al-rabadan-arriva-il-bicchiere-ecologico-con-microchip
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
8 min

Mattia Keller è il nuovo direttore di Migros Ticino

47enne, nato e cresciuto in Ticino, dal 1°dicembre sostituirà Lorenzo Emma che andrà in pensione dopo 19 anni alla testa della Cooperativa regionale
Locarnese
11 min

Serata letteraria con Brunoni e Mancini ad Aurigeno

Due scrittori locarnesi emergenti dialogheranno con il professo massimo Frapolli e il pubblico
Locarnese
2 ore

Brissago, il Municipio ‘si tuffa dal trampolino’

Al Consiglio comunale il credito per rifare le due piattaforme a lago del Lido comunale, sistemare la zattera e sostituire le boe di demarcazione
Ticino
3 ore

Guasto tecnico, treni deviati sulla linea di montagna del Ceneri

Un problema di esercizio sta creando disagi alla circolazione dei treni fra Lugano e GIubiasco
Mendrisiotto
4 ore

Sul ‘Tacuin’ echi della saggezza popolare

Partito un po’ per caso nel 1985, il popolare calendario si propone in edizione 2022 con nuove... trovate
Ticino
4 ore

Cultura e tempo libero: cosa fanno i ticinesi

Un’analisi dell’Ustat sfata qualche stereotipo e conferma alcune tendenze sociodemografiche. Ah, ci piace anche il balletto
Economia
4 ore

‘Il web ha dato un potere al consumatore mai avuto prima’

Il giornalista economico di Radio 24 Sebastiano Barisoni, venerdì scorso a Lugano, sulla rivoluzione determinata da rete e postpandemia
Grigioni
12 ore

Lostallo, perde il controllo del veicolo e si ribalta

La donna avrebbe riportato ferite di una certa gravità, ma non è in pericolo di vita. È accaduto in zona Campagna intorno alle 19.45
Ticino
14 ore

I giovani chiedono più sostegno psicofisico

Le sezioni giovanili dei partiti di sinistra preoccupate per il crescente malessere psichico che attanaglia le nuove generazioni
Bellinzonese
15 ore

Soggiorni sportivi e scolastici nel futuro dell’ex Galvanica

Faido: chiesto un credito per avviare uno studio di fattibilità. L’idea del Municipio è quella di riconvertire lo stabile in un ostello da 100 posti
Lugano
16 ore

Lis, via libera (con modifiche) agli statuti

La Commissione delle petizioni propone alcuni aggiustamenti al testo municipale
Bellinzonese
16.12.2019 - 15:490
Aggiornamento : 16:36

Al Rabadan arriva il bicchiere ecologico con microchip

L'obiettivo è di evitare il consumo di 300mila bicchieri monouso durante il carnevale. Un chip permetterà di quantificare il risparmio di plastica

Un bicchiere non è per sempre, ma almeno per tutto il Rabadan. Per la prossima edizione del carnevale bellinzonese entra in scena il bicchiere ecologico in silicone alimentare che potrà essere riutilizzato durante tutti i giorni di festa. Ogni partecipante che acquisterà il pass settimanale di 60 franchi, riceverà un suo personale bicchiere gratuitamente, mentre chi acquisterà il biglietto per una singola entrata, potrà acquistarlo a un costo di 5 franchi. Tutte le tendine e gli ambulanti gestiti dalla Società Rabadan, riceveranno il bicchiere ufficiale e lo proporranno al prezzo di 5 franchi. L’iniziativa rientra nel progetto RabaGreen 2020, che intende ridurre al minimo la produzione di rifiuti, che durante i sei giorni di bagordi sono parecchi. Se ne stimano infatti circa 40 tonnellate, di cui buona parte proprio costituita da bicchieri, generati in Città durante l'evento.

Un microchip e un'app da abbinare

Il bicchiere ecologico, realizzato da una start up di Genova (Pcup), sarà anche dotato di un microchip, posizionato sul fondo, che consentirà di abbinarlo a un’applicazione creata ad hoc per la manifestazione. L’app permetterà di ricevere informazioni legate alle evento in tempo reale, come il programma della manifestazione; calcolerà in tempo reale il risparmio di plastica, con un contatore singolo e collettivo. I dati relativi al risparmio di plastica dell’intera manifestazione verranno indicati sullo schermo all’interno del capannone di piazza del Sole. L’obiettivo generale è di evitare il consumo di 300mila bicchieri di plastica monouso. L’app potrà anche essere collegata a Facebook e attivare la funzione ‘trova amici’ in modo che ci si possa trovare più facilmente all’interno del perimetro della festa.

Silicone naturale, estratto dalla sabbia e non dal petrolio

Il bicchiere è certificato per oltre duemila lavaggi, è flessibile, pieghevole e infrangibile ed è stato realizzato in materiale non inquinante, ovvero silicone platinico, che è estratto dalla sabbia e non dal petrolio. Per chi non volesse acquistarlo, Rabadan si impegna a offrire a ogni punto di mescita un bicchiere totalmente biodegradabile soggetto a un’ecotassa (50 centesimi per ogni bevanda). È pure possibile acquistare il bicchiere in silicone e non scaricare l’applicazione. Il bicchiere rientra in un progetto pilota «ma è possibile che nel 2021 anche altri carnevali lo utilizzeranno», ha rilevato Mauro Bissolotti, responsabile logistica Rabadan.

Raccolta differenziata e stoviglie lavabili

Oltre al bicchiere, il progetto prevede anche un potenziamento importante della raccolta differenziata durante la manifestazione, l’uso di stoviglie lavabili per i pranzi offerti (pranzo del cuore il giovedì, pranzo anziani il venerdì e risotto il martedì), la messa a disposizione di un raccogli mozziconi e l’ingaggio di ragazzi per la raccolta di rifiuti durante la manifestazione. L’investimento per l’intero progetto RabaGreen 2020 è stimato in circa 80mila franchi, di cui 10mila è il contributo della Città di Bellinzona, 15mila il contributo del Cantone. A sostegno del progetto vi è anche il Wwf e alcuni sponsor interessati alla novità ecologica. «Come Città salutiamo molto positivamente questo progetto», ha affermato Mario Branda, sindaco di Bellinzona, ricordando che il Rabadan attira fino a 150mila visitatori e che l’operazione potrà funzionare solo se ci si coordinerà bene, anche con il sostegno degli esercenti che vi vorranno aderire.

Il presidente della Società, Flavio Petraglio, dal canto suo ha sottolineato come già da anni Rabadan si impegni per la salvaguardia dell’ambiente, organizzando trasporti pubblici offerti compresi nei prezzi di entrata. «Sul totale delle persone che raggiungono la città del carnevale, circa la metà ci si reca con il trasporto pubblico», ha fatto presente.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved