centro-turistico-di-acquarossa-sempre-piu-vicino
L'albergo con Spa
+1
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
13 min

Locarno, 'il problema burkini non è di nostra competenza'

Sulla mozione di D'Errico-Caldara chiedente il divieto di questo indumento negli stabilimenti balneari comunali e nelle spiagge il Municipio è contrario
Luganese
2 ore

Polo sportivo, dalla Curva Nord intimidazioni ai contrari

Mentre a Lugano la politica si spacca e il Pse diventa il tema principale della campagna elettorale, sale alle stelle la tensione sui social
Locarnese
2 ore

Locarnese, nella marea delle richieste di aiuto

L’elenco dei sostegni elargiti come salvagenti nelle acque alte della pandemia è ampio, ma a lungo andare in molti rischiano di affondare
Locarnese
10 ore

‘Insicura’. ‘No, conforme’. La ciclopista è un saliscendi

Per la nuova corsia cantonale Mappo-Verbanella a Minusio il Municipio auspica da mesi ulteriori interventi del Cantone. Che però non ci sente
Ticino
11 ore

'Formazione teorica e gratuita per i detentori di cani'

Dopo la decisione del 2016 delle Camere federali ('un errore'), la maggioranza della Costituzione e leggi chiede al Consiglio di Stato di (re)introdurre in Ticino il corso
Luganese
11 ore

Fiamme all'esterno di un magazzino in via Stazione a Cadro

L'incendio è divampato oggi verso le 17. I pompieri di Lugano hanno domato il rogo prima si propagasse agli stabili adiacenti. I danni sarebbero contenuti
Ticino
12 ore

Vaccinazioni: Modello inglese? Non in Ticino

Il farmacista cantonale: ‘Non ci sono studi che dimostrano l'efficacia di questo schema’
Ticino
12 ore

Aiuti alla stampa, per il governo bastano quelli di Berna

Secondo il Consiglio di Stato la mozione Jelmini ‘per un’informazione a km 0’ sarebbe di fatto evasa. Delusa l’Associazione ticinese dei giornalisti
Bellinzonese
12 ore

Riapre i battenti, con Vicari, la Casa Rotonda di Corzoneso

Dal 6 marzo e fino al 13 giugno prolungata la mostra con immagini scattate dal celebre fotografo luganese
Ticino
12 ore

'L'Ufficio di statistica rimanga nel Dfe'. Ma il Ps non ci sta

La maggioranza della commissione respinge la proposta di Simona Arigoni Zürcher (Mps-Pop-Indipendenti). I socialisti annunciano un rapporto di minoranza
Mendrisiotto
12 ore

Palazzo Turconi ha fatto spazio alla biblioteca

Il servizio ha traslocato nell'edificio. A disposizione di un patrimonio di libri e documenti ci sono 1'800 metri quadri
Bellinzonese
13 ore

Bellinzona e progetto Chiè d’Lena: ‘Sia abbandonato’

Dal Consiglio comunale la voce critica di Luigi Calanca, che chiede lumi sul previsto investimento milionario e sull'utilizzo come scuola montana
Ticino
13 ore

Covid, ‘In Ticino scuola in presenza finché sarà possibile’

Nel frattempo alcune zone italiane confinanti con la Svizzera hanno reintrodotto la didattica a distanza a causa dell'aumento dei contagi
Luganese
13 ore

Caslano, nuova perizia psichiatrica sull'omicida

Secondo un nuovo referto il giovane che uccise sua nonna può beneficiare di una scemata imputabilità di grado medio. Il caso torna in Appello
Ticino
14 ore

‘Annunci su Airbnb solo con un numero identificativo’

Cambia la procedura per affittare online gli alloggi ad uso turistico. La commissione ‘Economia’ firma il rapporto di Pini (Plr): ‘Snella e digitale’
Luganese
14 ore

Campione d'Italia da domani zona arancione rafforzata

Le scuole saranno chiuse almeno fino al 10 marzo. Intanto nell'enclave è anche iniziata la vaccinazione
Luganese
14 ore

Monteceneri, la lista rossoverde è compatta

Obiettivo: confermare il seggio in Municipio e rafforzarsi a livello di Consiglio comunale in modo da proporsi come forza di cambiamento
Locarnese
14 ore

Giallo di Muralto, il processo dal 1° luglio

Previsti tre giorni di dibattimento a carico del germanico accusato dell'assassinio delle 22enne inglese all'albergo La Palma
Mendrisiotto
14 ore

A Monte migliorerà la qualità di vita degli anziani

Il Consiglio comunale di Castel San Pietro accoglie, ma con alcuni emendamenti, il progetto modello proposto dal Municipio
Luganese
15 ore

Restauro Cattedrale di Lugano, sorpasso di mezzo milione

La Commissione gestione e finanze del Gran Consiglio approva il sussidio supplementare. Rincaro per il nuovo museo, l'organo e indagini archeologiche
Mendrisiotto
15 ore

Il Museo dei fossili aumenta l'offerta per i giovani

In occasione della riapertura, presentati un libro per ragazzi e un nuovo articolo divulgativo
Luganese
15 ore

Rapina di Fornasette, arrestati due uomini

Sono sospettati di aver agito a mano armata. L'identikit coincide. Avviato lo scambio di informazioni con le forze dell'ordine ticinesi
Mendrisiotto
15 ore

Il terzo Càvea Festival non ci sarà

La terza edizione del Festival alle cave di Arzo è stata annullata per il perdurare della situazione di incertezza legata al Covid-19
Bellinzonese
08.09.2020 - 05:500
Aggiornamento : 07:50

Centro turistico di Acquarossa sempre più vicino

Parla il rappresentante dei promotori Lino D'Andrea. Negli scorsi mesi preparato il progetto di massima e quasi ultimato il piano di quartiere

Negli scorsi mesi la particolare situazione pandemica non ha impedito ai promotori di effettuare passi avanti nel progetto di nuovo centro turistico ad Acquarossa. Dopo il via libera ricevuto all’unanimità dal Consiglio comunale a ottobre 2019 per la convenzione che avviava l’iter, sono in particolare stati preparati il progetto di massima e il piano di quartiere. Quest’ultimo, in fase di ultimazione, verrà presentato al Comune di Acquarossa nel corso delle prossime settimane. Al Municipio e alla Commissione terme il progetto di massima è stato illustrato nel corso dell’estate dai promotori rappresentati da Lino D’Andrea, fiduciario attivo a Lugano ma di origini bleniesi e cresciuto a Malvaglia, che abbiamo intervistato. «L’idea mi è venuta a settembre 2017. Sono cresciuto in Valle di Blenio e conosco la storia delle terme di Acquarossa, 30 anni fa ero anche andato a trovare il proprietario della proprietà», spiega. L'input arriva quando riceve l’informazione da un amico su un potenziale interessato a investire decine di milioni di franchi nel settore alberghiero. 

Dopo aver valutato tutti i progetti passati e studiato il piano particolareggiato, decide di portare avanti la sua visione di un vero e proprio quartiere turistico integrato con la natura e con il territorio vallerano. «Mi sono ispirato allo studio “L’impatto economico del turismo in Ticino” commissionato dal Dfe nel 2014, dal quale emergeva la forte presenza di visitatori indigeni in nel nostro cantone. Da qui l’idea di creare un quartiere per ospitare i visitatori. I fruitori saranno sia le persone del luogo che i ticinesi, così come i turisti che vogliono pernottare in valle oppure quelli che soggiornano altrove e desiderano trascorrervi una giornata. Il territorio bleniese ha molto da offrire: c’è tanta natura e ci sono tante iniziative, ma pochi alloggi e strutture ristorative». Per elaborare un’idea di progetto D’Andrea si è avvalso dell’apporto di Alessandro Bassani, architetto di Bergamo, il quale ha poi sviluppato il progetto di massima con i suoi collaboratori. Assieme all’architetto Bassani e a René Prince, esperto del settore finanziario, D’Andrea ha registrato lo scorso marzo la Sun Village Projects Sa, che ha quale scopo la costruzione e la gestione della futura struttura ricettiva.

I contenuti

Nella realizzazione del progetto di massima il concetto base non è stato modificato ma sono cambiati alcuni aspetti e in particolare quello ambientale. Il centro che sarà aperto tutto l’anno comprenderà una zona benessere/Spa di 2000 metri quadrati con due piscine (una interna e una esterna) e un laghetto naturale. È inoltre una piscina aperto al pubblico e alle scuole di 25 metri, coperta e omologata per ospitare gare, con accanto una vasca più piccola per i bambini. La parte ricettiva comprenderà sia un albergo (con 31 camere) che altri alloggi di vario tipo (per un totale di 480 posti letto), tra cui anche appartamenti completi oppure camere più particolari come quelle realizzate sugli alberi. «Stiamo sviluppando anche la possibilità di effettuare vacanze assistite per anziani, disabili o in convalescenza, siamo già in contatto con persone specializzate in questo campo», aggiunge.

Il tutto sarà realizzato sotto forma di un piccolo borgo, con tanto di piazza, spazi verdi e parco giochi per bambini, senza automobili che circoleranno nel quartiere. È infatti prevista un’autorimessa sotterranea per 300 posti auto. «Che si potrebbe utilizzare anche in sinergia con gli impianti del Nara», aggiunge. La sinergia con i partner sul territorio è un concetto che ricorre spesso, sia per quanto riguarda i contenuti che verranno offerti (attività, ristoranti e piccoli spacci, nonché negozi ma sempre legati al mondo dello sport o agli acquisti locali), sia per il finanziamento dell’opera, che D’Andrea allo stato attuale stima in 50-55 milioni franchi totali. Imprenditori privati sono infatti chiamati a dare il proprio contenuto nel caso in cui intravvedano del potenziale in un segmento del resort. «La ricerca degli investitori sta andando bene e viene fatta a tappe. Il finanziamento segue il decorso del progetto, al momento la priorità è l’ottenimento della licenza edilizia, che stimiamo di ottenere entro fine 2021», spiega D’Andrea. Oltre alla parte architettonica, il gruppo sta lavorando anche ad altre due aspetti del progetto: la creazione di una piattaforma informatica per le prenotazioni e le attività da fare, e la nascita di un ufficio marketing, già in parte operativo sul fronte della ricerca di potenziali investitori. «La nostra filosofia è, prima di parlare, di dimostrare quello che facciamo concretamente. Ora alcuni passi sono stati effettuati e siamo fiduciosi. Ci crediamo davvero. Siamo convinti che grazie a questo progetto possa aumentare anche il numero di residenti», sostiene D’Andrea. Per quanto riguarda i posti di lavoro, se ne stimano un centinaio, «ma tutto dipenderà dalla capacità imprenditoriale dei singoli».

Chi saranno gli ospiti del centro

Per poter sondare il mercato sulle potenzialità di una proposta del genere, la Sun Village Projects ha dato mandato al consulente turistico Elia Frapolli. «È stata effettuata un’analisi di mercato molto dettagliata per individuare quale sarà il potenziale ospite, in modo da preparare un prodotto compatibile con le sue richieste», spiega Frapolli. Basandosi sull’idea di progetto, la clientela stimata è di circa 27mila persone l’anno. «C’è un potenziale di mercato importante per questo tipo di prodotto. La Valle di Blenio è interessante da molti punti di vista, culturale, paesaggistico e sportivo. Il tutto in un luogo facilmente raggiungibile, considerando la vicinanza con i principali assi autostradali e ferroviari. La particolarità della valle è proprio questa: è tanto centrale quanto idilliaca. Proprio per questo - aggiunge Frapolli - il progetto prevede un’integrazione massima nel territorio, senza un edificio sproporzionato ma un albergo diffuso che rappresenta una sorta di prolungamento del paese».

Il mercato identificato è relativo a tre nazioni di provenienza, in particolare la Svizzera, e poi Germania e Italia. «Prevediamo che l’ospite tipo sia svizzero, soprattutto svizzero tedesco, residente in città o nei suoi dintorni e desideroso di evadere nella natura durante le vacanze. Un trend che si è ancora più rafforzato dopo il periodo di lockdown (l’analisi è stata effettuata nei mesi appena precedenti, ndr.)», sottolinea il consulente. Tra i turisti provenienti dall’interno dei confini nazionale sono quattro le categorie identificate: il ceto medio, la piccola borghesia, i post-materialisti (un’elite di intellettuali) e i pragmatici conformisti (un gruppo di giovani e dinamici). Per quanto riguarda il mercato tedesco sono stati ipotizzati soprattutto turisti post-materialisti e rampanti (un’elite benestante); per quello italiano post-materialisti e alta borghesia. «Ogni target identificato andrà ad occupare una parte diversa del villaggio, dalle case sugli alberi pensati per chi vuole provare un’esperienza insolita agli appartamenti adatti alle famiglie, in modo anche da creare sinergie tra persone con interessi simili», spiega Frapolli.

Nei prossimi giorni è previsto il lancio del sito web del centro turistico, con tanto di video tridimensionali, che sarà visitabile all’indirizzo www.sunvillage.ch

Guarda tutte le 5 immagini
© Regiopress, All rights reserved