laRegione
Nuovo abbonamento
l-udc-di-bellinzona-chiede-le-dimissioni-di-soldini-che-reagisce
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
4 ore

Balerna introduce regole di mobilità aziendale

Pronto il Regolamento che, dal 2021, porterà posteggi a pagamento per i dipendenti e alla concessione di incentivi per la mobilità sostenibile
Ticino
5 ore

Più di 30mila firme contro l'eutanasia degli animali sani

La maggior parte sono state raccolte sulla piattaforma internet change.org. La petizione è stata consegnata al presidente del Gran Consiglio
Bellinzonese
5 ore

Liquami nel fiume in Alta Valle di Blenio

La situazione è stata segnalata al Dipartimento del territorio e al Comune. Si tratta di uno scarico proveniente da un alpe
Locarnese
5 ore

Un caso positivo alle Medie di Losone, classe in quarantena

Dopo aver informato la direzione dell’istituto, l’Ufficio del medico cantonale ha già provveduto a notificare alle famiglie via Sms
Bellinzonese
5 ore

Patriziato di Bellinzona in assemblea

Tra i temi all'ordine del giorno, verrà anche presentato il progetto di restauro della Chiesa Madonna della Neve
Luganese
5 ore

Clima, i Comuni che possono fare? Se ne parla a Lugano

Se ne discuterà in un pomeriggio informativo che si terrà il 7 ottobre al Palazzo dei congressi. Prenotazione entro il 30 settembre
Luganese
5 ore

Manno, EspaceSuisse in assemblea

Il gruppo regionale si riunirà sabato 1 ottobre nella sala Aragonite e voterà il sostituto di Giancarlo Re alla guida dell'associazione dal 2004
Bellinzonese
6 ore

A S. Antonino premiato il podista Gaetano Genovese

Scopre la passione per la corsa alla soglia dei 50 anni e da lì nessuno lo ferma più. Il Comune gli ha dato un riconoscimento al merito
Luganese
6 ore

Muzzano, Ubs mette in campo 150 volontari

Al quarto anno l'iniziativa dei dipendenti per salvaguardare il natura e paesaggio. Interventi di pulizia anche al Monte Verità
Luganese
6 ore

Cambio al vertice al Soroptimist di Lugano

Nuova timoniera del club è Elena Bittante, che subentra a Catherine Gasser-Clément
Bellinzonese
6 ore

Educare con empatia, tre incontri a Bellinzona

Gli appuntamenti gratuiti affronteranno alcuni aspetti delle relazioni con i figli, dei conflitti e della gestione delle emozioni
Bellinzonese
6 ore

A Villa dei Cedri si pianta un nuovo melo

L'evento viene organizzato domenica in collaborazione con la Società ticinese di scienze naturali
Luganese
6 ore

Lugano, Acli verso il 14esimo congresso

Le Associazioni cristiane lavoratori internazionali si riuniranno sabato. Fra le trattande, la votazione del presidente e del Consiglio cantonale
Ticino
6 ore

Gran Consiglio: approvati i conti 2019, scintille sui permessi

Con 43 favorevoli e 30 contrari il parlamento dà il proprio via libera al consuntivo dello scorso anno. Gobbi rinvia le polemiche a giovedì
Bellinzonese
09.08.2020 - 17:320
Aggiornamento : 19:41

L'Udc di Bellinzona chiede le dimissioni di Soldini. Che reagisce

Casa anziani Sementina e Centro Somen: dopo i decessi l'esecutivo ha deciso di pagare il 25% in più gli straordinari. Il municipale: 'Come da regolamento'

Letta la missiva dell'8 luglio scorso con la quale il direttore degli istituti per anziani di Bellinzona, Silvano Morisoili, informa il personale della casa anziani di Sementina e del vicino centro riabilitativo Somen della decisione municipale di remunerare con una maggiorazione del 25% le ore straordinarie svolte durante i mesi di marzo, aprile e maggio nell'ambito dell'emergenza sanitaria, l'Udc di Bellinzona chiede pubblicamente le dimissioni immediate del municipale Giorgio Soldini (Dicastero servizi sociali) e dello stesso Morisoli. Mentre la decisione municipale, stando alla lettera inviata ai collaboratori, vuole essere “anche un segno di ringraziamento”, il nuovo presidente della sezione Udc turrita Simone Orlandi ricorda che nelle due strutture, di cui si è discusso parecchio nelle passate settimane, “si sono registrati più decessi per Covid-19”. Orlandi non va per il sottile: “A molti questa mossa, certamente giustificata per ringraziare i molti operatori impegnatisi nel difficile periodo, pare anche un mezzo per ‘comprarsi’ il sostegno dei collaboratori della struttura”. Perché l'esecutivo cittadino dovrebbe ‘comprare il sostegno’, non viene però specificato. Si può tuttavia immaginare che l'Udc si riferisca alle verifiche avviate, e attualmente in corso, con l'obiettivo di capire quali sono stati gli eventuali comportamenti, errori e negligenze fra il personale all'origine del diffondersi del Coronavirus nelle due strutture. Reputiamo – aggiunge inoltre Orlandi – che il direttore abbia discriminato i dipendenti delle altre due strutture comunali”, ossia Mesolcina e Pedemonte: “Anche loro hanno svolto ore supplementari e un lavoro egregio, in alcuni casi senza nemmeno registrare decessi. A loro, invece, non verrà riservato lo stesso trattamento”.

Durante l’inchiesta attualmente in corso, conclude l'Udc, “sarebbe opportuno che le parti coinvolte venissero sospese, come ha già fatto il Municipio sul tema sorpassi di spesa con il municipale Christian Paglia”. Il quale tuttavia, ricordiamo, si è autosospeso, mentre ed essere sospeso dall'esecutivo è l'ingegnere a capo del Dicastero opere pubbliche. Secondo l'Udc “bisogna tornare a dare credibilità alla politica cittadina, come a tutte le strutture ad essa collegate. Dopo i recenti scandali degli appalti pubblici e questo relativo a una presunta negligenza nelle strutture sociosanitarie, è opportuno che chi ha sbagliato passi alla cassa. Il Municipio la smetta di mettere la testa sotto la sabbia e si assuma le sue responsabilità”.

La reazione: ‘Menzogne’

«Illazioni menzognere che respingo», dichiara dal canto suo Giorgio Soldini. Interpellato dalla 'Regione', il municipale spiega che «non ci sono disparità di trattamento. Infatti soltanto il personale della Casa anziani di Sementina e del Centro Somen si è sobbarcato per lunghe settimane parecchie ore straordinarie di lavoro per fronteggiare l'emergenza; al contrario, ciò non è avvenuto nelle altre due strutture cittadine dove il Covid-19 non è entrato». Quanto alla tesi dell'Udc secondo cui il Municipio pagando il 25% in più le ore straordinarie vorrebbe “comprare il sostegno” del personale, per Soldini «si tratta di una falsità diffusa dall'Udc per fini politici con lo scopo di screditare il Municipio. Infatti la maggiorazione in busta paga non è un'invenzione mia o dell'Esecutivo o del direttore degli Istituti per anziani, bensì è sancita dall'articolo 8 capoverso 2 dell'Ordinanza municipale sull'orario fisso dei dipendenti comunali». Il quale prevede supplementi del 25% dalle 19 alle 7 nei giorni lavorativi, del 50% dalle 7 alle 19 nei giorni di riposo e del 75% dalle 19 alle 7 nei giorni di riposo.

Soldini poi rincara la dose: «L'Udc di Bellinzona da mesi sfrutta per i suoi interessi elettorali un problema mondiale come la pandemia». Quanto alla ricerca delle cause e di eventuali responsabilità, «qui nessuno sta mettendo la testa sotto la sabbia. C'è tutto l'impegno per far luce su quanto accaduto e apportare i correttivi. E ancora una volta ribadisco che il sindaco durante l'ultima seduta di Consiglio comunale ha già risposto alla richiesta di sospensione o dimissioni». Mario Branda rispondendo a un'interpellanza Udc/Lega aveva infatti spiegato che “il capodicastero non ha affatto adottato decisioni, né peraltro queste sarebbero rientrate nella sfera di sua competenza, in merito all’applicazione delle direttive emanate dal medico cantonale e dallo Stato maggiore di condotta per quanto concerne le misure di politica sanitaria imposte alle case per anziani. Perciò a giudizio del Municipio non vi sono in nessun nodo motivi per mettere in discussione la posizione del capodicastero; inoltre, allo stato delle conoscenze, neppure si intravvedono ragioni per l’adozione di decisioni riguardo ad altre persone”.

© Regiopress, All rights reserved