ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
10 min

Al Campus Supsi a Mendrisio si parla di zanzare e altro

In programma per venerdì una conferenza della Società entomologica della Svizzera italiana
Ticino
1 ora

‘I detenuti con misure terapeutiche vanno adeguatamente seguiti’

La richiesta al governo delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’ è ora nero su bianco. La mozione firmata da tutti i gruppi parlamentari
Ticino
2 ore

‘Avanti’, la porta è aperta a tutti

Presentato il nuovo movimento fondato da Mirante e Roncelli dopo le dimissioni dal Partito socialista. ‘Una forza di centro sinistra, moderna e aperta’
Luganese
3 ore

Pura, condannata a 4 anni la donna che accoltellò l’ex marito

La Corte ha accolto integralmente le richieste di pubblica accusa e accusatore privato, sostenendo che l’imputato abbia mentito per costruirsi un alibi
Ticino
3 ore

Primo incontro fra partiti sul dopo Carobbio agli Stati

Domani rendez-vous tra i vertici cantonali delle forze politiche rappresentate a Berna. Per scongiurare un ‘bel pasticcio’, Farinelli dixit
Ticino
3 ore

Tirocinio, ‘i contratti sciolti non allungano la formazione’

Lo fa sapere il Dipartimento dell’educazione cultura e sport (Decs), che ha anche aperto il concorso per la nomina dei docenti per il prossimo anno
Grigioni
3 ore

Val Calanca, strada forse riaperta prima del weekend

Nella migliore delle ipotesi i lavori di sgombero inizieranno domani. Anche oggi il meteo ha ostacolato la valutazione dei rischi di nuovi scoscendimenti
Luganese
4 ore

Il Convento del Bigorio apre le sue porte per una giornata

L’8 dicembre sarà possibile visitare gli spazi di un monumento cantonale protetto, dal coro dei frati alla cappella Botta
Luganese
4 ore

Sottrasse mezzo milione a un conoscente, ma non fu riciclaggio

Appropriazione indebita: inflitti 15 mesi di carcere, sospesi con la condizionale, a un 39enne comparso di fronte alle Assise criminali di Lugano
Bellinzonese
5 ore

Corsi di potatura secca di alberi da frutta

Sabato 10 dicembre dalle 9.30 alle 12.30 a Malvaglia e sabato 17 dicembre dalle 9.30 alle 12.30 a Stabio
Bellinzonese
5 ore

Ultima tappa per completare la fibra ottica nel Bellinzonese

Amb e Swisscom comunicano che l’anno prossimo saranno connessi anche a Pianezzo, Paudo, Claro, Gudo, Moleno e Preonzo
Locarnese
5 ore

Museo e atelier Remo Rossi, è ‘BIANCA’ l’idea vincente

Lo studio Buzzi Architetti ha vinto il concorso a inviti per la progettazione di complesso e spazio espositivo dedicati allo scultore morto 40 anni fa
Bellinzonese
5 ore

‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’

Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile
Bellinzonese
5 ore

Patriziato di Carasso in assemblea

Giovedì 15 dicembre alle 20.15 nella sala patriziale sarà, fra l’altro, discusso il preventivo 2023 che prevede un avanzo d’esercizio di 260mila franchi
Mendrisiotto
5 ore

Stabio, consegnate le Menzioni comunali 2022

Il Municipio incontra la popolazione per lo scambio di auguri e premia sportivi e cittadini meritevoli. Oltre a un edificio ecosostenibile
Ticino
5 ore

‘Il nuovo accordo fiscale è molto favorevole per i frontalieri’

Lo scrive in una lettera ai giornali lombardi il ministro dell’Economia italiano Giorgetti, che fa il punto della situazione sull’annoso dossier
21.05.2021 - 12:22
Aggiornamento: 19:15

Il nuovo centro visitatori di Bellinzona è 'unico e inedito'

L'infopoint in Piazza Collegiata aprirà i battenti domani, 22 maggio, e sarà accessibile tutti i giorni. Attirerà turisti, ma anche la popolazione locale.

il-nuovo-centro-visitatori-di-bellinzona-e-unico-e-inedito
Da sinistra: Juri Clericetti, Mario Branda, Sibilla Quadri e Davide Caccia (Ti-Press/Crinari)
+10

Scoprire in modo interattivo le proposte turistiche che offre il territorio del Bellinzonese, viverle grazie a una sala degli spechi con immagini caleidoscopiche e gustare una ampia varietà di prodotti locali. Da domani, 22 maggio, nel cuore cittadino di piazza Collegiata sarà aperto il nuovo centro visitatori (o Infopoint) che sarà accessibili tutti i giorni. Una vera e propria attrazione pensata non solo per i turisti ma anche per la popolazione locale. Chiunque potrà approfittare di questa proposta indicata dai promotori come unica e inedita per il Ticino.

A dimostrazione che la struttura d’accoglienza susciti interesse, oggi durante la conferenza stampa di presentazione diversi turisti avrebbero già voluto entrare, malgrado fosse ancora chiuso. Tutti lo potranno fare da domani: il nuovo centro visitatori – finanziato dalla Città (costato come previsto circa un milione di franchi) e realizzato in collaborazione con l’Organizzazione turistica regionale Bellinzonese e Alto Ticino (Otr-Bat) e il Centro di competenze agroalimentari Ticino (Ccat) – è situato al pianterreno dello stabile di Banca Stato in piazza Collegiata e sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18, il sabato dalle 9 alle 16 e la domenica dalle 10 alle 16.

«Si tratta un primo tassello di un progetto molto più ampio», ha affermato il sindaco Mario Branda. Un progetto volto a «proporre Bellinzona e tutta la regione dell’Alto Ticino come una meta turistica complementare a Lugano e Locarno». Regione che ha infatti «un potenziale in larga parte ancora inespresso». Il prossimo passo è quello «della valorizzazione dei castelli, di cui discuterà ancora prossimamente il Consiglio comunale». Branda ha poi presentato un puzzle che ritrae un quadro di Bellinzona del pittore britannico William Turner che lo ha dipinto attorno al 1840. «Se già allora un pittore di fama planetaria si è fermato per parecchio tempo a Bellinzona, scoprendone e dipingendone il paesaggio, crediamo che anche oggi un turista possa essere entusiasta di scoprire e vistare le perle che offre la nostra regione».

Scopri, vivi e gusta

Le parole chiave che caratterizzano l’Infopoint sono ’scopri’, ’vivi’ e ’gusta’. Infatti, entrando nel centro d’accoglienza progettato dallo studio Erlebnisplan, ci si trova innanzitutto davanti a un’isola con una mappa interattiva della regione che fa scoprire al visitatore le varie offerte turistiche del territorio, come sentieri e percorsi per la mountain bike. Vi è poi un modellino 3D dei castelli e una serie di postazioni con schermi che forniscono spunti e idee in ambito culturale, sportivo e gastronomico. «Vogliamo giocare la carta del Ticino da scoprire, quello un po’ più insolito, selvaggio o tradizionale», ha da parte sua sottolineato Davide Caccia, direttore del Settore finanze e promozione economica della Città. Proseguendo si intravvede poi una sala con degli specchi e degli schermi che mostrano immagini fisse e in movimento della regione. «Un’esperienza emozionale, sorprendente e volutamente artistica che solletica i sensi e la fantasia». Non da ultimo nell’atrio centrale è anche presente un punto vendita dove si possono acquistare prodotti locali. «Una vetrina che mostra le potenzialità del nostro territorio in termini agroalimentari, che intriga il turista e che suscita anche l’interesse della popolazione locale». Ovviamente è anche presente uno sportello turistico per informare i visitatori e che permette di acquistare diversi ticket e biglietti di accesso ad esempio per musei o teatri.

Sibilla Quadri, direttrice del Ccat, ha poi illustrato nel dettaglio la ’Bottega Ticino a te’, parte di una serie di punti vendita presenti in tutto il Ticino che hanno lo scopo «di valorizzare la produzione agroalimentare del Cantone, molto ricca e di ottima qualità». Grazie a questo progetto «turisti e residenti hanno modo di conoscere la vastità dei prodotti, che vengono così resi anche più accessibili». Al momento lo shop non vende prodotti freschi, «ma l’intenzione e quella di organizzare delle degustazioni durante giorni e orari definiti in modo che i produttori possano presentare i loro articoli».

Un gioiellino in regalo

Il centro visitatori fungerà anche da sede principale per l’Otr-Bat, finora presente a Palazzo Civico (come anche lo sportello d’informazioni turistiche). «Abbiamo ricevuto un grande regalo, un gioiellino» ha detto il direttore Juri Clericetti. «Un regalo non solo per l’Otr, ma per tutto il territorio». Infatti si tratta di una «porta d'entrata per tutta la regione e non solo per Bellinzona. Una vetrina importantissima per lo sviluppo turistico». Inoltre, è un Infopoint «4.0 che permette di promuovere le offerte turistiche tramite un sistema moderno, attuale, interattivo e ludico». Un centro d’accoglienza che rappresenta «un’attrazione turistica anche per la popolazione locale e che diventerà un luogo d’incontro». Clericetti ha poi anticipato che lo stesso concetto sarà installato prossimamente anche a Biasca, nella sede dell’Otr che aprirà i battenti in stazione.

L’obiettivo dei partner coinvolti nel progetto è di accogliere inizialmente tra i 35’000 e i 40’000 visitatori all’anno, per poi vederli aumentare – di pari passo con l’implementazione delle misure di valorizzazione della Fortezza – fino a 100’000 nel giro dei prossimi cinque anni. Tuttavia, a causa delle misure anti Covid-19 in atto, attualmente il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente sarà di 15. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved