ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
24 min

Atti sessuali con fanciulli, in carcere istruttore di yoga

L’uomo, sulla sessantina, lavorava in un centro del Luganese. Si trova in carcere da quest’estate su denuncia di almeno tre vittime
Luganese
1 ora

La Croce Rossa cerca persone che si dedichino agli anziani

La pandemia ha dimezzato la disponibilità di volontari e si fatica a trovare nuove leve. Pronta risposta, invece, per l’emergenza migranti dall’Ucraina.
Mendrisiotto
4 ore

Da Sciaffusa a Castel San Pietro per la Masseria di Vigino

Una coppia d’Oltralpe ha dichiarato il suo interesse per l’antico complesso rurale. Effettuato un sopralluogo con l’Ufficio dei beni culturali
Bellinzonese
5 ore

Tragedia in montagna, monitori indagati per omicidio colposo

Inchiesta sui due 14enni varesini morti sopra Ghirone: gli accompagnatori respingono le accuse riguardo alla scelta del sentiero impervio non ufficiale
Bellinzonese
10 ore

Incendio nel grottino di un’abitazione a Gnosca

Fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita. Sul posto sono giunti polizia e pompieri, per spegnere le fiamme
Ticino
12 ore

Nicola Klainguti nuovo capo della Sezione sviluppo territoriale

Lo ha nominato il Consiglio di Stato. Il Laureato in scienze della terra al Politecnico federale di Zurigo entrerà in carica il 1. gennaio
Ticino
13 ore

Responsabilità sociale, da Comuni e imprese c’è interesse

Oltre 200 persone hanno seguito una giornata su questo tema organizzata dai consiglieri di Stato Christian Vitta e Norman Gobbi
Ticino
13 ore

‘Il Servizio violenza domestica della Cantonale va potenziato’

Tamara Merlo e Maura Nembrini Mossi: ‘250mila franchi in più per raddoppiare le unità’. Più Donne propone un emendamento al Preventivo 2023
Ticino
14 ore

Previdenza, ‘scendiamo in piazza contro la tattica del salame’

‘E perché la fetta è ampia ma la torta inconsistente’. La Rete a difesa delle pensioni lancia la seconda mobilitazione per opporsi ‘ai tagli alle rendite’
Bellinzonese
14 ore

A Bellinzona terza serata di dialogo tra musulmani e cristiani

Sabato 10 dicembre al Centro Spazio Aperto confronto sulla fraternità tra Ismaele e Isacco e le rispettive discendenze
Ticino
15 ore

Parte il treno rossoverde, ‘sui livelli giochi politici’

Partito socialista e Verdi lanciano la campagna elettorale. Noi: ‘Saremo la novità’. Riget: ‘Il Mendrisiotto incarna le emergenze da affrontare’
Bellinzonese
15 ore

A Giubiasco e Bodio mercatini benefici pro associazione Alessia

Ecco gli orari e i giorni di apertura
Bellinzonese
15 ore

Panettonata a Pollegio con l’Atte Blenio-Riviera

Martedì 13 dicembre
31.08.2021 - 18:22
Aggiornamento: 18:55

'Ti ho raccolto' per gustarsi i prodotti del Piano di Magadino

La manifestazione si svolge domenica 19 settembre e prevede un percorso di 25 km da percorrere in bici con tappe in diverse aziende agricole.

ti-ho-raccolto-per-gustarsi-i-prodotti-del-piano-di-magadino
Da sinistra, Omar Pedrini, Marco Bassi, Alice Croce, Ulrico Feitknecht, Giovanni Antognini e Anita Tomaszewska (Ti-Press/Bianchi)

Venticinque chilometri da percorrere in bicicletta, con tappe in nove aziende agricole, dove si potranno gustare le prelibatezze preparate da sei chef con prodotti a km 0 del Piano di Magadino. Dopo quattro anni di pausa torna, domenica 19 settembre, la manifestazione 'Ti ho raccolto'. La principale novità è il coinvolgimento sia della Fondazione del Parco del Piano di Magadino sia dell'Unione contadini ticinesi (Uct) che organizzano la manifestazione con la Tior Sa, società che distribuisce i prodotti dei soci della Federazione ortofrutticola ticinese (Foft). Infatti, a differenza delle scorse tre edizioni organizzate da Tior, quest'anno i partecipanti potranno gustarsi piatti – anche grazie alla collaborazione con Sapori Ticino – molto variegati, visto che, grazie all'Uct, sono state coinvolte aziende attive in ogni ambito della produzione agricola: dalla coltivazione di ortaggi a quella di erbe aromatiche fino all'allevamento di bestiame (o perfino di lumache). Oltre all'offerta culinaria, la manifestazione permetterà pure ai partecipanti di attraversare alcune zone, di grande impatto visivo e naturalistico, all’interno del Parco del Piano di Magadino, situate al di fuori dei percorsi usuali e conosciuti. E tutto ciò promuovendo la mobilità lenta e valorizzando la filiera agroalimentare locale.

'Ti Ho raccolto nel Parco del Piano' rappresenta una «possibilità di dialogo importante tra consumatori e produttori», ha affermato durante una conferenza stampa a Cadenazzo Alice Croce, presidente di Tior. Infatti, uno degli obiettivi della manifestazione è quello di avvicinare i ticinesi, ma anche i turisti, ai produttori locali, facendo loro riscoprire le meraviglie naturali e alimentari che questa importante zona è in grado di offrire. Mettere in contatto consumatori e produttori è «essenziale», anche per Omar Pedrini, presidente dell'Uct. Grazie a questa manifestazione si mette «il giusto accento sull’attore principale del Piano, ovvero la produzione agricola». Pedrini non intende «sminuire gli altri settori come lo svago e la biodiversità, ma il parco non può fare a meno dell'agricoltura» e viceversa. Ne è ben consapevole il vicepresidente della fondazione del Parco del Piano di Magadino Ulrico Feitknecht, che ha sottolineato come l'agricoltura sia uno dei «punti cardine», assieme allo svago e alla natura. Anche questi ultimi elementi hanno però la loro importanza, visto che «negli ultimi 18 mesi si è registrato un incremento dei turisti». Inoltre, grazie alla nuova galleria di base del Monte Ceneri, il bacino d'interesse, valutato in passato a 100mila abitanti, è «aumentato notevolmente». Da parte sua il direttore della fondazione Giovanni Antognini ha precisato che 'Ti ho raccolto' ha il pregio «di mettere tutti gli attori allo stesso tavolo. Un aspetto importante anche in prospettiva futura». Inoltre, «uno dei nostri compiti è quello di far conoscere alla popolazione il Parco con le sue attività. E questo progetto ci permette di farlo». Una manifestazione – l'intenzione è di riproporla ogni due anni – che si inserisce in una serie di altri progetti: da ulteriori offerte culinarie, a percorsi didattici, fino alla realizzazione di una propria pista ciclabile, parte della quale sarà percorsa dai partecipanti il prossimo 19 settembre. Anche Marco Bassi, direttore di Tior, ha sottolineato come sia «importante collaborare». Ora la speranza è che il coinvolgimento della fondazione del Parco e dell'Uct in questo progetto possa dare slancio a tutte le attivita presenti sul Piano. E in particolare a quella agricola: «È importante far conoscere ai consumatori come e cosa viene prodotto. Già nelle edizioni passate ci siamo resi conto che vi è una carenza di informazione. Forse dopo questo evento il consumatore non guarderà solo il prezzo ma anche la provenienza dei prodotti». Insomma, si tratta di un evento che «permetterà ai consumatori di capire che il Parco e il Piano di Magadino è anche loro», ha sottolineato Anita Tomaszewska (Uct).

'Ti Ho raccolto nel Parco del Piano' è aperto a tutti e si svolgerà con qualsiasi tempo. A partire dalle 8 partiranno gruppi da 50 ciclisti ogni venti minuti, per un massimo di 500 partecipanti. Gli interessati possono già iscriversi su www.tihoraccolto.ch, sito sul quale si trovano anche ulteriori informazioni. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved