07.01.2021 - 15:00
Aggiornamento: 18:09

Tegna, frana un masso e distrugge la fontanella

Per valutare danni e contromisure, sopralluogo di geologo e forestale nella zona Ai Monti

tegna-frana-un-masso-e-distrugge-la-fontanella
Il masso ha provocato danni

Una frana ha causato danni ben visibili ai sentieri della zona Ai Monti, in territorio di Tegna. In particolare un masso di dimensioni imponenti, rovinato recentemente sul sentiero panoramico che costeggia le gole del fiume Maggia, ha centrato e demolito una fontana prima di fermarsi ai margini del camminamento pedestre. Senza quest'ultima probabilmente avrebbe finito la sua corsa sulla riva.  La zona nella quale si è staccato il materiale, ci ha spiegato il presidente del locale Patriziato, Adriano Gilà, è al centro di un intervento selvicolturale. I lavori di taglio e rimozione di alberi pericolanti, avviati prima dell'arrivo dell'inverno, riprenderanno non appena possibile. Il sopralluogo del forestale e del geologo ha intanto permesso di valutare la pericolosità della situazione e constatare l'instabilità del pendio e delle rocce a faglie sovrastanti, soprattutto in occasione di eventi meteorologici estremi (com'è stato il caso per la copiosa nevicata dei primi di dicembre). Proprio per questa ragione la panchina posta a pochi passi dalla fontana centrata dal masso è stata rimossa. Ora, d'intesa con il Comune di Terre di Pedemonte, si tratterà di vedere come intervenire. Nella zona transita infatti una condotta dell'acquedotto e non si esclude che una nuova fontana possa essere collocata lungo il sentiero. Di sicuro occorrerà procedere con la rimozione del materiale franoso e di quello pericolante ancora presente a monte e tra i due sentieri, meta ambita per una sgambata di molti escursionisti e pure di bagnanti.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved