09.02.2021 - 11:54
Aggiornamento: 15:56

Vaccinazione di prossimità a Biasca, i prossimi passi

Per chi si è già sottoposto alla prima iniezione di vaccino vengono mantenuti gli appuntamenti già fissati per effettuare il richiamo

vaccinazione-di-prossimita-a-biasca-i-prossimi-passi
Ti-Press
Ti-Press

La campagna di vaccinazione di prossimità affidata ai Comuni è per il momento sospesa in attesa di nuove indicazioni sulla fornitura di vaccini. Il Comune di Biasca informa che per chi si è già sottoposto alla prima iniezione di vaccino vengono mantenuti gli appuntamenti già fissati per effettuare il richiamo. "Le persone interessate con 80 o più anni, ai loro coniugi o partner registrato con 75 o più anni, o più in generale le persone residenti nella stessa economia domestica sempre over 75 possono sempre annunciarsi telefonicamente alla Cancelleria comunale: 091 874 39 00". Queste persone saranno ricontattate una volta che il Cantone avrà definito il prosieguo della campagna vaccinale e che saranno concordate con i medici le giornate in cui saranno organizzate le vaccinazioni. In questi giorni, si legge nel comunicato diramato dal Comune, la Cancelleria comunale ha ricevuto diverse telefonate da persone che non rientrano nella fascia di età indicata sopra. Come indicato sul sito https://www4.ti.ch/dss/dsp/ covid19/vaccinazione/ vaccinazione-in-ticino/ la campagna di vaccinazione prosegue come segue:

- Case per anziani: per residenti e collaboratori la somministrazione della seconda dose è in corso

- Persone con 80 o più anni e i membri della stessa economia domestica se oltre i 75 anni: Vaccinazione nei centri cantonali, le prenotazioni sono chiuse

- Persone con 80 o più anni e i membri della stessa economia domestica se oltre i 75 anni
Vaccinazione di prossimità in corso, le prenotazioni sono possibili

- Persone con 75 o più anni: A seguire
- Persone con meno di 75 anni con malattie croniche: A seguire
- Persone tra i 65-74 anni senza malattie croniche: A seguire
- Personale sanitario a contatto con pazienti: A seguire
- Personale di assistenza di persone particolarmente a rischio: A seguire
- Contatti stretti delle persone definite particolarmente a rischio (membri adulti della stessa economia domestica): A seguire
- Adulti sotto i 65 anni in strutture collettive con elevato rischio di infezione e di focolai (per es. strutture per invalidi): A seguire
- Tutte le altre persone a partire dai 16 anni: A seguire
 

Il Municipio informerà direttamente gli interessati tramite lettera o tramite comunicati stampa sul prosieguo della campagna di somministrazione del vaccino. "Per quanto riguarda le persone già in possesso di un appuntamento nei centri cantonali di Rivera, Ascona o Tesserete, la raccomandazione è di mantenerlo".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved