28.02.2018 - 08:52
Aggiornamento: 11:44

Anche Quartino avrà il suo bordello

Dopo un lungo contenzioso, il Municipio si è dovuto adeguare al parere del Tribunale Federale: si tratta di “contenuti sia commerciali sia di servizio”

a cura de laRegione
anche-quartino-avra-il-suo-bordello

Stando alle istituzioni interpellate, essa “presenta contenuti sia commerciali sia di servizio”. Evidentemente, sulla scorta del Tribunale Federale, la prostituzione può essere intesa anche in questa prospettiva. E così il Municipio di Gambarogno si è dovuto mettere l'anima in pace e accettare il progetto di bordello presentato già nel 2013, nella zona industriale-artigianale di Quartino.

La ditta Globaltime SA aveva avanzato richiesta di licenza edilizia già 5 anni fa, nel marzo 2013. Il Municipio l'aveva negata, come spiega in un comunicato odierno, “ritenendo l’attività della prostituzione molesta e contraria alle norme di attuazione (NAPRvigenti nella zona industriale, artigianale e commerciale (ZIACdi Quartino Est”. Ne è seguito un “lungo contenzioso” durante il quale sono stati interpellati Consiglio di Stato, Tribunale amministrativo cantonale e infine Tribunale Federale. 

Ecco, tutte queste istanze, “hanno confermato che l’attività della prostituzione presenta contenuti sia commerciali sia di servizio”. Dunque, via libera a un nuovo spazio per il sesso a pagamento.

 

© Regiopress, All rights reserved