Locarnese

Solduno, piazzetta per piccoli eventi. Via i 2 posteggi

A Locarno un'interpellanza del Ps, dopo la posa della pavimentazione pregiata nel nucleo storico

La nuova pavimentazione a Solduno (Ti-Press)
21 maggio 2020
|

La Città di Locarno ha investito centinaia di migliaia di franchi per le pavimentazioni pregiate a Solduno, in Contrada Maggiore e vie laterali. Il risultato è un vero gioiello, completato dalla posa di cartelli sinottici che informano sulla storia del nucleo soldunese. “In modo particolare - segnala il gruppo Ps del consiglio comunale cittadino in un’interpellanza (primo firmatario Pier Mellini) - ha ripreso vigore la piazzetta che separa, ma allo stesso tempo unisce, il fontanone e il vecchio lavatoio.

Pregevole la rara foto che si trova sul pannello all’interno dello stesso lavatoio e che ben ricorda l’importanza storico di questi due luoghi”. L’interpellanza passa poi alla questione spinosa: “Purtroppo la bellezza di questa piccola e suggestiva piazzetta è stata annullata dal fatto che inizialmente erano stati previsti due posteggi, che da subito hanno suscitato parecchie critiche da parte di abitanti particolarmente legati al nucleo storico, da parte del Patriziato e dal sottoscritto”. In effetti il Patriziato, con lettera datata 20 novembre 2019, stigmatizzava questa scelta chiedendo di eliminare con estrema fermezza i due posteggi. Il Patriziato stesso denunciava come “la bellezza del luogo, (un angolo suggestivo di Solduno) messa in risalto dalla nuova splendida pavimentazione e illuminazione pubblica, è oscenamente offuscata da questi 2 posteggi. È sconcertante vedere che in tutto il mondo si valorizzano i centri storici mediante pavimentazioni e pedonalizzazioni, mentre a Locarno si permette di posteggiare e imbrattare di olio la nuova pavimentazione!”. Le demarcazioni dei posti auto nel frattempo sono state tolte, ma c’è ancora chi utilizza lo spiazzo per lasciare la propria vettura. Va detto che nel nucleo di Solduno il saldo dei posteggi è negativo, ma basta guardare alle immediate vicinanze (via Streccione, via alla Rocca, ad esempio) per avere una situazione esattamente opposta, con un saldo positivo dei parcheggi. Per Mellini “la piazzetta potrebbe avere una connotazione ancora migliore in quanto si presta molto bene all’organizzazione di piccoli eventi culturali o più ludici dedicati ai bambini o più semplicemente a luogo d'incontro e di socializzazione”.

In conclusione le domande del gruppo Ps: Il Municipio ha dato risposta alla lettera del Patriziato di Solduno del novembre 2019? È stata coinvolta l’associazione di Quartiere? Se sì, qual è la sua posizione in merito? Il Municipio condivide quanto espresso dal Patriziato e dallo scrivente circa l’eliminazione definitiva dei due stalli fra il fontanone e il vecchio lavatoio? Come intende intervenire per fare in modo di mantenere libera la piazzetta? Come da documentazione fotografica, sono pure riapparse le biciclette; quali passi intende intraprendere il Municipio per evitare un nuovo deposito di biciclette? Il Municipio darà seguito alla proposta del Patriziato di dare un nome alla piazzetta?

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE