Mendrisiotto

Ieri, 16:212017-10-20 16:21:39
@laRegione

Spaccio di droga, tre arresti nel Mendrisiotto

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che il 17 e il 18 ottobre, nell'ambito di un'inchiesta antidroga, sono stati arrestati un 34 cittadino albanese...

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che il 17 e il 18 ottobre, nell'ambito di un'inchiesta antidroga, sono stati arrestati un 34 cittadino albanese, residente all'estero, una 28enne cittadina svizzera, domiciliata nel Mendrisiotto e un cittadino italiano pure domiciliato nel Mendrisiotto. I tre sono stati fermati da agenti della Polizia cantonale e dalla Polizia della città di Chiasso, in due distinte operazioni, presso le loro abitazioni nel Mendrisiotto. I tre sono sospettati di aver spacciato cocaina ed eroina a consumatori locali. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Paolo Bordoli.

 

Ieri, 10:212017-10-20 10:21:00
@laRegione

Polveri fini, a sud del Ponte Diga si viaggia a 80 all'ora

A sud del Ponte Diga di Melide, da oggi (venerdì) a mezzogiorno, si viaggerà a 80 chilometri orari.

Il Dipartimento del territorio ha infatti...

A sud del Ponte Diga di Melide, da oggi (venerdì) a mezzogiorno, si viaggerà a 80 chilometri orari. 

Il Dipartimento del territorio ha infatti comunicato che “la qualità dell’aria negli scorsi giorni è stata determinata da condizioni di stabilità atmosferica e forte inversione termica che hanno determinato un acuto e repentino peggioramento dello stato della qualità dell’aria a partire da mercoledì pomeriggio”. A tal proposito in tutto il Mendrisiotto sono stati registrati importanti superamenti del limite stabilito dall'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico per la media giornaliera delle polveri fini. Ieri, inoltre, sono stati raggiunti i 97 microgrammi per metro cubo a Chiasso e i 113 a Mendrisio.

Per questo motivo, come detto, da mezzogiorno si procederà a 80 all'ora sulle autostrade e semiautostrade sulla tratta A2 da Chiasso al Ponte Diga di Melide e sulla semiautostrada da Mendrisio a Gaggiolo. È inoltre ordinato il divieto di sorpasso per i veicoli pesanti.

Ieri, 06:302017-10-20 06:30:00
Daniela Carugati @laRegione

La Musica Cittadina di Chiasso, ta le note da 190 anni

Nella vita ci vuole orecchio. E i chiassesi ne hanno parecchio. Ne hanno almeno da 190 anni, da quando, nel 1827, la Musica Cittadina (alle origini Società...

Nella vita ci vuole orecchio. E i chiassesi ne hanno parecchio. Ne hanno almeno da 190 anni, da quando, nel 1827, la Musica Cittadina (alle origini Società filarmonica) ha intonato i primi accordi. Di sicuro concorderebbe anche il medico-cantautore Enzo Jannacci, che di note se ne intendeva. Anche se, pure dalle parti della frontiera, qui nel sud del Ticino, non si scherza. L’essere di confine, del resto, alla banda di Chiasso ha fatto bene, sin dagli esordi. Perché se la filarmonica oggi è quello che è lo deve, anche, alla capacità di intrecciare le passioni musicali dei due lati della ramina. «Storicamente la Cittadina costituisce un ibrido: è la prima banda insubrica da sempre», ci conferma il presidente Mauro Ballabio. Una caratteristica che ha portato la società, la sua...

19.10.2017, 18:322017-10-19 18:32:23
@laRegione

Col braccio nella ringhiera: bimbo ferito a Monte

Un bambino è rimasto ferito in modo piuttosto serio oggi attorno alle 17 a Monte, sulla piazza del paese. Stando alle prime informazioni raccolte da Rescue Media,...

Un bambino è rimasto ferito in modo piuttosto serio oggi attorno alle 17 a Monte, sulla piazza del paese. Stando alle prime informazioni raccolte da Rescue Media, il poveretto sarebbe rimasto intrappolato con un braccio mentre tentava di scavalcare un cancello per recuperare il pallone.

Sul posto i soccorritori del Sam, che hanno richiesto l’intervento dei pompieri di Mendrisio e dell’elicottero della Rega. Una volta liberato, il piccolo paziente è stato trasferito al pronto soccorso per le cure del caso. La vita non è in pericolo ma le ferite riportate al braccio sarebbero di una certa gravità. Sul posto anche la Polizia per gli accertamenti del caso.

I Civici pompieri di Mendrisio, in una nota, comunicano di essere giunti sul posto con 10 militi e 3 veicoli. Con le apposite attrezzature hanno provveduto al taglio della ringhiera, liberando il bambino e consegnandolo ai sanitari. Segnalano pure "l’ottima sinergia avuta tra soccorritori e pompieri durante le operazioni di soccorso".

19.10.2017, 15:012017-10-19 15:01:00
@laRegione

Orario Ffs 2018, interrogazione Ppd: perchè così pochi Intercity scendono fino a Chiasso?

"Dobbiamo purtroppo constatare che anche con il nuovo orario 2018 diversi treni da e per la Svizzera interna avranno...

"Dobbiamo purtroppo constatare che anche con il nuovo orario 2018 diversi treni da e per la Svizzera interna avranno il capolinea a Lugano, con conseguente necessità di cambiare convoglio per raggiungere il Mendrisiotto." Manifestano così il loro disappunto i deputati Luca Pagani, Maurizio Agustoni e Giorgio Fonio (Ppd) in un'interrogazione al Gran Consiglio.

Si tratterebbe di "una situazione che già in passato avevamo definito come manifestamente inaccettabile e che penalizza gravemente un’intera regione.

 Basti dire che la necessità di cambiare treno, oltre agli inevitabili disagi soprattutto per persone con difficoltà motorie, allunga notevolmente i tempi di percorrenza, sia perché è imposta una lunga sosta a Lugano con attesa di 16 o più minuti, sia perché l’ultimo tratto viene percorso con un treno che fa fermata a ogni stazione. Se la tratta Zurigo - Lugano può essere ad esempio percorsa in poco più di due ore, il tragitto Lugano - Chiasso, tenuto conto anche dei tempi di attesa, arriva o supera i 50 minuti, ciò che appare del tutto inadeguato e che vanifica i benefici apportati da Alptransit."

 Un problema che vanificherebbe anche, secondo i firmatari, tutti gli sforzi fatti per decongestionare il traffico attraverso i servizi di trasporto pubblico. e una dimostrazione, dunque, di "scarsa considerazione per le esigenze di popolazione e economia del distretto."

 Queste le domande poste al Governo: "Il Consiglio di Stato è intervenuto nei confronti delle FFS per chiedere lo spostamento del capolinea di diversi treni a lunga percorrenza da Lugano a Chiasso? Quali risposte ha ottenuto e quale sviluppo è possibile delineare per il futuro? Quali provvedimenti il Consiglio di Stato intende porre ulteriormente in atto per correggere l’attuale incomprensibile situazione? Può il Consiglio di Stato confermare che alcune composizioni, nonostante l’obbligo per tutti i passeggeri di scendere alla stazione di Lugano, proseguono “vuote” sino a Chiasso? Come valuta tale fatto? Cosa intende più in generale intraprendere il Consiglio di Stato a sostegno della stazione internazionale di Chiasso quale elemento fondamentale per la vitalità e lo sviluppo della regione? Quali garanzie sono in particolare date per il mantenimento della fermata alla stazione di Chiasso dei treni internazionali?"

 

 

 

 

 

 

19.10.2017, 07:512017-10-19 07:51:00
Stefano Lippmann @laRegione

Mendrisio, in tre a processo per droga. C'è anche un ex agente

Il tutto è partito – come ha ricordato durante la requisitoria il procuratore pubblico Zaccaria Akbas – «da svariati controlli telefonici che...

Il tutto è partito – come ha ricordato durante la requisitoria il procuratore pubblico Zaccaria Akbas – «da svariati controlli telefonici che riguardavano alcuni spacciatori albanesi attivi sulla piazza ticinese». Da lì – passando anche da un ‘collega’ ticinese preso e già condannato – si è arrivati anche ai tre uomini che ieri sono comparsi davanti alla Corte delle Assise criminali di Mendrisio presieduta dal giudice Marco Villa.

Si tratta di un 43enne e di due fratelli, di 42 e 37 anni, tutti residenti nel Mendrisiotto. Per i primi due, difesi dagli avvocati Gabriele Gilardi e Maurizio Pagliuca, l’accusa più grave mossa nei loro confronti è stata quella di infrazione parzialmente aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti. Questo per aver alienato (ovvero venduto) un quantitativo di eroina quantificato nell’atto d’accusa in quasi 150 grammi. Il terzo, difeso dal legale Gianluca Molina e con un passato nelle forze dell’ordine, è stato invece condannato per infrazione alla Legge federale sugli stupefacenti per aver procurato a terzi qualche grammo di cocaina e per aver fatto da autista agli altri due durante alcune compravendite di droga.

Per tutti gli imputati la Corte ha decretato pene sospese: 12 mesi (sospesi per 4 anni) al 43enne, 7 mesi (sospesi per 2 anni) al 42enne e 5 mesi (sospesi per 5 anni) al fratello 37enne. Per il terzetto, inoltre, è stato ordinato un trattamento ambulatoriale. Durante l’inchiesta si è potuto infatti appurare che lo stupefacente acquistato veniva in parte rivenduto e in parte consumato. In aula, nella fase dibattimentale, non si è d’altronde nascosto il passato difficile che hanno vissuto gli imputati: dalle problematiche a livello familiare fino a quelle lavorative, o ancora un incidente domestico che ha portato alla parziale invalidità.

Così come non si sono celati i vari precedenti: da quelli specifici a quelli di altra natura (come nel caso dell’ex agente di polizia). Le tre sentenze si sono dunque avvicinate alle richieste delle difese, le quali si sono battute per una massiccia riduzione delle pene proposte dal procuratore pubblico. Pp che aveva chiesto 21 mesi di detenzione (almeno 10 da espiare) per il 43enne, 18 mesi di cui almeno 9 da scontare in carcere per il 42enne e tredici mesi interamente da espiare a carico del 37enne. Sebbene la posizione di quest’ultimo fosse meno importante rispetto ai correi, pendeva infatti a suo carico una precedente condanna sospesa.

19.10.2017, 06:502017-10-19 06:50:00
Daniela Carugati @laRegione

Povertà in Ticino: da Casa Astra ai numeri della realtà

Po-ver-tà: possono bastare tre sillabe per mettere ai margini la vita di una persona. In Ticino, come in Svizzera, se ne parla poco. In realtà anche i...

Po-ver-tà: possono bastare tre sillabe per mettere ai margini la vita di una persona. In Ticino, come in Svizzera, se ne parla poco. In realtà anche i ricercatori non se ne occupano un granché. Eppure i numeri (almeno quelli che ci sono) tratteggiano un fenomeno sociale che risulta difficile da ignorare. Soprattutto a fronte di nuove dinamiche lavorative che non fanno altro che allungare la fila degli uomini e delle donne che rischiano di finire sotto la soglia del minimo vitale. A squarciare il velo sulla situazione ticinese, all’indomani della Giornata mondiale contro la povertà, ci ha pensato una giovane studiosa, Cinzia Frei, che ne ha fatto il tema della sua tesi di laurea magistrale. Il risultato è una fotografia nitida e cruda della realtà locale. Di un Ticino, come spiega la...

18.10.2017, 21:402017-10-18 21:40:47
@laRegione

C'è l'accordo per il piano sociale

C’è l’accordo. Fra la Vf di Stabio e i sindacati Ocst e Unia è stato trovato un punto di incontro “soddisfacente”. Ciò permetterà di garantire un piano sociale ai dipendenti (43 in...

C’è l’accordo. Fra la Vf di Stabio e i sindacati Ocst e Unia è stato trovato un punto di incontro “soddisfacente”. Ciò permetterà di garantire un piano sociale ai dipendenti (43 in tutto) del Servizio di assistenza alla clientela. Servizio che dopo la fine di novembre sarà trasferito a Nottingham, in Gran Bretagna. Si continuerà a gestire da lì, infatti, le attività legate ai marchi Vans e Reef. L’intesa, come fa sapere la multinazionale americana dell’abbigliamento in una nota, è stata trovata al termine di una negoziazione. Un risultato accolto con soddisfazione dalla Vf.

18.10.2017, 11:462017-10-18 11:46:48
Prisca Colombini @laRegione

Mendrisio apre il suo portale energetico

È online da questa mattina la nuova piattaforma voluta dalla Città di Mendrisio per fornire consigli e raccomandazioni sulle risorse energetiche da impiegare nei singoli...

È online da questa mattina la nuova piattaforma voluta dalla Città di Mendrisio per fornire consigli e raccomandazioni sulle risorse energetiche da impiegare nei singoli edifici o fondi situati in Città. Basta cliccare su mendrisio.ch/portale-energetico. Generare elettricità e calore dai tetti e dalle facciate degli immobili sta diventando una scelta sempre più interessante, grazie al calo dei prezzi degli impianti solari, agli incentivi disponibili e alle odierne tecnologie di stoccaggio dell’energia. Una specifica applicazione consente di visualizzare i sistemi (vettori) energetici consigliati per ogni edificio/particella e di calcolarne il potenziale in termini di energia solare termica e/o fotovoltaica prodotta. Si tratta di un’applicazione performante, che offre un servizio on line utile, gratuito e indubbiamente al passo coi tempi. Il portale riporta anche informazioni dettagliate sulla contabilità energetica di ogni edificio pubblico (schede Enercoach e Display).

Il Municipio ha inoltre licenziato un messaggio municipale per l'adozione del Regolamento comunale concernente l'erogazione di incentivi a favore dell'efficienza energetica, lo sfruttamento delle energie rinnovabili negli edifici e a favore della mobilità sostenibile.

18.10.2017, 09:242017-10-18 09:24:00
@laRegione

Chiude la posta di Balerna

Non ci sono più speranze: la decisione della Commissione federale è definitiva, l'ufficio postale di Balerna chiuderà. Lo riporta il Corriere del Ticino, precisando che il verdetto dell'...

Non ci sono più speranze: la decisione della Commissione federale è definitiva, l'ufficio postale di Balerna chiuderà. Lo riporta il Corriere del Ticino, precisando che il verdetto dell'Autorità indipendente di vigilanza sul mercato postale è giunto su interpellanza dell'Esecutivo, che a gennaio aveva cercato di capire se fosse possibile “salvare gli sportelli nel cuore del paese”.

A nulla sono valse le 1'781 firme di una petizione popolare e la ferma opposizione municipale. Sostituirà l'ufficio un'agenzia postale presso la cartoleria Cerutti.

 

 

18.10.2017, 06:002017-10-18 06:00:00
Stefano Lippmann @laRegione

Chiasso, via Odescalchi in festa

Si respira aria nuova in via Odescalchi a Chiasso. In una zona colpita negli ultimi anni da gravi fatti di cronaca nera ora si cerca di voltare pagina. E lo si farà anche con un «...

Si respira aria nuova in via Odescalchi a Chiasso. In una zona colpita negli ultimi anni da gravi fatti di cronaca nera ora si cerca di voltare pagina. E lo si farà anche con un «messaggio positivo», con una festa di quartiere. Domenica 29 ottobre (il 5 novembre in caso di brutto tempo) andrà infatti in scena la Festa di via Odescalchi, ritrovo popolare fortemente voluto dalla comunità e dal Comune di Chiasso. Ieri, durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento, il sindaco della cittadina Bruno Arrigoni è tornato al periodo pasquale dello scorso anno, dove in pochi giorni si susseguirono alcuni incendi in zona. Fatti che si sommano a quelli già tristemente noti avvenuti negli anni precedenti. Insomma, dopo il periodo pasquale «si è voltata pagina» ha spiegato Arrigoni....

16.10.2017, 10:142017-10-16 10:14:16
@laRegione

Usura, appropriazione indebita e coazione: in manette ex gestore di due supermercati

Usura per mestiere subordinatamente usura, appropriazione indebita, falsità in documenti e coazione nei confronti di alcuni...

Usura per mestiere subordinatamente usura, appropriazione indebita, falsità in documenti e coazione nei confronti di alcuni dipendenti. Sono questi i reati dai quali dovrà difendersi un 54enne italiano domiciliato nel Mendrisiotto arrestato il 10 ottobre. Lo comunicano Ministero pubblico e Polizia cantonale, precisando che l'uomo è stato fermato nell'ambito di un'inchiesta che lo vede coinvolto in qualità di ex gestore di due piccoli supermercati nel Mendrisiotto e in Leventina. 

La carcerazione preventiva è già stata confermata dal Giudice dei provvedimenti coercitivi, mentre l'inchiesta è coordinata dal Procuratore generale aggiunto Andrea Pagani.

16.10.2017, 08:082017-10-16 08:08:59
@laRegione

A2, un lunedì di ordinaria... pazienza

Due tamponamenti di lieve entità – uno all'altezza di Mendrisio, l'altro dopo la galleria della Collina d'oro –, il lunedì mattina, il rientro al lavoro e tanta... pazienza....

Due tamponamenti di lieve entità – uno all'altezza di Mendrisio, l'altro dopo la galleria della Collina d'oro –, il lunedì mattina, il rientro al lavoro e tanta... pazienza. Inizio mattina 'di passione' sull'autostrada A2 in direzione nord, nel Sottoceneri.

Al volume di traffico già importante, come detto, si sono aggiunti due incidenti che hanno di fatto dato il colpo di grazia alla già difficile viabilità.

16.10.2017, 06:102017-10-16 06:10:00
Prisca Colombini @laRegione

Stabio realizza la strada industriale ovest

Stabio è pronto a investire quasi 3 milioni di franchi per completare l’urbanizzazione della zona industriale ovest, e in particolare via Vite, collegando il sottopasso...

Stabio è pronto a investire quasi 3 milioni di franchi per completare l’urbanizzazione della zona industriale ovest, e in particolare via Vite, collegando il sottopasso ferroviario alla rotatoria attraverso il raccordo stradale già realizzato. Un intervento che il Piano regolatore prevedeva nel periodo 2007-2012 ma che, come spiega il Municipio, non è stato progettato prima “avendo ritenuto altre opere prioritarie”. Il credito di 2’816’486 franchi, che prevede anche la realizzazione dei collettori acque luride e meteoriche e delle condotte Ams, sarà votato dal Consiglio comunale nella seduta convocata mercoledì 25 ottobre. La maggioranza delle commissioni della Gestione e delle Opere pubbliche – firmataria di un rapporto congiunto – si è espressa a favore dell’investimento. Il primo...

15.10.2017, 18:242017-10-15 18:24:47
Prisca Colombini @laRegione

Sagra della castagna della Valle di Muggio, 40 anni e non sentirli

È uno degli appuntamenti autunnali imperdibili. E anche oggi la Sagra della castagna della Valle di Muggio, giunta alla sua 40esima edizione, ha...

È uno degli appuntamenti autunnali imperdibili. E anche oggi la Sagra della castagna della Valle di Muggio, giunta alla sua 40esima edizione, ha attirato a Campora e Monte centinaia di persone che hanno approfittato della bella giornata per (ri)scoprire profumi e sapori della Valle. Protagonista indiscussa della giornata a mobilità lenta – da Obino tutti a piedi, seguendo il profumo delle caldarroste e facendosi incuriosire da artigiani e bancarelle – è stata ovviamente la castagna, declinata in tutte le sue forme e possibilità.

14.10.2017, 13:212017-10-14 13:21:10
Prisca Colombini @laRegione

Castagne protagoniste a Campora e Monte

Sarà una Sagra della castagna a mobilità lenta quella che andrà in scena domani, domenica 15 ottobre, a Campora e Monte (in caso di maltempo la giornata sarà posticipata a...

Sarà una Sagra della castagna a mobilità lenta quella che andrà in scena domani, domenica 15 ottobre, a Campora e Monte (in caso di maltempo la giornata sarà posticipata a domenica 22 ottobre). L’indiscussa protagonista dell’evento promosso dalla Pro Valle e giunto alla 40esima edizione, sarà come sempre la castagna, declinata in tutte le sue forme e possibilità. La festa inizierà alle 10.30. Da Obino si camminerà per una ventina di minuti per arrivare a Campora. Sulla piazza della chiesa di San Fermo saranno allestite le prime bancarelle, una buvette con un punto di ristoro e la prima cottura delle castagne. Proseguendo per Monte non ci sarà da annoiarsi: lungo il chilometro che separa le due frazioni, sulla strada cantonale, ci sarà una postazione dei boscaioli dell’Afor (l’Azienda forestale della Valle di Muggio) e un’esposizione di vecchi trattori, oltre ad alcune bancarelle e una seconda buvette. A Monte ci saranno ulteriori quattro punti di vendita di castagne e tre buvette. Novità di questa edizione sarà la vineria, un luogo d’eccezione dove poter gustare un bicchiere di vino nostrano di qualità superiore nella cornice di una corte. I vini avranno etichette pregiate e sarà quindi l’occasione per riassaporare o scoprire nuovi gusti e profumi. Nel ‘grutin dala grapa’ saranno invece proposti assaggi di gin del Bisbino e grappe locali, mentre nel ‘giardin dala bira’ all’entrata del paese si potrà degustare birra artigianale a base di castagne e non solo. Tutto questo passeggiando tra le vie del paese osservando il lavoro di alcuni artigiani, ammirando leccornie e articoli presentati dalla quarantina di espositori iscritti, ascoltando musica (presenti Canterini della Valle di Muggio, bandèla da l’Aldo, gruppo Ratatagnöl, Corni delle Alpi e Gruppo Otello) e gustando le pietanze proposte dai vari punti di ristoro.

13.10.2017, 06:102017-10-13 06:10:00
Prisca Colombini @laRegione

Altre modine vicino all'asilo sud di Mendrisio. I genitori dei bambini vogliono spiegazioni

Vogliono spiegazioni i genitori dei bambini che frequentano l’asilo sud di Mendrisio. E le chiedono con una lettera...

Vogliono spiegazioni i genitori dei bambini che frequentano l’asilo sud di Mendrisio. E le chiedono con una lettera aperta indirizzata all’esecutivo dopo che nel comparto, già oggetto di un progetto che potrebbe portare alla realizzazione di un complesso con 19 appartamenti, sono comparse altre modine su un terreno che confina con l’istituto scolastico. “Mendrisio si sta sempre più cementificando. Vedere che non si interviene neppure per tutelare maggiormente le aree dei bambini ci amareggia”, spiega il ‘gruppo di genitori di bambini dell’Asilo Sud’. I firmatari della lettera non nascondono il loro “disappunto” per come il Municipio “accetti di perdere pezzi di territorio e di verde”. Sul futuro del terreno oggi utilizzato dai bambini si è cominciato a parlare nel mese di maggio,...

12.10.2017, 11:152017-10-12 11:15:00
@laRegione

Presunto furto in caveau: un arresto nel Mendrisiotto

A Chiasso è stato arrestato un 48enne cittadino svizzero residente in provincia di Milano. L'uomo, su cui pendeva un mandato di arresto della Magistratura...

A Chiasso è stato arrestato un 48enne cittadino svizzero residente in provincia di Milano. L'uomo, su cui pendeva un mandato di arresto della Magistratura ticinese, è stato fermato in uscita dalla Svizzera dalle Guardie di confine. Sono in corso accertamenti d'inchiesta per verificare se il 48enne, in qualità di gestore di un deposito per valori ubicato in Ticino, si sia impossessato di una importante somma di denaro a danno di un cliente. L'ipotesi di reato nei suoi confronti è di furto. L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Anna Fumagalli.

12.10.2017, 07:552017-10-12 07:55:00
@laRegione

Coldrerio Ovest, indennizzo senza denaro pubblico

Accordo raggiunto, finalmente, per l'area di sosta Coldrerio Ovest sulla A2. Gli attori coinvolti nel contenzioso - Cantone, Centonze e Motor Rest - si erano...

Accordo raggiunto, finalmente, per l'area di sosta Coldrerio Ovest sulla A2. Gli attori coinvolti nel contenzioso - Cantone, Centonze e Motor Rest - si erano impantanati sul ritardo nell'assegnazione dell'area a Centonze, attuale titolare della concessione. Ritardo che, spiega il Corriere del Ticino, era dovuto all'inquinamento da idrocarburi del sottosuolo che aveva portato al blocco delle pompe.

L'accordo prevede che sia Motor Rest, precedente gerente dell'area, a indennizzare Centonze per i mancati introiti. Il Cantone, proprietario dell'area, è dunque riuscito a risolvere il contenzioso senza dover impiegare soldi pubblici. Ancora aperta la discussione fra Cantone e Motor Rest sul risanamento della zona, che richiederà anni di lavori.

12.10.2017, 06:522017-10-12 06:52:00
@laRegione

3a Oktobeer Fest, un pezzo di Baviera fra i Momò

Si terrà venerdì 20 e sabato 21 ottobre nella cornice del Centro manifestazioni Mercato Coperto di Mendrisio la terza edizione della Momo Oktobeer fest. L’autentica...

Si terrà venerdì 20 e sabato 21 ottobre nella cornice del Centro manifestazioni Mercato Coperto di Mendrisio la terza edizione della Momo Oktobeer fest. L’autentica festa bavarese con prodotti tipici e musica live si terrà dalle 18 alla 1, con entrata gratuita, ed è organizzata dall’associazione A’gasem in collaborazione con il locale football club.

Gli organizzatori propongono 4 diversi menu, comprensivi di caffè e dolce, oltre al menu specifico per bambini. Le birre ufficiali delle serate saranno rigorosamente tedesche e tipiche della Oktoberfest di Monaco. A disposizione anche un fornitissimo winebar con una selezione di etichette locali.

Il punto forte saranno note e intrattenimento dei Pech & Schwefel, gruppo proveniente da Monaco di Baviera con un autentico repertorio di musica folk e rock. Questa festa, unica alle nostre latitudini, vuole essere l’occasione ideale per organizzare la celebrazione di un evento in compagnia. I gruppi di più di quattro persone sono invitati a prenotare un tavolo allo 079 247 75 27 o 076 347 30 29 o info@agasem.ch