al-boschetto-cerca-una-nuova-sede
11.05.2020 - 17:41

'Al Boschetto' cerca una nuova sede

L'associazione per la prima infanzia deve lasciare gli spazi alla scuola elementare dei Saleggi di Locarno

 L'associazione per la prima infanzia "Al Boschetto", che d oltre 20 anni accoglie bambini del Locarnese, cerca urgentemente una nuova sede. La scuola elementare Ai Saleggi, dove svolge le sue attività dal 2009, non ha più spazio.

"Abbiamo iniziato la nostra attività nel 1998, ottenendo poi nel 2000 il riconoscimento cantonale - ricorda la responsabile della struttura -. Dal 2000 al 2009 abbiamo lavorato in un’aula della Scuola dell’Infanzia di Solduno. Nel 2006 ci siamo costituiti come Associazione prima infanzia. In seguito si è aggiunta anche una nuova attività che si svolge nel bosco di Solduno che abbiamo chiamato “I folletti del bosco”. Uno dei nostri principali obiettivi è quello di offrire ai bambini, ancor prima della scuola dell’infanzia, una socializzazione all’infuori dell’ambiente famigliare e con i compagni di gruppo. In più cerchiamo di accompagnare anche i genitori in questa esperienza di crescita. Offriamo svariate proposte educative e di divertimento: attività strutturate e libere, con stimoli individuali e di gruppo per favorire una sana crescita sociale, emotiva, linguistica e cognitiva. Da noi i bambini possono pitturare, giocare, costruire torri alte, saltare, scivolare, raccontare storie di animali, cantare come gli uccellini e sviluppare le loro competenze e i loro sensi. Ogni anno collaboriamo con vari enti cantonali per accogliere e inserire nei nostri gruppi bambini con difficoltà particolari: di comportamento o cognitive. Questo permette loro di accedere, incontrando meno difficoltà, alla Scuola dell’infanzia che frequenteranno in seguito".

La sede che l'associazione sta cercando deve avere almeno un locale di 60 metri quadrati, un ripostiglio, dei servizi igienici, un angolo cucina, e un giardino per le attività all’esterno. Altre informazioni su www.alboschetto.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved