Ti-Press
Bellinzonese
12.12.2018 - 17:320
Aggiornamento : 13.12.2018 - 07:04

'Lamentele non giustificate'

L'Organizzazione turistica bellinzonese risponde per le rime alla sindaca di Blenio, Claudia Boschetti Straub

"Le lamentele riportate dalla sindaca di Blenio, Claudia Boschetti Straub, non sono una novità per l’Organizzazione turistica regionale Bellinzonese e Alto Ticino, in quanto già sollevate a più riprese, e a più riprese erano state date le risposte, negli scorsi anni". È quanto premette l'Otr in merito alle esternazioni della sindaca di Blenio Claudia Boschetti Straub sulla "Regione" di ieri. Boschetti Straub, in sostanza, sosteneva che la Valle di Blenio è troppo poco considerata dall'Otr rispetto alle quote che versa. 

"Innanzitutto le cifre riportate dalla sindaca non si basano su dati precisi – rileva l'Otr nella sua replica –: è infatti impossibile stabilire una quota per ognuna delle quattro sotto-regioni del Bellinzonese e Alto Ticino; il territorio deve essere visto come un’entità unica, con le sue caratteristiche e peculiarità. Inoltre il buco legato alla gestione dei Castelli di Bellinzona rientra nel preventivo 2017; questo significa che i servizi, le attività e i prodotti dedicati alla regione non vengono penalizzati: il problema legato alla gestione dei Castelli non ha niente a che vedere con la promozione turistica, che viene fatta come da preventivo e in sintonia alla visione generale dell’Otr". Tra l'altro, puntualizza l'Otr, "la Valle di Blenio è al momento la regione che paga meno contributi comunali in punti percentuali sulle tasse di soggiorno rispetto alle altre regioni dell’Otr".

Secondo l'Organizzazione turistica regionale la promozione della destinazione turistica è organizzata in modo da valorizzare le diverse realtà del comprensorio, investendo quindi i fondi raccolti direttamente in progetti concreti (come ad esempio il prodotto Mountain Bike che vede 5 su 8 dei percorsi ufficiali di SvizzeraMobile nella Valle di Blenio) "e collaborando con i numerosi partner strategici sul territorio, a livello locale e nazionale. Purtroppo al momento questi fondi non sono sufficienti, ma si sta lavorando su aggiornamenti e assestamenti di ordine amministrativo in modo da poter avere maggiori risorse da investire sul territorio".

La scelta dei canali di comunicazione e di promozione è allineata con la strategia marketing dell’Otr – si legge ancora nella presa di posizione –; Otr che predilige determinati canali ritenuti più idonei, rispetto ad altri, come può essere il caso della nuova App Blenio Viva, che comunque abbiamo supportato e si continua a supportare anche dopo il suo lancio. Per esempio vi sarà un restyling e un aggiornamento del sito web attuale in modo da renderlo più responsive e user friendly, quindi utilizzabile anche sui dispositivi mobile e che quindi va a sostituire l’utilizzo di un'App".

Inoltre, viene precisato che il coordinamento e la messa in sinergia dei servizi turistici che offre la Valle di Blenio è stata affidata lo scorso anno alla nuova responsabile di sede a Olivone, "proprio come richiesto".

In tutto questo discorso, conclude l'Otr, "bisogna ricordare che è fondamentale l’iniziativa privata (per esempio per quanto riguarda l’offerta di strutture ricettive o ristorazione, purtroppo in grosso calo in Valle di Blenio) o la collaborazione per macro progetti".

Tags
otr
blenio
valle blenio
valle
boschetti
boschetti straub
straub
lamentele
claudia
rispetto
© Regiopress, All rights reserved