Estero

Oggi, 07:482017-08-23 07:48:38
@laRegione

Il Dna solleva dubbi. Esecuzione capitale fermata in Missouri

Il governatore repubblicano del Missouri, Eric Greitens, ha fermato in queste ore l’esecuzione della pena di morte per il condannato Marcellus...

Il governatore repubblicano del Missouri, Eric Greitens, ha fermato in queste ore l’esecuzione della pena di morte per il condannato Marcellus Williams, dopo che i risultati del test del Dna hanno sollevato dubbi sulla colpevolezza di Williams che è stato condannato per aver accoltellato a morte la ex giornalista Lisha Gayle durante una rapina nel 1998. L’esecuzione della massima pena era fissata per questa sera in Missouri. Di recente i legali di Williams avevano prodotto prove legate ad un test del Dna sull’arma del delitto che non risulta associabile a Williams ma ad un’altra persona sconosciuta. E sebbene la pubblica accusa ritiene che vi siano altre prove di colpevolezza a sufficienti per la condanna Greitens ritiene che l’esecuzione della pana debba avvenire soltanto nella totale assenza di dubbi sulla colpevolezza. Ha deciso così di nominare una sorta di 'commissione di saggi' composta da giudici in pensione che dopo approfondimenti presenterà le sue raccomandazioni al governatore se procedere con la condanna o meno.

Oggi, 07:092017-08-23 07:09:54
@laRegione

La terra trema ancora sull'isola di Ischia

Una piccola scossa di terremoto poco dopo le 5, di magnitudo 1.9, è stata registrata dall’Ingv con epicentro a Lacco Ameno, sull’isola d’Ischia, colpita lunedì sera da una...

Una piccola scossa di terremoto poco dopo le 5, di magnitudo 1.9, è stata registrata dall’Ingv con epicentro a Lacco Ameno, sull’isola d’Ischia, colpita lunedì sera da una violenta scossa in cui sono morte due persone e 42 sono rimaste ferite. Non si ha notizia al momento di nuovi crolli o danni alle persone.

Nel frattempo una trentina di persone ha scelto di trascorrere la notte nelle tende allestite nel campo sportivo Monte Tabor di Casamicciola, dopo il sisma di ieri. “È un campo di appoggio per chi ne avesse bisogno, non una tendopoli”, spiegano dalla Protezione civile. Una decina le tende allestite: già questa notte ci sarebbe stato posto per tutti in albergo – viene spiegato – ma le persone presenti ora al campo hanno scelto di dormire lì e andare in hotel domani.

Oggi, 07:062017-08-23 07:06:09
@laRegione

Trump attacca i media: 'Disonesti su Charlottesville'

Con un comizio lungo un'ora e 16 minuti a Phoenix, in Arizona, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump abbandona i toni composti del discorso alla nazione...

Con un comizio lungo un'ora e 16 minuti a Phoenix, in Arizona, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump abbandona i toni composti del discorso alla nazione in cui ha annunciato l'impegno americano in Afghanistan nelle scorse ore e torna a quelli più accesi cui ha abituato fin dalla campagna elettorale, ripercorrendo uno per uno i suoi cavalli di battaglia, dalla difesa dell'articolo due della costituzione, alla eliminazione del Nafta, fino al muro con il Messico. Ma è sull'attacco ai media che torna con particolare vigore, accusando i 'produttori' di fake news di essere “disonesti”, mancando di riferire con precisione la sue parole, e di dividere il Paese; il riferimento è, in particolare, alla sua reazione ai fatti di Charlottesville. Li cita a più riprese: il New York Times, il Washington Post, la Cnn. “Ho condannato i neonazisti, i suprematisti bianchi e il KKK ma i media non lo hanno riportato”, ha detto il presidente Trump. “Se volete scoprire la fonte delle divisioni nel nostro paese non guardate che ai media che danno fake news”, ha aggiunto. “A proposito – ha continuato – stanno tentando di portarci via la nostra storia e la nostra cultura, lo vedete”. Quindi ha garantito ai suoi sostenitori: “I media possono attaccare me, ma pongo il limite quando attaccano voi”.

È il primo comizio dopo i fatti di Charlottesville, organizzato sullo stile della campagna elettorale e nell'ambito della campagna per la rielezione del 2020. Ed è stato uno dei discorsi più lunghi pronunciati dal presidente, concluso promettendo al suo popolo “il futuro appartiene a noi”. Trump a Phoenix ha voluto esserci nonostante le tensioni nel clima surriscaldato dopo Charlottesville e nonostante l'invito esplicito del sindaco della città dell'Arizona, il democratico Greg Stranton, a rinviare l'evento nel timore di proteste e di scontri. I manifestanti sono infatti arrivati, a migliaia secondo alcune stime. Hanno attraversato la città per fare da 'controcanto' ai sostenitori di Trump in fila per entrare al Convention Center ad ascoltare il presidente. Una arena da 19 mila posti che è rimasta però in parte vuota, stando alle prime indicazioni date in serata. La situazione è rimasta comunque per la gran parte pacifica: all'esterno del Convention Center il primo 'scambio' di slogan e cori tra gruppi pro e anti Trump con la Polizia che aveva formato una fila di agenti lungo la strada per tenere separati i due 'fronti'. Momenti di tensione e tafferugli si sono verificati invece alla fine del comizio, quando vi è stato anche un lancio di bottiglie e la Polizia è intervenuta usando lacrimogeni per disperdere la folla. (ANSA)

Ieri, 23:432017-08-22 23:43:13
@laRegione

Falso allarme bomba alla stazione di Bologna

Gli artificieri hanno fatto brillare il pacco sospetto, lasciato in una carrozza

Un falso allarme bomba ha creato qualche ritardo e la chiusura temporanea al traffico di...

Gli artificieri hanno fatto brillare il pacco sospetto, lasciato in una carrozza

Un falso allarme bomba ha creato qualche ritardo e la chiusura temporanea al traffico di quattro binari della stazione centrale di Bologna, dopo le 21.30. Sono intervenuti artificieri, Polizia di Stato e Vigili del fuoco.

Il treno è rimasto fermo per un’ora e mezza al binario 4, finché l’involucro sospetto non è stato fatto brillare; al suo interno trovati dei contenitori, su cui saranno fatti ulteriori accertamenti.

Mentre la parte centrale dello scalo è stata chiusa al pubblico per la durata delle operazioni, il traffico è proseguito su tutti i binari tranne quelli compresi fra il 3 e il 7 e sugli scali est e ovest.

(ANSA)

Ieri, 22:592017-08-22 22:59:49
@laRegione

Attentati Barcellona: il giudice decide che tre dei quattro attentatori arrestati restano in carcere

Il giudice del Tribunale nazionale Fernando Andreu ha comunicato la sua decisione dopo aver interrogato...

Il giudice del Tribunale nazionale Fernando Andreu ha comunicato la sua decisione dopo aver interrogato oggi i quattro in merito al sanguinoso attacco di giovedì a Barcellona.

Andreu ha spiegato che vi sono sufficienti prove per tenere in carcere Mohamed Houli Chemlal, 21 anni, e Driss Oukabir, 28 anni con l'accusa di aver provocato morti e feriti con modalità terroristiche oltre che di appartenenza a un'organizzazione terroristica. Il giudice ha anche scritto che Mohamed Houli Chemlal è in arresto anche per compravendita di esplosivi.

Resta in carcere per le prossime 72 ore in attesa degli sviluppi delle indagini Sahl El Karib, gestore dell'internet-cafè di Ripoll, località di provenienza della maggior parte dei componenti la cellula terroristica. Il suo internet-cafè è stato perquisito proprio stasera.

Infine il giudice ha ritenuto di non avere elementi "abbastanza solidi" per tenere in carcere Mohamed Aalla.

(ANSA-AP).

Ieri, 22:362017-08-22 22:36:32
@laRegione

Attentato Barcellona. È stato ...

Attentato Barcellona. È stato trovato un documento dello stato Islamico, nel covo di Alcanar dei killer della Rambla, esploso il giorno prima dell’attacco. Lo ha reso noto il giudice che sta seguendo le indagini.

(ANSA)

Attentato Barcellona. È stato trovato un documento dello stato Islamico, nel covo di Alcanar dei killer della Rambla, esploso il giorno prima dell’attacco. Lo ha reso noto il giudice che sta seguendo le indagini.

(ANSA)

Ieri, 22:242017-08-22 22:24:04
@laRegione

La storia si ripete: i terremoti ischitani dal 1200. Complice la struttura geologica

Il sisma del 21 agosto non è un unicum

Un terremoto relativamente modesto, la cui magnitudo stimata è 4.0 sulla scala Richter...

Il sisma del 21 agosto non è un unicum

Un terremoto relativamente modesto, la cui magnitudo stimata è 4.0 sulla scala Richter e che a ore di distanza deve essere ancora calcolata in modo definitivo. Modesta sì,  ma dagli effetti distruttivi, al punto da ridurre alcune case in cumuli di macerie e da provocare vittime: il sisma che ieri (21 agosto) ha scosso Ischia sembra una grande anomalia, ma nella realtà è simile ai tanti altri terremoti che nella storia hanno sconvolto l’isola.

Risalendo nel passato, ripercorrendo alcune decadi: dal 1200 a Casamicciola nel 1883

È un copione che si ripete da secoli e che nel 1883 aveva portato al penultimo e terribile evento di Casamicciola. Accadde il 28 luglio 1883 e provocò più di 2’300 vittime sull’isola, in particolar modo il comune di Casamicciola. Fra le vittime, anche la famiglia del filosofo Benedetto Croce, allora diciassettenne, che fu estratto vivo dalle macerie. Costruita su un terreno franoso, capace di amplificare terremoti di intensità modesta, Casamicciola è stata distrutta nell’estate 1883 da un sisma di magnitudo stimata in 4,3 e classificato per gli effetti nel decimo grado della scala Mercalli. Appena due anni prima ancora Casamicciola era stata colpita da un terremoto del nono grado Mercalli e nel 1828 da un terremoto stimato fra l’ottavo e nono grado Mercalli. Casamicciola sia stata sconvolta nella sua storia da ben 12 forti terremoti a partire dal 1228 (nono-decimo grado Mercalli), poi nel 1762 (settimo) e nel 1796 (ottavo) e poi ripetutamente e a brevi intervalli nel corso del XIX secolo, per ben otto volte: nel 1828 (ottavo-nono), 1834 (quarto), 1841 (settimo), 1852 (quarto), 1863 (settimo), 187 (sesto-settimo) 1875 (quarto), 1881 (nono) e 1883 (decimo).

Terremoti di intensità modesta, ma dagli effetti terribili e distruttivi: sono stati così i 15 sismi avvenuti a Ischia dal 1228 al 1883, la cui memoria è conservata nelle cronache e nelle ricostruzioni fatte successivamente dagli studiosi. Di questi, nove sono avvenuti nell’800. È quanto emerge nell’analisi storica dei terremoti avvenuti nel territorio di Ischia messa a punto dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). L’elenco comprende anche un terremoto molto più recente, del 23 aprile 1980, ma la cui magnitudo di 4.3 è ancora oggi considerata molto incerta.

Una magnitudo modesta che provoca danni ingenti, complice la struttura geologica

"Quello del 1883 era stato un terremoto devastante, una tragedia immane provocata da un sisma di magnitudo relativamente bassa", ha detto il presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Carlo Doglioni. La faglia che si è attivata il 21 agosto "è la stessa di allora – ha proseguito – e le case, vulnerabili, sono costruite su un terreno che, per la sua struttura geologica, amplifica le onde sismiche". Quando i terreni non sono consolidati, ad esempio perché sono franosi o sabbiosi, le onde sismiche rallentano e in questo modo la loro ampiezza aumenta, provocando danni. Il terreno poco consolidato su cui è costruita Casamicciola ha provocato esattamente questo effetto. Ad amplificare i danni, ha contribuito anche il fatto che il terremoto è stato superficiale, avvenuto a soli cinque chilometri di profondità. Per questo motivo, ha spiegato Doglioni, "il cono di irradiazione delle onde si è concentrato in zona ristretta: è stato come avere una palla di cannone che esplode sotto il letto".

La superficialità del terremoto si deve principalmente al fatto che è avvenuto in un’area vulcanica. "È stato un terremoto di tipo estensionale, nel quale è avvenuta una dilatazione della crosta terrestre, e che si è sviluppato parallelamente alla costa". Tuttavia non può essere considerato un terremoto di tipo tettonico come quelli che avvengono lungo l’Appennino: "Tettonica e vulcanismo sono due effetti diversi del carattere dinamico della Terra, intimamente legati fra loro", ha rilevato Doglioni.

In un’area vulcanica, come quella di Ischia, nella crosta viene dissipato molto calore e più la crosta è calda, più la sismicità si concentra nella zona più fredda ed esterna: per questo i terremoti che avvengono nelle aree vulcaniche sono di solito molto superficiali e potenzialmente distruttivi, quando le costruzioni sono vulnerabili.

(ANSA/RED)

Ieri, 22:002017-08-22 22:00:58
@laRegione

La Russia avverte gli Stati Un...

La Russia avverte gli Stati Uniti, dopo le sanzioni imposte a aziende e individui russi per i legami con la Corea del Nord. Il viceministro degli esteri Sergei Ryabkov: ''Stiamo iniziando a lavorare a misure di ritorsione''.

La Russia avverte gli Stati Uniti, dopo le sanzioni imposte a aziende e individui russi per i legami con la Corea del Nord. Il viceministro degli esteri Sergei Ryabkov: ''Stiamo iniziando a lavorare a misure di ritorsione''.

Ieri, 21:342017-08-22 21:34:19
@laRegione

Revocato il 'lockdown' alla Ca...

Revocato il 'lockdown' alla Casa Bianca. Era scattato il dispositivo di emergenza in seguito a un pacco sospetto sul lato nord. Trump aveva già lasciato la residenza al momento dell'emergenza, diretto in Arizona.

(ANSA)

Revocato il 'lockdown' alla Casa Bianca. Era scattato il dispositivo di emergenza in seguito a un pacco sospetto sul lato nord. Trump aveva già lasciato la residenza al momento dell'emergenza, diretto in Arizona.

(ANSA)

Ieri, 20:572017-08-22 20:57:35
@laRegione

Maduro lancia un mandato di cattura internazionale contro l'ex procuratrice Luisa Ortega Diaz

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha annunciato un mandato di cattura internazionale contro l'ex...

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha annunciato un mandato di cattura internazionale contro l'ex procuratrice generale del Venezuela, Luisa Ortega Diaz, fuggita in Colombia nei giorni scorsi. Il capo dello stato lo ha reso noto durante una conferenza stampa. Ortega Diaz è fuggita qualche giorno fa dal Venezuela insieme al marito, il deputato German Ferrer, oltre a due suoi collaboratori della Procura, tutti ricercati dal governo 'chavista' di Nicolas Maduro.

L'ex procuratrice generale del Venezuela, alcuni giorni fa si trovava "sotto protezione" del governo della Colombia.

Circa quattro giorni fa, l'ex Procuratrice Luisa Ortega Diaz ha lasciato il Venezuela per sfuggire alla persecuzione del governo chavista, che ha ordinato l'arresto di suo marito e l'ha accusata di essere responsabile della violenza durante le manifestazioni che si susseguono nel paese dallo scorso aprile e di aver cospirato per favorire un'invasione straniera. Il suo successore a capo della Procura, Tarek William Saab, ha accusato Ortega Diaz di essere "la responsabile intellettuale di ognuna delle vittime registrate dallo scorso primo aprile", quando la Procuratrice ha denunciato una rottura dell'ordine costituzionale a Caracas.

(ANSA)

Ieri, 20:402017-08-22 20:40:40
@laRegione

Sanzioni Usa a Cina e Russia che fanno affari con la Corea del Nord. Le prime reazioni della Cina

Corea del Nord: Gli Stati Uniti varano sanzioni a Cina e Russia

Le entità colpite dalle sanzioni sono...

 

Corea del Nord: Gli Stati Uniti varano sanzioni a Cina e Russia 

Le entità colpite dalle sanzioni sono accusate di continuare a fare affari con Pyongyang nonostante i divieti posti dalle Nazioni Unite, favorendo così l'avanzamento del programma missilistico e nucleare del regime di Kim Jong-Un. Le misure sono state annunciate dal Dipartimento del Tesori statunitense.

Ad essere prese di mira in particolare sono alcune aziende cinesi che hanno di recente raggiunto accordi col governo nordcoreano per l'acquisto e la vendita di carbone, petrolio e altre risorse minerali. Nel mirino anche alcune società che hanno fornito servizi bancari al regime di Pyongaynag, rendendo così possibili transazioni finanziarie.

La Cina reagisce

"Gli Usa devono correggere immediatamente il loro errore di sanzionare le aziende cinesi per la Corea del Nord": così Pechino replica alle nuove misure annunciate dal Dipartimento al Tesoro americano, per bocca del portavoce presso l’ambasciata cinese a Washington.

(ANSA) 

Ieri, 20:182017-08-22 20:18:35
@laRegione

Un pacco sospetto alla Casa Bi...

Un pacco sospetto alla Casa Bianca ha fatto scattare l'allarme di sicurezza intorno alle 13 locali. Il pacco è stato trovato nei pressi di uno dei cancelli sul lato nord. Lo riferiscono i media Usa citando il Secret Service.

Un pacco sospetto alla Casa Bianca ha fatto scattare l'allarme di sicurezza intorno alle 13 locali. Il pacco è stato trovato nei pressi di uno dei cancelli sul lato nord. Lo riferiscono i media Usa citando il Secret Service.

Ieri, 20:012017-08-22 20:01:31
@laRegione

Tempo di primi bilanci per Ischia, ma non è ancora possibile stabilire il numero di sfollati

Duemilaseicento è il numero delle persone che abitano nelle località più colpite dal sisma di lunedì notte sull'...

Duemilaseicento è il numero delle persone che abitano nelle località più colpite dal sisma di lunedì notte sull'isola partenopea; 2'600 è la stima massima fatta dai sindaci nel caso in cui tutte le abitazioni fossero inagibili.

Duecento sono invece coloro che non possono stare a casa, non hanno una soluzione autonoma e hanno chiesto di essere assistiti dal sistema di Protezione civile. Lo precisano fonti della Protezione civile.

Il numero degli sfollati non è però al momento possibile definire con esattezza perché non c’è ancora una stima di quanti hanno trovato autonomamente una sistemazione.

Nel frattempo sono state istituite delle postazioni avanzate dei Vigili del fuoco a Casamicciola e Lacco Ameno, per dare assistenza agli sfollati che intendono recuperare beni personali nelle abitazioni rese inagibili dal terremoto di ieri sera, che lo ricordiamo, aveva fatto registrare una magnitudo di 3.6 sulla scala Richter. Si tratta di avamposti ai quali gli sfollati potranno rivolgersi per l’eventuale accesso, sotto stretta assistenza dei vigili, nelle case danneggiate dal sisma.

(ANSA)

Ieri, 19:092017-08-22 19:09:20
@laRegione

In Iraq le forze governative sono entrate nei quartieri di Tal Afar

Le forze lealiste irachene sono entrate oggi nei primi quartieri urbani di Tal Afar, al terzo giorno di un’offensiva volta a riconquistare...

Le forze lealiste irachene sono entrate oggi nei primi quartieri urbani di Tal Afar, al terzo giorno di un’offensiva volta a riconquistare questo bastione dello Stato islamico situato una sessantina di chilometri a ovest di Mosul verso la frontiera con la Siria.

Lo riferiscono fonti militari di Baghdad. Fonti dell’esercito hanno detto che i soldati iracheni, dopo aver strappato all’Isis nei giorni scorsi alcuni villaggi intorno alla città, hanno cominciato ad avanzare nei quartieri orientali di Jazira, Noor e Nassr.

Contemporaneamente forze della polizia federale e le milizie della mobilitazione popolare (Hashid Shaabi) a maggioranza sciita hanno ingaggiato combattimenti con i jihadisti dell’Isis nel quartiere occidentale di Kifah.

Oltre a Tel Afar, gli uomini del 'Califfato' controllano una larga fascia di territorio lungo la frontiera con la Siria nella provincia di Al Anbar e una vasta sacca intorno ad Hawija, a sud di Mosul.

(ANSA)

Ieri, 17:532017-08-22 17:53:47
@laRegione

Spedizioni sospette dalla Corea del Nord a un'agenzia governativa siriana

Due spedizioni dalla Corea del Nord a un’agenzia governativa siriana responsabile del programma di armi chimiche nel Paese mediorientale...

Due spedizioni dalla Corea del Nord a un’agenzia governativa siriana responsabile del programma di armi chimiche nel Paese mediorientale sono state intercettate negli ultimi sei mesi. Lo rivela il rapporto di un gruppo di esperti indipendenti dell’Organizzazione delle nazioni unite (Onu) sulle violazioni delle sanzioni di Pyongyang.

Il dossier, che è stato presentato al Consiglio di Sicurezza, non ha fornito però alcuna informazione su quando o dove si siano verificate le spedizioni o su cosa contenessero. Il gruppo di esperti, nel rapporto di 37 pagine, ha spiegato che "sta indagando su informazioni riguardanti una cooperazione tra Siria e Nord Corea su missili chimici e balistici, armamenti convenzionali". "Due Stati membri hanno intercettato le spedizioni destinate alla Siria, e un altro Stato membro ci ha informato di avere ragioni per credere che le merci fossero parte di un contratto della Komid con Damasco", hanno precisato.

Komid (Korea Mining Development Trading Corporation), è stata inserita nella lista nera dal Consiglio di Sicurezza Onu nel 2009, ed è descritta come il principale trafficante di armi di Pyongyang ed esportatore di attrezzature relative a missili balistici e armi convenzionali. Nel 2016, il Cds ha aggiunto alla lista nera anche due rappresentanti di Komid in Siria.

(ANSA)

Ieri, 17:412017-08-22 17:41:09
@laRegione

Afghanistan: dagli Usa rilancio offerta dei negoziati; dalla Germania non sono previsti nuovi invii di truppe

Il segretario di stato Usa Tillerson rilancia con i negoziati di pace ai talebani

Bastone e...

 Il segretario di stato Usa Tillerson rilancia con i negoziati di pace ai talebani

Bastone e carota. Dopo l’annuncio da parte del presidente Usa Donald Trump di un rafforzamento della presenza militare americana in Afghanistan, il segretario di stato Rex Tillerson rilancia l’offerta di negoziati di pace ai talebani. "Siamo pronti a sostenere colloqui di pace tra il governo afghano e i talebani senza precondizioni", ha dichiarato Tillerson, invitando la comunità internazionale, in particolare i vicini dell’Afghanistan, a fare altrettanto.

"La nostra nuova strategia – ha spiegato il capo della diplomazia Usa – si stacca dai precedenti approcci che stabilivano termini basati sul calendario. Stiamo dicendo chiaramente ai talebani che non vinceranno nei campi di battaglia. I talebani hanno una via di pace e di legittimazione politica attraverso una soluzione politica negoziata per mettere fine alla guerra".

Dalla Germania 'non sono previsti nuovi invii di truppe' , lo ha detto Ursula von der Leyen, ministro della Difesa 

A seguito del rinnovato impegno in Afghanistan annunciato dal presidente statunitense Donald Trump, il ministro della Difesa tedesco, Ursula von der Leyen, ha precisato che non sono previsti nuovi invii di truppe nell’area: "Lo scorso anno le nostre capacità militari sono cresciute del 18%, quindi non vediamo la necessità di ulteriori potenziamenti di truppe".

Von der Leyen lo ha detto stamane a Eckernfoerde, in un centro di addestramento della Marina, precisando che l’impegno tedesco per combattere il terrorismo rimane forte, ma sul lungo periodo il governo locale deve prendersi la responsabilità di combattere il radicalismo talebano e di costruire il proprio futuro.

Questa la posizione del ministro, a cui fanno eco le parole di una portavoce del governo di Berlino: "Il governo tedesco accoglie con favore la disponibilità degli Stati Uniti di impegnarsi ancora e a lungo termine in Afghanistan". "Il nostro obiettivo comune è che siano evitati ulteriori attentati terroristici sul territorio afghano".

(ANSA)

Ieri, 17:172017-08-22 17:17:03
@laRegione

Il bilancio del sisma a Ischia...

Il bilancio del sisma a Ischia è di 42 feriti, di cui 16 ricoverati che, insieme ai familiari, sono stati supportati dall’intervento di 4 psicologi e 1 psichiatra. Si prevede che in 5 giorni tutti possano tornare a casa.

ANSA

Il bilancio del sisma a Ischia è di 42 feriti, di cui 16 ricoverati che, insieme ai familiari, sono stati supportati dall’intervento di 4 psicologi e 1 psichiatra. Si prevede che in 5 giorni tutti possano tornare a casa.

ANSA

Ieri, 15:482017-08-22 15:48:19
@laRegione

Convalida dell'arresto di un cittadino marocchino coinvolto nell'attacco a Turku

Un tribunale finlandese ha convalidato l’arresto di una seconda persona, che sarebbe coinvolta nell’attacco di venerdì scorso a...

Un tribunale finlandese ha convalidato l’arresto di una seconda persona, che sarebbe coinvolta nell’attacco di venerdì scorso a Turku, nel quale sono state uccise due donne e altre otto persone sono state ferite.

Lo hanno riferito fonti di polizia, secondo cui anche questa seconda persona è un cittadino marocchino, come il 18enne arrestato subito dopo l’attacco e che oggi ha confermato le sue responsabilità.

In totale sono quattro i marocchini arrestati in relazione all’attacco.

(ATS)

Ieri, 15:252017-08-22 15:25:44
@laRegione

Italia, soccorsi 55 migranti. Tre scafisti in arresto

In Calabria, mezzi del Reparto operativo aeronavale della Guardia di finanza (Gdf) di Vibo Valentia, insieme a motovedette della Guardia costiera di Roccella...

In Calabria, mezzi del Reparto operativo aeronavale della Guardia di finanza (Gdf) di Vibo Valentia, insieme a motovedette della Guardia costiera di Roccella Ionica, hanno soccorso 55 migranti di nazionalità iraniana e irachena a bordo di un veliero e arrestato tre scafisti ucraini.

L’intervento di due velivoli Dash-8 impegnati nella missione 'Triton 2017' e di un’unità navale della Sezione operativa navale della Finanza di Roccella in coordinamento con un’unità della Guardia Costiera, ha permesso l’intercetto e il fermo del veliero diretto.

La barca, denominata 'Hydra', proveniente dalla Turchia e battente bandiera americana, era difficilmente riconoscibile. I finanzieri, però, hanno notato la linea di galleggiamento bassa. Saliti a bordo hanno trovato, oltre i tre ucraini, i migranti, tra cui alcune donne e bambini, stipati sottocoperta. I migranti sono stati trasbordati sulle unità militari mentre il veliero è stato condotto in porto.

Ieri, 14:452017-08-22 14:45:50
@laRegione

Bambini utilizzati come bombe umane in Nigeria

È in aumento il numero di bambini utilizzati come "bombe umane" nel nord-est della Nigeria: da gennaio 2017 sono stati 83, di cui 55 femmine – molte sotto i 15 anni – e...

È in aumento il numero di bambini utilizzati come "bombe umane" nel nord-est della Nigeria: da gennaio 2017 sono stati 83, di cui 55 femmine – molte sotto i 15 anni – e 27 maschi. A renderlo noto è il fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia Unicef che si dice “estremamente preoccupato dall’agghiacciante aumento del crudele e calcolato utilizzo di bambini, soprattutto di ragazze, come 'bombe umane' nel nordest della Nigeria”. Negli ultimi anni, i bambini sono stati ripetutamente usati in questo modo e fino ad ora quest’anno il loro numero è già quattro volte maggiore rispetto al totale dell’ultimo anno.