sorpassi-a-bellinzona-l-onorario-di-paglia-non-si-tocca
Il municipale Christian Paglia col sindaco Mario Branda (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
2 min

Sono 1’300 le firme per un’acqua “bene primario e comune”

Consegnata al Municipio di Lugano la petizione lanciata a metà dicembre dal Movimento per il socialismo
Mendrisiotto
5 min

Spacciò oltre 200 grammi di cocaina: pena di 13 mesi sospesi

L’imputato, un 34enne, non si presenta in aula perché ricoverato all’ospedale a causa di un incidente. Ha ammesso ogni responsabilità
Locarnese
9 min

Orselina chiede un ritorno agli orari Fart su carta

Dopo Losone, un secondo Municipio sostiene la richiesta del Guastafeste
Locarnese
29 min

L’Antenna di sviluppo Acop capta bene i segnali del territorio

Ratificata dai legislativi di Centovalli, Onsernone e Terre di Pedemonte la convenzione che regola la gestione di questo prezioso servizio di appoggio
Ticino
1 ora

Sostegno alla cultura, rinnovati gli accordi Cantone-Comuni

Sono sei gli accordi sottoscritti per un totale annuo di 1’559’000 franchi che, grazie al Fondo Swisslos, il DECS eroga agli operatori culturali
Ticino
1 ora

Legionellosi, il Ticino e il Moesano i più colpiti

Lo indica l’Ufsp. La malattia, un’infezione polmonare causata dal batterio Legionella, non si trasmette da persona a persona ma tramite flussi di aerosol
Bellinzonese
2 ore

Natale in Città, calo dei visitatori ma record di pattinatori

Un’edizione caratterizzata da adattamenti logistici implementati a causa del repentino evolversi della situazione sanitaria
Luganese
3 ore

Associazione sportiva Cademario: i numeri della lotteria

Per il ritiro dei premi telefonare allo 079 785 72 10 (Zanotti) oppure inviare una e-mail a: info@ascademario.ch
Mendrisiotto
3 ore

Giorno per giorno le celebrazioni per il Beato Manfredo

Dal 23 al 30 gennaio nella ricorrenza della festa e dell’esposizione dell’urna all’altare di San Giuseppe a Riva San Vitale
Mendrisiotto
3 ore

Presenza costante dell’Associazione Progetto Genitori

In agenda martedì 25 gennaio via Zoom il WebAtelier che tratterà il tema “0-3 anni ci piace giocare da soli”
Mendrisiotto
3 ore

La Biblioteca comunale di Breggia e i suoi 4’000 titoli

Cambio di orario e la possibilità della consegna a domicilio. Proposte per i più piccoli e una tessera fedeltà per dieci libri.
Luganese
3 ore

Ciak, si parte: film drammatico al Cinema Teatro di Chiasso

Mercoledì 19 gennaio, alle 20.30, verrà proiettato il film drammatico ‘Treno di notte per Lisbona’ di Bille August
Luganese
3 ore

Cultura politica a Lugano: si parla di partiti svizzeri

Giovedì 27 gennaio alle 18 nell’Aula Magna del Liceo Lugano 1. Olivier Meuwly dialogherà con Fulvio Pelli.
Luganese
4 ore

Piccolo intervento chirurgico, riuscito, per il Vescovo Lazzeri

Mons. Lazzeri è stato sottoposto nel fine settimana a un’operazione per risolvere i problemi di deambulazione legati a un infortunio alla caviglia
06.10.2020 - 12:520

Sorpassi a Bellinzona, l’onorario di Paglia ‘non si tocca’

Pollice verso del Municipio al gruppo Lega/Udc che chiedeva lumi sul carico di lavoro ridotto dopo la revoca della conduzione politica del Sop

Dapprima autosospesosi – e dal 23 settembre sospeso dal Municipio fino al termine della legislatura dalla conduzione del Settore opere pubbliche (Sop) a seguito della vicenda dei sorpassi di spesa per oltre 5 milioni in tre cantieri pubblici di Bellinzona – Christian Paglia si occupa ora unicamente dei Servizi urbani cittadini (Suc). Una delegittimazione pesante, originata dai risultati dei due audit interno ed esterno indicanti invero l’esistenza di un problema sistemico che dall’inizio dell’aggregazione nel 2017 investe il Sop a vari livelli coinvolgendo l’intera compagine municipale. Sulle singole responsabilità se ne saprà di più nelle prossime settimane, quando il Servizio giuridico della Città e il Controllo interno consegneranno al Municipio l’esito dell'inchiesta amministrativa e disciplinare. Ora, dato che la maggior parte delle mansioni affidate a Paglia viene definitivamente a cadere e che ciò nonostante come capodicastero dimezzato continua a percepire il medesimo onorario di prima pari a 65mila franchi all’anno, la doppia domanda si pone: è prevista una almeno parziale riorganizzazione dei compiti assegnati ai singoli municipali, con un travaso di carico lavorativo da un dicastero all’altro così da non lasciare Paglia con poco lavoro e sgravare magari altri colleghi? E in caso negativo, è prevista una decurtazione del suo onorario?

‘È rimasto municipale a tutti gli effetti’

In entrambi i casi il sindaco Mario Branda (cui è andata provvisoriamente la responsabilità del Sop) si esprime negativamente rispondendo all’interrogazione dei consiglieri comunali Tuto Rossi e Manuel Donati (Lega/Udc). Paglia, si legge, “è rimasto municipale a tutti gli effetti, continuando a svolgere il proprio ruolo di capodicastero per il settore Servizi urbani e ambiente”. L’iniziale autosospensione e la successiva decisione municipale di prolungare sino a fine legislatura l’esonero dalla conduzione politica sul Sop, “non riguarda la carica municipale”. La cui remunerazione “è definita dal Regolamento comunale e non può essere definita a discrezione del Municipio”. Fuor di politichese, non è per ora previsto un travaso di competenze fra un municipale all’altro su taluni uffici, anche perché sarebbe abbastanza complicato farlo adesso, a soli sei mesi dalle elezioni comunali 2021.

Cosa dice il Regolamento comunale

Quanto al Regolamento comunale, l’articolo 91 indica che viene richiesto a ciascun municipale un impegno minimo settimanale di 20 ore (corrispondente a circa o quasi il 50% di un normale carico lavorativo). Malgrado nel medesimo regolamento non siano indicate misure o conseguenze in presenza di revoche o diminuzioni di responsabilità e qualora il totale non raggiunga le 20 ore, l’attuale onorario di Paglia a mente degli interroganti è eccessivo. E si spingono a ritenere che sia il Plr a impedirgli di dimissionare anzitempo, così da non fargli subentrare “qualcuno nel frattempo divenuto scomodo” (non fanno nomi, ma il primo subentrante è l’ex vicesindaco Felice Zanetti che alla luce dei risultati delle elezioni 2017 si era tolto qualche sassolino criticando il proprio partito). A questo riguardo l’Esecutivo non si esprime e ritiene che la domanda andrebbe semmai posta al Plr.

Gli è rimasto molto da fare

Quanto all’impegno di municipale dimezzato, intervistato sabato 3 ottobre dalla ‘Regione’ Paglia ha rispedito al mittente alcune critiche mossegli dagli audit interno ed esterno, ribadendo così la decisione di non dimettersi dalla carica. Quanto all’eventualità di restituire parte dell’onorario percepito di 5’500 franchi mensili, ha pure risposto picche: “Negli ultimi dieci anni – ha detto nell’intervista – sono stato il responsabile politico di un dicastero formato da 330 persone, il secondo dicastero più importante in termini di risorse e uno dei più operativi. Ciò nonostante non ho mai percepito un onorario maggiore dei miei colleghi. Peraltro in qualità di municipale mi occupo anche di temi che esulano dal mio dicastero. Ora, la mia competenza diretta si riduce ai soli Servizi urbani? D’accordo, ma quello della nuova Bellinzona è un servizio che gestisce uno dei più vasti territori urbani del Ticino e anche della Svizzera”. Un’opinione condivisa dal sindaco, interpellato dal nostro giornale: «Il settore che rimane di sua competenza è importante. Inoltre è chiamato a svolgere la sua funzione di municipale all’interno del nostro gremio esecutivo, quindi il lavoro non gli manca».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved