protezione-civile-di-locarno-ecco-il-nuovo-rod
(Archjivio Pci)
Locarnese
19.01.2021 - 14:420
Aggiornamento : 19:06

Protezione civile di Locarno, ecco il nuovo ROD

Accolto dal Consiglio consortile il regolamento dei dipendenti e il preventivo. Il ‘grazie’della Vallemaggia ai militi per l'aiuto fornito a Cevio

Dopo un trentennio, il Consorzio Protezione civile di Locarno e Vallemaggia dispone, finalmente, di un Regolamento organico dei dipendenti (Rod) al passo con i tempi. Grazie al voto favorevole alle proposte di modifica avallate giovedì scorso dai delegati comunali, il nuovo Rod può, dunque, entrare a tutti gli effetti in funzione. Il voto, a dire il vero, è stato preceduto dalla proposta di alcune modifiche avanzata dal delegato di Locarno. Suggerimenti che però la maggioranza dei presenti non ha accettato. Motivo per cui la trattanda è stata archiviata così come presentata.

Nel corso della seduta, è pure stato approvato il conto preventivo dell'ente per il 2021. In coda ai lavori, dal delegato di Gordevio sono giunti, a nome dei Comuni valmaggesi, i ringraziamenti alla PCi per il prezioso lavoro svolto dai suoi militi dell'unità di assistenza a favore, in particolare, della Casa anziani di Cevio, dove la pandemia ha colpito un gran numero di dipendenti del personale dell'istituto. I militi hanno potuto rimpiazzare, laddove possibile, il personale ammalato e garantire un prezioso aiuto, nell'emergenza, in svariati lavori.

© Regiopress, All rights reserved