ballottaggio-a-riviera-si-sfidano-la-novita-e-l-esperienza
Alberto Pellanda, 63 anni, e Ulda Decristophoris, 43 anni, in corsa per la poltrona di sindaco (Ti-Press/Gianinazzi)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
20 min

La Sat di Mendrisio sale sulla cima del Pecian

Il programma prevede un’escursione panoramica in Valle Leventina per il 16 luglio prossimo
Gallery
Mendrisiotto
4 ore

Cade dalla moto e viene travolta dall’auto che segue

Incidente con esito mortale nella notte A2 all’altezza di Rancate. Autostrada temporaneamente chiusa per i rilievi del caso
Gallery
Locarnese
4 ore

Si schianta contro un palo di cemento. Muore un ventenne

Grave incidente della circolazione nella notte a Broglio, dove perde la vita un giovane. Lievi ferite per altri due passeggeri
Bellinzonese
18 ore

Malore in auto, code fino a 10 km in Leventina

Pomeriggio di passione sull’autostrada A2 in direzione nord a causa di una persona incolonnata all’altezza di Ambrì che si è sentita male
Gallery
Bellinzonese
20 ore

Auto contro moto sulla cantonale a Iragna, un ferito

L’incidente è accaduto attorno alle 14.30. Chiuso per circa un’ora il tratto stradale teatro del sinistro
Ticino
1 gior

Auto in panne, galleria del San Gottardo chiusa (direzione nord)

Mentre al portale urano già dal mattino si registravano code chilometriche, anche a quello di Airolo sono da prevedere disagi
Locarnese
1 gior

La Centovallina torna a circolare in Italia

Interrotto ieri a causa dei disagi provocati dalle abbondanti precipitazioni, il servizio internazionale è ripreso stamane
Ticino
1 gior

Quarta dose per viaggiare? ‘Disponibile a pagamento’

Il secondo richiamo al momento non è né omologato da Swissmedic né raccomandato dall’Ufficio federale. Costa circa 60 franchi.
Gallery
Locarnese
1 gior

Il caro benzina appesantisce l’aviazione leggera

L’Aero club Locarno fa i conti con l’impennata del prezzo del carburante. Si vola meno e per i pezzi di ricambio occorre pazienza.
Mendrisiotto
1 gior

Scuole di Riva San Vitale, ‘si rischia il blocco dei lavori’

A lanciare l’allarme è il municipale Sergio Bedulli: ‘Approvate quasi 30 opere non previste. Superamento dell’importo sulle delibere vicino al 10%’.
Luganese
1 gior

‘Un campeggio antimilitarista contro la conferenza a Lugano’

È quanto ha organizzato, da questa sera fino a lunedì, il Csoa Molino a Massagno al parco Ippocastano
Locarnese
1 gior

Polizia, Zanchi: ‘Niente campagna elettorale sugli agenti’

Locarno, il capodicastero sicurezza replica a Cotti: ‘Avevo informato tutti in municipio sui contenuti della conferenza stampa’.
Bellinzonese
1 gior

Gorduno-Galbisio, Santa Messa a San Carpoforo

Il Consiglio parrocchiale informa del cambiamento per la celebrazione di domenica 3 luglio delle 10.30
Mendrisiotto
1 gior

Riva San Vitale, una nuotata in compagnia

Il 10 luglio si terrà l’undicesima traversata popolare del golfo, organizzata in collaborazione con la Società di salvataggio Mendrisiotto
Mendrisiotto
1 gior

Chiasso, no usa e getta, tornano i bicchieri riutilizzabili

Il Municipio annuncia che manifestazioni come Nebiopoli e Festate avranno di nuovo, dopo la sperimentazione 2019, un’impronta più green
Luganese
1 gior

Lugano, nuove tecnologie e produzione industriale

A Lugano la 55esima edizione della Conferenza internazionale CIRP CMS sul tema ‘Leading manufacturing systems transformation’
Mendrisiotto
1 gior

Incontro ravvicinato tra i momò e il governo federale

In gita fuori porta, il Consiglio federale si è ritrovato a tu per tu con politici e popolazione. Incursione dei contrari a terza corsia A2 e area Tir
Ticino
1 gior

Passate le nubi nere della pandemia, Arcobaleno torna a crescere

Nell’anno del 25°, la Comunità tariffale del trasporto pubblico parte sotto i migliori auspici. ‘I prezzi sono convenienti’, ribadiscono più voci
Ticino
1 gior

‘Banca dati polizia: progetto affidato alla Confederazione’

Il governo risponde all’interrogazione di Galusero. Lui: ‘Sono deluso, l’assenza ancora oggi di un database nazionale fa il gioco della criminalità’
Mendrisiotto
1 gior

Processioni, d’ora in poi dossier descrittivi per i trasparenti

In risposta a un’interrogazione, la Città anticipa delle novità e garantisce che le opere danneggiate vengano subito valutate per il restauro
Grigioni
1 gior

Grono, chiusura notturna della H13 Strada Italiana

Da lunedì 18 luglio a mercoledì 20 luglio dalle 22 alle 5 la tratta rimarrà chiusa alla circolazione per i lavori alla chiesa San Bernardino
Mendrisiotto
1 gior

Mendrisio al lavoro per ridurre l’edificabilità

Sui Piani regolatori il Municipio intende giocare d’anticipo. Con l’obiettivo di tutelare i comparti sensibili
Ticino
1 gior

Insieme a luglio arrivano i radar

La polizia comunica in quali località verranno effettuati settimana prossima i controlli della velocità mobili e semi-stazionari.
Luganese
1 gior

Plan B Lugano, il governo: ‘Rischio ridotto di riciclaggio’

Rispondendo a un’interrogazione, il Consiglio di Stato smorza le preoccupazioni in virtù della natura locale delle transazioni in criptovalute
Mendrisiotto
1 gior

Occhi puntati su Simonetta Sommaruga. ‘Ne sono cosciente’

Dalle corsie A2 ad AlpTransit, la direttrice del Datec sa che le resistenze dei momò sono forti e le aspettative elevate
Ticino
1 gior

Galeazzi (Udc): ‘L’aliquota fiscale sarà adeguata dal 2023?’

Il deputato democentrista interroga il Consiglio di Stato: ‘Con la ‘progressione a freddo’ il contribuente si troverebbe a pagare meno imposte’
Bellinzonese
1 gior

Si cerca Giuseppe Brioschi, è scomparso martedì da Bellinzona

La polizia prega chiunque dovesse vederlo di chiamare il Comando allo 0848 25 55 55.
Luganese
1 gior

Camignolo, ecco i migliori allievi delle scuole medie

Premiati per la miglior media raggiunta alla fine dell’anno scolastico 2021-2022
Ticino
1 gior

Carceri, agenti di custodia cercansi: aperto il concorso

Il direttore Laffranchini parla a laRegione del numero di assunzioni che potrebbero esserci. Il 20 luglio serata informativa a Rivera
Ticino
1 gior

La campagna ‘Montagne sicure’ allarga il raggio d’azione

Quest’anno particolare attenzione a segnaletica dei sentieri, e-bike, cani da protezione delle greggi e vacche nutrici. Gobbi: ‘Collaborazione importante’
Bellinzonese
1 gior

Cerimonia di passaggio del comando delle Scuole sanitarie 42

Daniele Meyerhofer venerdì 1° luglio ha riconsegnato la bandiera, il comando della scuola e della piazza d’armi a Silvano Barilli
Bellinzonese
1 gior

Centro sci nordico, fallita la società incaricata della gestione

La Sagl responsabile di ristorante e albergo ha depositato i bilanci. A pesare sarebbero i costi di gestione. Questa sera l’assemblea della Sa.
Bellinzonese
1 gior

Festa della Madonna del Rosario con Milizia napoleonica

La manifestazione avrà luogo domenica 3 luglio ad Aquila: alle 8 presa della bandiera e saluto delle autorità, poi Santa Messa e processione
laR
 
06.05.2021 - 21:36
Aggiornamento: 07.05.2021 - 09:45

Ballottaggio a Riviera, si sfidano la novità e l'esperienza

Il 16 maggio i cittadini dovranno scegliere tra la municipale rieletta Ulda Decristophoris (Ppd) e il sindaco uscente Alberto Pellanda (Plr)

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

La sfida per la poltrona di sindaco a Riviera è lanciata. In corsa vi è da un lato una donna, popolare democratica, da relativamente poco presente nel Comune e nella politica attiva, ma che ha già raccolto numerosi consensi a livello locale. Dall’altro, un uomo, liberale radicale, con già molti anni di esperienza politica alle spalle, che non intende passare il testimone. Il prossimo 16 maggio i cittadini dovranno infatti scegliere tra la municipale riconfermata Ulda Decristophoris e il sindaco uscente Alberto Pellanda nel ballottaggio per il sindacato. 

Decristophoris, 43 anni, ha due figlie di 20 e 14 anni, è stata docente di scuola elementare per 17 anni per poi diventare direttrice, nel 2014, dell’Istituto scolastico comunale di Cadenazzo. Come hobby pratica la corsa a livello amatoriale, suona il pianoforte e la chitarra. Ama inoltre passeggiare in Riviera, dove è arrivata alla fine del 2016. Nel 2017 è stata eletta in Consiglio comunale nel neocostituito Comune (nato dall’aggregazione di Lodrino, Cresciano, Osogna e Iragna) e nel 2018 è subentrata in Municipio al posto del sindaco Raffaele De Rosa eletto in Consiglio di Stato. In seguito alla partenza di De Rosa, l’allora vicesindaco Pellanda – 63 anni, sposato con un figlio di 37 e una figlia di 35 anni – è stato nominato sindaco. La sua carriera politica è iniziata nel 1980, quando è stato eletto nel Consiglio comunale di Osogna. Nel 1984 è diventato municipale e dal 2000 al 2017 (con una pausa dal 2004 al 2008 per motivi di salute) ha ricoperto la carica di sindaco. A livello professionale, dal 1977 fino al pensionamento ha lavorato nell’Amministrazione cantonale all’Ufficio tassazione delle persone giuridiche di cui è anche diventato responsabile. Come hobby pratica la bicicletta e per alcuni anni è stato responsabile della squadra di hockey dove giocava suo figlio.

Innanzitutto, perché ha deciso di fare il ballottaggio?

Ulda Decristophoris: Dopo attente riflessioni ho deciso in modo convinto di mettermi a disposizione. Tuttavia, non è stata una decisione solo mia, ma anche della sezione Ppd che ha a sua volta fatto le dovute riflessioni. 

Ad esempio sul fatto che il Ppd ha ottenuto, seppur per poco, la maggioranza relativa sia in Municipio (3 Ppd e 2 Plr su 7 municipali) sia in Consiglio comunale (11 Ppd e 10 Plr su 31 membri)?

Decristophoris: Questo è stato un elemento di riflessione. Inoltre, due anni fa il Ppd ha fatto un certo tipo di scelta [aveva ritirato il suo candidato alla corsa per il sindacato dopo la partenza di De Rosa, rinviando la battaglia alle elezioni del 2020 poi posticipate di un anno, ndr] e penso che ora si legittimato a farne un’altra.

Come valuta questa scelta? Se l’aspettava?

Alberto Pellanda: Scegliere il sindaco è un diritto dei cittadini che va riconosciuto. Non avrei tuttavia pensato di dover andare al ballottaggio [Pellanda ha ottenuto 1’147 voti personali contro i 951 di Ulda Decristophoris, ndr]. Insomma, non condivido molto questa scelta.

Questa decisione può aver intaccato il clima in Municipio, che sembrava molto positivo?

Pellanda: È chiaro che se dovessi essere rieletto sarò confrontato con tre colleghi che volevano un altro sindaco. In ogni caso continuare come prima sarà difficile: non tanto per i rapporti in Municipio, ma per il modo di fare di certe persone che mi ha molto deluso. Un ballottaggio non è un gioco o una competizione.

Si spieghi.

Pellanda: È cambiato il modo di fare politica e questo non mi piace: in vista dell’aggregazione c’era entusiasmo e si remava tutti nella stessa direzione, poi man mano ho iniziato ad avere la sensazione che alcune persone, che per me erano anche dei punti di riferimento, hanno iniziato a fare ragionamenti tipici della politica d’una volta. E questo mi ha deluso. Le potenzialità per discutere in modo costruttivo tutti assieme c’erano, ma questo concetto è stato stravolto: certe volte mi sembra che qualcuno abbia agito superficialmente.

Se venisse sconfitto il 16 maggio, resterà in Municipio?

Pellanda: Vedremo.

Che clima si aspetta in Municipio dopo il ballottaggio?

Decristophoris: Nel caso fosse eletto Pellanda, non sarà inficiata la mia volontà di impegnarmi per la comunità, per dare quella marcia in più che ha bisogno il Comune. Da parte mia non c’è nessuna intenzione di andare a intaccare i rapporti o di ostruire la progettualità che caratterizza questo Municipio.

In che modo la sua esperienza professionale l’ha aiutata?

Pellanda: Mi ha permesso di conoscere il Ticino da Airolo a Chiasso, ma anche di conoscere aziende nazionali e internazionali di prestigio. Inoltre, sono partito da mozzo per poi diventare comandante della nave. E questo percorso, molto arricchente, mi ha permesso, fra l’altro, di capire quali sono le esigenze e le problematiche che caratterizzano l’imprenditoria anche a livello internazionale. Mi permette inoltre di capire subito quali sono le dinamiche in gioco.

Decristophoris: Il direttore di una scuola comunale è un funzionario che si raffronta con il datore di lavoro che è il Municipio e collabora con il team dell’amministrazione, ma è anche un punto di riferimento. Mi permetto anch’io di usare la metafora del capitano: mi sono resa conto di quanto sia importante dialogare in maniera aperta e promuovere il lavoro di squadra, costruendo le proprie idee, capendo quali sono i bisogni effettivi dei collaboratori, così da generare un vero equipaggio. Dialogare in maniera aperta, aprirsi a visioni diverse arricchisce tantissimo. La mia professione mi ha inoltre permesso di confrontarmi con autorità, specialisti od operatori sia al livello cantonale, sia nazionale. 

Riuscirà a conciliare le due funzioni?

Decristophoris: In questo momento della mia vita ho ancora energie fresche. Inoltre, ho una capacità organizzativa innata: quando sono diventata mamma non ho mai smesso di lavorare. Essere capaci di coinvolgere l’equipaggio (in termini di deleghe, collaborazioni, ecc.), essendo organizzati e ordinati e creando le condizioni per costruire una comunità su cui si può contare, permette di non perdere d'occhio nulla e di non lasciare nulla al caso. 

Dovrà ridurre la percentuale lavorativa?

Decristophoris: Se sarà necessario, prenderò accordi con il mio datore di lavoro per capire come sarà possibile compensare l’eventuale mancanza di tempo nel svolgere il mio incarico attuale.

L’esperienza in politica è importante per fare il sindaco?

Pellanda: Sì. Anche se non è più come in passato quando sedersi in Municipio era più che altro legato al fatto di nominare qualcuno che conoscevi e non al fatto di essere progettuali. Infatti, al giorno d’oggi bisogna anche essere visionari e non solo accontentarsi di quello che si ha vissuto. Se non si hanno obiettivi, progettualità ed entusiasmo è meglio rinunciare in partenza.

Dopo così tanti anni in politica, la motivazione e l’entusiasmo sono sempre gli stessi?

Pellanda: Direi che sono aumentati, in particolare con l’aggregazione. Se fossimo rimasti alla situazione precedente, magari si sarebbero un po’ spenti, perché i margini di manovra erano limitati. Ora abbiamo un potenziale importante e un Comune in pieno sviluppo anche in ambito demografico, e questo genera stimoli.

Essere da cinque anni nella politica attiva basta per fare il sindaco?

Decristophoris: Già negli anni precedenti facevo un tipo di politica, per così dire, dietro le quinte. Un’esperienza arricchente dalla quale è emersa l’importanza del lavoro di squadra: un politico non va da nessuna parte da solo, ma ha bisogno di persone competenti che credono in lui. In generale sono sempre stata molto appassionata e interessata alla cosa pubblica. Inoltre, essendo una funzionaria comunale, mi confronto già con scelte politiche, con autorità comunali e cantonali.

Quanto conta essere da relativamente poco residente a Riviera?

Decristophoris: Appena arrivata mi sono subito resa conto della qualità di vita che offre questo Comune. Questo mi ha spinto a mettermi da subito a disposizione per dare il mio contributo nella politica attiva, affinché questa qualità di vita venga implementata, curata e garantita. Sono tuttavia rimasta stupita dai risultati che ho raggiunto. In ogni caso uno sguardo un po’ più staccato può permettere di affrontare le situazioni in modo più efficace o di intravedere vie risolutive che prima non sarebbero state praticate. Bisogna vedere le differenze come una ricchezza.

Essere cresciuti in un determinato territorio e conoscere molto bene la situazione locale è un atout?

Pellanda: Sì, perché così si conoscono certe dinamiche e i passi che sono stati fatti per risolvere certe situazioni. E questo ti aiuta a cercare di non ripetere decisioni errate prese in passato. In ogni caso l’aggregazione ha comportato un modo diverso di fare politica rispetto al passato: ora le scelte si basano su nuovi concetti di sviluppo territoriale. I cittadini dei quattro ex Comuni e le nuove generazione formano un mix che può dare solo benefici.

Se fosse eletta, potrebbe portare o rappresentare una sensibilità diversa in veste di sindaca? Essere donna può essere un vantaggio?

Decristophoris: Penso di sì. Anche le differenza di genere possono essere una ricchezza, un valore aggiunto. Ricordo poi che i sindaci donne sono ancora pochi rispetto agli uomini.

Avere una donna in Municipio è un valore aggiunto?

Pellanda: Senz’altro. Ti porta ad esempio a tenere un comportamento più signorile e questo è sicuramente qualcosa di positivo.

Perché i cittadini dovrebbero eleggerla sindaco?

Pellanda: Anche se ho una certa età, ho una mentalità giovanile: sono propositivo per quanto riguarda la progettualità e determinato nel trovare nuove soluzioni. Stiamo andando incontro a un triennio che vedrà il Municipio confrontato con la pianificazione territoriale che vorremmo fare a misura d’uomo: porterei avanti sempre progetti condivisi con il Consiglio comunale e con la popolazione.

Decristophoris: Innanzitutto, sono consapevole della responsabilità che questa carica comporterebbe. In ogni caso, metterei al centro tutti i cittadini indistintamente con un dialogo aperto e costante, facendo poi delle scelte convinte. Inoltre, porterei al sindacato un background e una sensibilità un po’ diversi da quelli attuali. 

Quale è il suo sogno nel cassetto?

Decristophoris: Che tutti i cittadini partecipino maggiormente alla vita politica del Comune. E questo con un dialogo aperto, creando le condizioni di ascolto, per esempio con incontri ancora più regolari nei quartieri. Mi piacerebbe inoltre creare una sorta di consiglio dei giovani con condizioni di ascolto privilegiate.

Pellanda: Bisognerebbe rafforzare il sentimento di appartenenza al Comune di Riviera. Questo si può raggiungere facendo sì che i cittadini si sentano partecipi alla pianificazione. Penso ad esempio alle passerelle o alla rinaturazione delle sponde del fiume Ticino. Inoltre, non vedo l’ora che si possa partire con il polo tecnologico dell’aviazione a Lodrino: genererà posti di lavoro di cui beneficerà tutta la comunità. Tutto ciò permetterà di migliorare la qualità di vita di tutti i cittadini.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alberto pellanda ballottaggio riviera sindaco ulda decristophoris
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved