre che non ne hanno alcuno; i punti verdi per la raccolta rifiuti in alcuni casi sono situati in luoghi veramente pericolosi (restringimenti di carreggiata, scarsa visibilità ecc.) e altro ancora”. 

Il gruppo si dice anche convinto che, essendo la zona Campagne non servita direttamente dal servizio di trasporto urbano, anche le auto, le moto, i veicoli di lavoro e d’urgenza abbiano il loro diritto di circolare in sicurezza e quindi auspica “perspicacia, coraggio e lungimiranza nelle scelte pianificatorie, al fine di migliorare e rendere più sicura la situazione viaria del comparto”. 

Scoraggiare il traffico parassitario

Oltre agli aspetti elencati, “si potrebbero anche ’introdurre dei sensi unici o dei permessi di circolazione solo per residenti, misure queste che non solo favoriscono la sicurezza, ma altresì scoraggiano il transito parassitario o immotivato”. A tal proposito si citano due esempi: il primo legato al parcheggio provvisorio per utenti del Meriggio provenienti da fuori comune in via Gaggioli, mentre il secondo legato al golf patriziale che da molti utenti viene raggiunto passando attraverso le Campagne anziché scendendo dalla ex Caserma. 

“Siamo coscienti che ogni misura che verrà adottata per migliorare la situazione potrebbe creare dei malcontenti legati ad abitudini acquisite, alle proprietà private, ai 30 km/h, alle precedenze da destra e quant’altro – conclude il mozionante –, ma questi sono falsi problemi che devono venir accantonati per un obiettivo superiore, che è quello di recuperare il tempo perso negli anni e creare una pianificazione viaria sicura, rispettosa delle esigenze attuali e future”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved