riviera-il-comune-investe-in-una-rete-di-percorsi-piu-sicuri
(Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
5 ore

Collina d’Oro, ‘l’acqua vogliamo gestirla noi’: è referendum

Lanciata la raccolta delle firme contro il messaggio municipale sulla cessione alle Aziende industriali di Lugano della gestione globale dell’acquedotto
Mendrisiotto
5 ore

PoLuMe, dalla Sinistra di Stabio una risoluzione contraria

Il Gruppo ha consegnato in cancelleria una dichiarazione da far passare al prossimo Consiglio comunale, per ribadire il proprio no al progetto
Mendrisiotto
5 ore

Campi piccoli e spogliatoi vecchi, ‘mancano le strutture’

Nel Mendrisiotto diverse squadre di calcio costrette a cambiare paese per giocare le partite. ‘Una riflessione da fare a livello regionale’.
Luganese
5 ore

Adria Costruzioni, comunque vada sarà un maxi processo

Almeno 7 gli imputati in attesa del rinvio a giudizio alle Assise criminali di Lugano per il crac milionario dell’impresa edile scoperto nel 2015
Mendrisiotto
5 ore

Aggregazione Basso Mendrisiotto, una serata per parlarne

La sezione momò del Ps organizza un evento che avrà luogo a Balerna il 1° giugno, con ospiti i vicesindaci di Chiasso e Vacallo
Luganese
5 ore

Taverne: liberato un capriolo dalla vasca di contenimento

L’animale è stato soccorso dai guardiacaccia e dalla Società di protezione animali di Bellinzona, dileguandosi nel bosco
Luganese
6 ore

Lugano, estate in arrivo: che sicurezza alla Foce?

Un’interrogazione socialista domanda al Municipio cosa è stato messo in campo per la stagione balneare alle porte
Luganese
6 ore

Lugano, per il Municipio con la Gipi Sa tutto in regola

L’esecutivo sottolinea di non essere a conoscenza di criticità riguardo all’operato e agli immobili in mano alla Gestioni Immobiliari per Istituzionali
Mendrisiotto
6 ore

Riva San Vitale, serata pubblica sulle Fornaci

L’evento si terrà l’8 giugno. Inoltre, nel Palazzo comunale è stata posata un’opera evocativa dell’artista Pierino Sulmoni
09.01.2020 - 17:05
Aggiornamento : 17:34

Riviera, il Comune investe in una rete di percorsi più sicuri

Previsti 413mila franchi per promuovere la mobilità scolastica nei quattro quartieri. A Lodrino in arrivo l'asilo nido e il rinnovo dei due campi da tennis

“Tutta la popolazione potrà trarne benefici”. Il Municipio di Riviera chiede al Consiglio comunale di stanziare 413mila franchi necessari a realizzare le 17 opere previste dal Piano di mobilità scolastica esteso ai quattro quartieri. Pms che ha origine dai precedenti Comuni aggregatisi che si erano uniti in un gruppo di accompagnamento il cui lavoro propone strategie mirate alla soluzione dei problemi di sicurezza incentivando il traffico lento e l’autonomia dei bambini sul percorso casa-scuola. A Osogna, Cresciano, Lodrino e Iragna si creeranno nei punti sensibili – a dipendenza delle singole situazioni – fasce e aree di sicurezza per pedoni e ciclisti (in arrivo strisce rosse, paletti elastici e arredo urbano) e si miglioreranno sia l’illuminazione pubblica, sia il rapporto pedoni/parcheggi, sia un passaggio pedonale. Mentre alle Elementari di Osogna sarà creata una zona di divieto di parcheggio e limitato l’acceso veicolare, vicino alla Scuola dell’infanzia di Cresciano dovrebbero arrivare alcuni posti auto. Novità anche alle Medie di Lodrino dove sono previsti una fermata e un percorso ‘Scendi e vivi’ con possibilità di giro a sud, nonché stalli per mezzi pubblici, disabili e docenti. Da segnalare a Iragna la creazione di un nuovo accesso ai posteggi pubblici per fare spazio a una fermata ‘scendi e vivi’.

Ad aprile l’asilo nido a Lodrino

Restando in ambito scolastico, il legislativo di Riviera è anche chiamato a votare il Mandato di gestione di Comune e Patriziato di Lodrino per un nido d’infanzia che sarà gestito dall’associazione Carillon presente nelle Tre Valli da 15 anni e già attiva con due nidi a Giornico e Biasca. Il servizio – aperto anche il mercoledì e durante le vacanze scolastiche ad eccezione di due settimane sotto Natale e di tre settimane estive – potrà ospitare fino a 16 bambini dai 4 mesi ai 4 anni d’età e sarà attivato il prossimo aprile nel nuovo palazzo patriziale di Lodrino attualmente in fase di ultimazione. Nel Mandato di gestione – durata 10 anni più altri 10 rinnovabili – figura che il Comune durante i primi cinque anni verserà un contributo mensile di 1’500 per l’affitto che ammonta a 2’860 franchi (la parte restante è offerta dal Patriziato); inoltre collaborerà nella fornitura dei pasti cucinati dalla vicina mensa sociale, per un costo annuo netto a carico del Comune di circa 19mila franchi (dedotti i 5 franchi a pasto fatturati all’associazione). Al termine del primo lustro d’attività sarà valutata una parziale e graduale assunzione delle spese da parte del Carillon.

Aiuti a Parrocchia di Cresciano e Tennis club Riviera

Il Municipio chiede infine lo stanziamento di 202mila franchi per rifare i due campi e l’illuminazione del centro tennistico di Lodrino di proprietà comunale, nonché di 164mila franchi quale contributo alla Parrocchia di Cresciano per il parziale restauro della chiesa di San Vincenzo il cui investimento è calcolato in 519mila franchi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved