ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
42 min

Prima condanna in tribunale per il ‘caso targhe’

Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso
Locarnese
2 ore

Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese

Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
Ticino
2 ore

Cantonali ’23, candidati del Forum alternativo nella lista Ps

L’assemblea del movimento ha deciso ‘di non voler essere l’ennesimo partitino di sinistra, ma di lavorare a un movimento eco-socialista’. Sirica: ‘Felice’
Luganese
2 ore

Comano ha il suo Mercatino di Natale

Il prossimo martedì 6 dicembre il nucleo Tèra d’súra si vestirà con le atmosfere delle festività
video
Bellinzonese
2 ore

Un amico della 19enne morta: ‘Aveva un grande problema’

Roveredo/Bellinzona, un testimone presente al rave party abusivo parla di ketamina e dice di aver invano proposto al gruppo di allertare l’ambulanza
Luganese
3 ore

A Grancia la Posta cambia sede e ‘vestito’

Inaugurati i nuovi spazi, centrali e accessibili. Obiettivo del Gigante giallo creare dei ‘veri e propri centri di servizi’
Locarnese
3 ore

‘Vento di vita vera’, la storia culturale della Val Bavona

Il film di Kurt Koller verrà proiettato al Cinema Otello di Ascona martedì 29 novembre alle 20.30
Locarnese
3 ore

Consegnato il premio ‘Prenditi cura anche con il cuore’

Il Soroptimist Club Locarno ha deciso di premiare Annick Artaria, che ha svolto la sua formazione presso la Clinica Fondazione Varini a Orselina
Ticino
3 ore

In Ticino oltre 35mila dosi di richiamo: cosa cambia a dicembre

Adeguato il dispositivo: vaccinazioni al solo Centro cantonale di Quartino il 2, 3, 9 e 16 dicembre 2022, negli studi medici e nelle farmacie disponibili
22.02.2021 - 17:27

Locarno, no del Municipio a posteggi e auto in Piazza Grande

L'Esecutivo invita il Consiglio comunale a respingere la mozione di Alberto Akai che chiede di aprire in modo limitato e provvisorio ai veicoli

locarno-no-del-municipio-a-posteggi-e-auto-in-piazza-grande
(Foto Ti-Press)

Non va nella direzione auspicata per sostenere lo sviluppo del centro urbano, dunque la mozione va respinta. È quanto il Municipio di Locarno invita il Consiglio comunale a fare, riferendosi all'atto parlamentare presentato da Alberto Akai e cofirmatari in occasione della seduta del legislativo cittadino dell’8 luglio 2019 dal titolo “Accesso veicolare e creazione di un numero limitato di posteggi provvisori di corta durata in Piazza Grande”.

La richiesta della mozione, giustificata con la volontà di arginare la crisi dei commerci e la concorrenza dei centri commerciali fuori dall’agglomerato, è che “a titolo provvisorio (fino a quando non verrà esteso l’Autosilo Largo Zorzi verso la Piazza Grande), durante i periodi in cui la Piazza Grande non è utilizzata per manifestazioni e/o eventi, venga ripristinato l’accesso veicolare e previsto un numero limitato di posteggi (di breve durata) nella parte centrale della piazza (a lisca di pesce come già esistevano all’epoca)”.

In data 20 dicembre 2019 il Municipio aveva dato preavviso negativo alla proposta che a suo giudizio comprometterebbe la pedonalizzazione dell'area, sottolineando una serie di aspetti giuridici in forte contrapposizione con il reinserimento dei posteggi in Piazza Grande. Dopodiché sono seguiti un rapporto della Commissione del Piano Regolatore unico, d'accordo con l'esecutivo, e due rapporti della Commissione della Legislazione, quello di maggioranza anch'esso dello stesso avviso, e quello di minoranza a favore invece dell'atto parlamentare.

 

Ora il Municipio, senza ripercorrere le proprie osservazioni di carattere tecnico-giuridico "riconosciute anche dai commissari", ribadisce la volontà di "operare per una riqualifica adeguata degli spazi pubblici del centro urbano, il cui concorso di progetto è nella sua fase terminale". Oltre a ciò, l'esecutivo dichiara di aver dato "una chiara dimostrazione di sostegno delle attività economiche cittadine, concedendo l’aumento gratuito delle superfici destinate alle terrazze degli esercizi pubblici e offrendo di nuovo l’ingresso gratuito all’autosilo di Largo Zorzi durante le recenti festività". Più in generale, è convinto che la politica di gestione dei posteggi pubblici, in via di concretizzazione, "possa rispondere alle esigenze degli abitanti e delle attività economiche presenti in Città, senza entrare in conflitto con lo sviluppo delle varie forme di mobilità alternative all’auto, bensì creando delle sinergie interessanti". Si dice poi certo che la strada intrapresa sia "quella giusta per sostenere uno sviluppo adeguato del nostro pregiato centro urbano".

Pertanto il Municipio invita il Consiglio comunale ad aderire alle conclusioni del rapporto di maggioranza della Commissione della Legislazione e al rapporto della Commissione del Piano Regolatore e a respingere la mozione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved