maltempo-di-agosto-a-gambarogno-danni-per-3-milioni-di-franchi
Agosto 2020 (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
40 min

Quasi 6mila franchi, il debito pro capite della Città di Locarno

Il Consiglio comunale ha approvato il consuntivo 2021: pesante deficit di 5’428’560 franchi e capitale proprio abbassato da 11,3 a circa 5,8 milioni.
Bellinzonese
3 ore

Manupia in concerto alla Spiaggetta di Arbedo-Castione

La collaudata coverband ticinese si esibirà alle 21
Locarnese
4 ore

Formazza-Rovana, sul confine i lupi uccidono un vitello

All’alpe di Cravariola azzannato a morte un bovino. I cani mettono in fuga i due predatori. Anche il vescovo emerito da Mogno difende la pastorizia
Ticino
4 ore

Polizia unica, Dafond in commissione: demolendo non si migliora

Il presidente dell’Associazione comuni (Act) in audizione alla ‘Giustizia e diritti’ ribadisce: ‘Prossimità, le polcomunali hanno un ruolo fondamentale’
Bellinzonese
4 ore

Abusò del figlio e di altri bambini, 4 anni e 6 mesi di carcere

Condannato un uomo sulla settantina: tra le mura di casa ha approfittato di una dozzina di ragazzini, la maggior parte durante sedute di massaggi
Bellinzonese
4 ore

Porte aperte al Teatro Sociale di Bellinzona

Durante l’estate, per cinque sabati, in concomitanza con il mercato cittadino, sarà possibile visitare la struttura dalle 10 alle 13
Bellinzonese
4 ore

Per valorizzare le ‘Ville’ della Val Malvaglia

Il Cantone ha promosso un incontro con le autorità federali in modo da assicurare le opere di recupero e trasformazione della regione
Locarnese
4 ore

Il BaseCamp 2022 del Festival si terrà alle Elementari di Losone

Il Comune ha confermato che l’Istituto scolastico accoglierà dal 3 al 13 agosto i giovani che nel 2019 e nel 2021 si erano ritrovati all’ex caserma
15.10.2020 - 07:44
Aggiornamento: 15:24

Maltempo di agosto a Gambarogno: danni per 3 milioni di franchi

Il Municipio stila il bilancio finale delle straordinarie precipitazioni di fine estate: in un’ora sono caduti oltre 55 litri di acqua per metro quadrato; in 6 ore oltre 100 litri.

A oltre un mese dal maltempo abbattutosi su alcune zone del Ticino il Municipio di Gambarogno stila il bilancio finale delle straordinarie precipitazioni cadute sabato 29 agosto e che hanno particolarmente colpito la regione con smottamenti, straripamenti di torrenti e riali, riempimento e tracimazione delle camere di ritenuta, intasamento delle aste fluviali di Dirinella, Gerra e Magadino. Per comprendere l’eccezionalità delle precipitazioni, sicuramente fra le più importanti degli ultimi 30 anni, l'amministrazione comunale fa sapere che in un’ora sono caduti oltre 55 litri di acqua per metro quadrato; in 6 ore oltre 100 litri. In questa occasione sono stati censiti ben 75 eventi, a cui vanno aggiunti i danni e i disagi subiti dalle abitazioni private. I primi interventi per la messa in sicurezza della popolazione e delle strutture sono stati coordinati dalla Polizia, dal locale Corpo pompieri e dall’Ufficio tecnico comunale. Un grosso supporto è pure stato fornito dal Cantone per il tramite del geologo cantonale, della Sezione forestale e dell’Ufficio dei corsi d’acqua.  

Il Municipio, con il supporto dell’Amministrazione comunale, dei preposti servizi cantonali e di progettisti esterni incaricati, ha identificato e commissionato in regime d’urgenza le opere più impellenti, soprattutto quelle per le quali si è ritenuto indispensabile procedere immediatamente per evitare il concretizzarsi di situazioni pregiudizievoli per la sicurezza di persone e strutture. Trattasi di una trentina di mandati per un importo complessivo di oltre 1 milione di franchi. "Ulteriori interventi, soprattutto lo svuotamento delle camere e delle aste fluviali – annota l'esecutivo – potranno essere pianificati con minore urgenza, tramite l’usuale prassi di approvazione da parte del Consiglio comunale, che dovrà pure ratificare gli interventi già eseguiti". Si stimano danni per complessivi 2,5-3 milioni di franchi. Il Municipio ha attivato vari contatti con il Cantone, le Ffs, la Ses, gli assicuratori e i proprietari delle abitazioni secondarie per reperire aiuti e sussidi, indispensabili per portare avanti le opere di ripristino e premunizione ancora necessarie. 

Sotto il profilo della prevenzione, il Municipio ricorda che il Comune da diversi anni partecipa a un progetto di manutenzione dell’area boschiva compresa fra la zona collinare e la riva lago, gestito in modo congiunto con tutti gli enti interessati; i lavori riguardano la cura del bosco e dei riali che si intersecano con queste importanti arterie nella loro parte finale. Oltre a ciò, le Ffs realizzeranno, a partire dall’anno 2022, opere di premunizione per 7 milioni di franchi. "Diverse opere di premunizione realizzate dal Comune nelle frazioni di Contone e Caviano si sono rivelate efficaci e hanno permesso di evitare danni maggiori" ha evidenziato l'esecutivo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved