tre-cuccioli-abbandonati-nel-bosco-di-gnosca
04.10.2021 - 11:57
Aggiornamento : 20.12.2021 - 08:02

Tre cuccioli abbandonati nel bosco di Gnosca

In collaborazione con l’Ufficio del veterinario cantonale, la Spab sporgerà denuncia contro ignoti per abbandono di animali al Ministero pubblico

Dall’inizio dell’anno sono sei gli abbandoni di cani in Ticino registrati dalla Società protezione animali di Bellinzona (Spab). “Un dato che non si vedeva da molti anni”, scrive la Spab in un comunicato. L’ultimo caso è quello di un abbandono di tre cuccioli di circa tre mesi nei boschi sovrastanti il paese di Gnosca. A ritrovarli è stata una residente mentre era a passeggio con il suo cane. Subito allertata, la Spab li ha recuperati e portati al rifugio dove sono stati nutriti e hanno ricevuto le prime cure. Il loro stato di salute è buono visto che, verosimilmente, erano stati abbandonati da poco. “A questo punto, in collaborazione con l’Ufficio del veterinario cantonale, la Spab sporgerà denuncia contro ignoti per abbandono di animali al Ministero pubblico. Fatti come questo sono, al giorno d’oggi, inaccettabili e la Spab è decisa a trovare i colpevoli di questo ignobile gesto”. Per questo motivo la Spab invita chi avesse informazioni inerenti a cucciolate sparite o annuncio di vendita di questi animali a inviare un’e-mail a info@spab.ch. Ultimo abbandono in ordine di tempo sono stati due criceti lasciati sotto il sole nei dintorni del rifugio di Gorduno. “Le società protezione animali in Ticino sono ben cinque, sparse su tutto il territorio cantonale, basta contattarle per trovare una soluzione umana per il vostro amico animale”, si legge nella nota.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
abbandono animali spab
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved