casa-anziani-in-gambarogno-4-ospiti-positivi-al-covid
L'istituto a San Nazzaro (Ti-Press)
09.11.2020 - 12:05

Casa anziani in Gambarogno, 4 ospiti positivi al Covid

Alla Cinque Fonti scattano le procedure previste dal protocollo. Dai test risulta che anche alcuni collaboratori hanno contratto il virus

“Nonostante tutte le misure di protezione adottate, quattro residenti della casa per anziani Cinque fonti a San Nazzaro (Gambarogno) sono risultati positivi al Covid-19”. La segnalazione giunge direttamente dalla direzione e dal Consiglio di fondazione dell'istituto.
Per far fronte all'emergenza sono scattate immediatamente le procedure previste dal protocollo: i residenti e i collaboratori che sono potenzialmente entrati in contatto con i soggetti positivi sono stati sottoposti a tampone. Dall’analisi di laboratorio è emerso che anche alcuni collaboratori sono risultati positivi al virus. “Tutti i soggetti positivi, che per ora risultano asintomatici, sono stati trasferiti nel reparto Covid-19 predisposto, mentre gli altri residenti sono stati invitati a rimanere nelle proprie stanze, secondo le misure d'igiene rinforzate previste dall’Ufficio del medico cantonale – specificano i vertici della clinica –. Al contempo, le attività di animazione e intrattenimento sono state momentaneamente sospese a scopo precauzionale, così come le visite da parte dei famigliari”.
La direzione è in contatto con l’Ufficio del medico cantonale per monitorare l’evoluzione della situazione e valutare congiuntamente eventuali altri provvedimenti. Le famiglie dei residenti risultati positivi sono già state avvisate e verranno costantemente aggiornate sull’evolversi della situazione, così come nel caso di nuovi residenti positivi i cui familiari saranno
prontamente avvisati.
In conclusione il Consiglio di fondazione e la direzione della casa anziani ”esprimono la loro più profonda vicinanza alle famiglie toccate e ringraziano i collaboratori per l’impegno e la professionalità che stanno dimostrando nel gestire la situazione”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved