NJ Devils
ARI Coyotes
01:00
 
nei-grigioni-tutti-a-scuola-e-senza-obbligo-di-mascherina
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
1 ora

Per le cantonali si cerca in tutta l’area progressista

Il Partito socialista ha costituito la Commissione incaricata di trovare i candidati per la doppia tornata elettorale del 2023
Ticino
3 ore

‘Proscioglimento o al massimo pene pecuniarie sospese’

Sono le richieste dei legali di Eduardo Tartaglia e Alfonso Mattei nel processo per il caso Fec-Hottinger in corso al Tpf di Bellinzona
Bellinzonese
4 ore

‘L’aggregazione porta forza progettuale e maggiori competenze’

In vista del voto in Bassa Leventina, intervista a Roland David e Alberto Pellanda coinvolti in prima persona nelle fusioni di Faido e Riviera
Ticino
5 ore

Test superamento livelli: costo, valutazione, logistica...

Sperimentazione in terza media: ecco la proposta di emendamento (sei pagine) del Consiglio di Stato in vista del dibattito parlamentare sul Preventivo
Luganese
5 ore

Incendio allo Speedy Pizza di Massagno, due intossicati

Dopo l’esplosione di due batterie vi è stato un principio d’incendio, domato dai pompieri di Lugano. La polizia scientifica indaga sulle cause
Gallery
Locarnese
5 ore

Il ‘padel-graben’ che divide Sopra e Sottoceneri

La nuova disciplina, affine al tennis, conosce un crescente successo in Ticino. Ma nella nostra regione l’interesse per simili infrastrutture è scarso
Locarnese
6 ore

Ascona, nuovo parco giochi in via Delta

Presentata la domanda di costruzione. Nel frattempo vengono risanate anche le altre dieci aree attrezzate per i bimbi
Ticino
6 ore

Caso India, Biscossa (Ps): ‘Macché burro e ferrovia’

La prima firmataria della petizione che chiedeva lumi al governo respinge le accuse di Gobbi sui dati utilizzati: ‘Manca una risposta soddisfacente’
Locarnese
7 ore

Brione sopra Minusio, calano gli abitanti

Nel corso del 2021 le partenze hanno superato gli arrivi
07.08.2020 - 08:430
Aggiornamento : 18:12

Nei Grigioni tutti a scuola e senza obbligo di mascherina

L'anno 2020/21 inizierà con lezioni in presenza e classi intere; quarantena per chi torna da zone a rischio

a cura de laRegione

Nei Grigioni il nuovo anno scolastico e di tirocinio inizierà regolarmente con l'insegnamento presenziale in tutti gli istituti di formazione. Sulla base di una valutazione della situazione attuale - si legge in un comunicato stampa - il Cantone con l'inizio dell'anno scolastico non introdurrà nessun obbligo di indossare mascherine negli istituti di formazione. In collaborazione con l'Ufficio dell'igiene pubblica dei Grigioni e con il medico cantonale è stato definito il modo di procedere riguardo a questioni sanitarie, in particolare per quanto riguarda il contact tracing e il comportamento da tenere dopo un test del coronavirus.

Scuole dell'obbligo

Nell'anno scolastico 2020/21 le lezioni nella scuola dell'obbligo si terranno sotto forma di insegnamento presenziale con classi intere. Le regole di comportamento e le misure igieniche continueranno a essere di importanza fondamentale. Nella scuola dell'obbligo non si dovranno indossare mascherine. A seconda della situazione locale in relazione alla Covid‑19, un ente scolastico potrà introdurre un obbligo di indossare mascherine valido per persone adulte negli spazi comuni della scuola. Gli allievi di qualsiasi età o persone adulte che tornano da una zona definita a rischio dalla Confederazione, dovranno rimanere in quarantena per 10 giorni. Agli allievi verranno assegnate attività e compiti da svolgere a casa.

Grado secondario II e nel settore della formazione terziaria

Le informazioni fornite dal Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente (Deca) nel documento del 26 giugno 2020 "Attuazione delle prescrizioni federali concernenti la Covid‑19 nell'anno scolastico rispettivamente di tirocinio 2020/21" rimangono valide.

All'inizio dell'anno scolastico non verrà introdotto nessun obbligo mascherina negli istituti di formazione post‑obbligatoria del grado secondario II (scuole professionali, centri dei corsi interaziendali, scuole d'arti e mestieri, soluzioni transitorie, scuole medie superiori), del grado terziario (scuole specializzate superiori, scuole universitarie professionali e scuole universitarie) e di perfezionamento professionale.

Questa decisione si basa sull'analisi congiunta della situazione attuale svolta dall'Ufficio dell'igiene pubblica, dal medico cantonale e dal Deca. Se non è possibile rispettare le distanze minime e non possono essere adottati altri provvedimenti di protezione, il Cantone raccomanda di proteggersi indossando una mascherina. Spetta agli istituti di formazione dare attuazione in maniera sistematica alle regole di comportamento e alle misure igieniche dell'Ufsp secondo il proprio piano di protezione, il quale deve essere adeguato su base continua. Gli istituti di formazione possono stabilire provvedimenti che vanno oltre, ad esempio l'obbligo di indossare una mascherina durante le situazioni di insegnamento in cui non è possibile rispettare la distanza minima. La competenza e la responsabilità per l'introduzione di un obbligo di indossare mascherine spettano alla direzione dell'istituto di formazione

Se in un istituto di formazione sussiste un obbligo di indossare mascherine, gli allievi provvedono a portarne una con sé. In conformità alle disposizioni giuridiche, per gli apprendisti è l'azienda di tirocinio a dover mettere a disposizione dispositivi di protezione personale, come ad esempio le mascherine.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved