antenna-al-campo-tencia-due-opposizioni-valmaggesi
Il Pizzo Campo Tencia
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

L'incallito ladro lituano che colpì in mezza Svizzera

È stato condannato a 2 ani e 8 mesi dalle Assise criminali ticinesi: il primo colpo lo commise nel Cantone
Ticino
2 ore

Dpd, Verdi del Ticino: 'Libero mercato, libero sfruttamento?'

I Verdi del Ticino esprimono solidarietà a lavoratori e lavoratrici della Dpd per le condizioni lavorative 'inaccettabili'
Ticino
3 ore

Emergenza lavoro, ‘Ci vuole una strategia della solidarietà’

Nel quarto trimestre dell’anno sono andati persi - solo in Ticino - 10 mila impieghi a fronte dei 23 mila andati in fumo a livello nazionale
Luganese
3 ore

La Città di Lugano aderisce al progetto Smartvote

Per le prossime elezioni comunali i candidati potranno creare il proprio profilo rispondendo a un questionario sui vari temi politici
Ticino
3 ore

Piste da sci e terrazze: ‘Si voleva evitare una crisi’

Gobbi spiega le ragioni che hanno portato ad adeguarsi alle disposizioni federali. I gestori degli impianti: ‘c'è grande incertezza’
Mendrisiotto
4 ore

'Alla scuola di Morbio il clima è tranquillo'

Parla Claudia Canova, sindaco del paese. Al momento si tratta di un solo caso in una classe di quinta elementare
Luganese
4 ore

Lugano, pigioni moderate: scelti i vincitori per Lambertenghi

La Cooperativa Vivere Lambertenghi si aggiudica il concorso per costruire nell'omonimo quartiere un edificio di sette piani con venticinque appartamenti
Luganese
4 ore

Da lunedì apre a Lugano la mostra Da Vinci Experience

L'esposizione multimediale visitabile fino al 30 maggio al Centro esposizioni
Ticino
4 ore

Coronavirus o meno, i radar rimangono sempre aperti

Ecco le località nelle quali la prossima settimana verranno effettuati controlli della velocità mobili e semi-stazionari in Ticino
Locarnese
5 ore

Bosco Gurin chiude la stazione sciistica

Frapolli annuncia che da lunedì gli impianti saranno fermi. La causa è il divieto di apertura delle terrazze dei ristoranti sulle piste
Bellinzonese
09.09.2020 - 17:290

Antenna al Campo Tencia, due opposizioni valmaggesi

Dopo la Fondazione per la tutela del paesaggio si schierano anche il Patriziato di Prato Vallemaggia e il Municipio di Lavizzara

Anche il Patriziato di Prato Vallemaggia e il Municipio di Lavizzara si oppongono alla posa di un'antenna radiodirezionale sul massiccio del Campo Tencia, in un'area situata in territorio di Faido. Area che confina con terreni di competenza valmaggese. L'opposizione si aggiunge a quella già inoltrata dalla Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio, come pubblicato dalla 'Regione' il 4 settembre. In apertura i due enti valmaggesi fanno leva sull'aspetto formale della lingua inglese e tedesca utilizzata dall'istante (la società ginevrina Mc Kay Brothers che intende offrire a propri clienti un collegamento di rete con i grandi centri delle borse europee) nell’importante documentazione tecnica allegata alla domanda di costruzione: “In un Cantone la cui lingua ufficiale è l’italiano, l’obiettivo della pubblicazione – ossia informare chiunque possa rivendicare un fondato interesse e avvisare la popolazione su un progetto importante che ha un impatto considerevole sull’opinione pubblica – non può dirsi raggiunto”, si legge in un comunicato. 

'Non siamo stati contattati'

L’antenna è prevista sul mappale 1632 di proprietà del Patriziato di Gribbio, piccolo villaggio situato fra Chironico e Dalpe, nelle immediate vicinanze della proprietà del Patriziale di Prato Vallemaggia: “Considerata l’importanza dell’opera, già peraltro ravvisata a suo tempo dal Comune di Faido, i promotori avrebbero dovuto contattare direttamente Patriziato di Prato e Comune di Lavizzara, ciò che non è stato fatto”. A nessuno dei due è giunta un’informazione precisa, malgrado s'intenda installare un’antenna a pochi metri dal confine. “Ciò non è ritenuto accettabile pensando anche alla fase di costruzione, in cui è quantomeno prevedibile che il cantiere interesserà le proprietà della giurisdizione dei due enti locali, rischiando anzi di superare il limite”.

'Segnerà indelebilmente il paesaggio alpino'

Quanto all'aspetto paesaggistico, l’antenna “segnerà indelebilmente, e verosimilmente per vari decenni, il territorio alpino incontaminato, patrimonio di tutti, in una regione oltretutto di grande interesse escursionistico”. E che dire dell’inquinamento elettromagnetico generato: “Non ancora sufficientemente approfondito dalle competenti autorità (come dimostrano le resistenze da parte di alcuni Cantoni alle nuove tecnologie impiegate dalla telefonia mobile) interesserà evidentemente alla pari i due versanti della montagna”.

'Nicchia privilegiata di speculatori'

Da parte dei promotori l’ubicazione scelta è ritenuta l’unica possibile: “La conclusione, che non possiamo condividere, ci porta inevitabilmente a esprimere dei dubbi sulle finalità dell’operazione, chiaramente indicata nella documentazione allegata, in linea con gli scopi dell’istante. Si vuole, come si capisce dalla relazione tecnica in inglese e tedesco, mettere in rete trader dei centri mondiali da Mumbai a Londra (e per essi una nicchia privilegiata di speculatori?) con un’innovativa tecnologia telematica al servizio dei mercati finanziari, che permette lo scambio di un alto numero d'informazioni a grande intensità”. Patriziato e Comune si sarebbero aspettati che l’installazione potesse in un qualche modo servire anche alla popolazione locale: “Ma di questo nulla di che, stando a
quanto ci è dato sapere”.

© Regiopress, All rights reserved