Due passi verso il Polo Sportivo e il Nuovo Quartiere: il Municipio di Lugano licenzia i messaggi

Luganese
12.10.2017, 17:282017-10-12 17:28:08
@laRegione
@laRegione

Due passi verso il Polo Sportivo e il Nuovo Quartiere: il Municipio di Lugano licenzia i messaggi

Allegati

Un altro passo, anzi due, sono stati compiuti oggi a Lugano per la realizzazione del Polo sportivo e degli eventi e del Nuovo Quartiere di Cornaredo. Il Municipio della Città ha infatti licenziato due messaggi all'indirizzo del Consiglio comunale. Il primo richiede il credito per il progetto del Polo (3 milioni), per avviare la procedura con cui identificare il partner privato (350 mila franchi) e per la progettazione un centro sportico al Maglio di Canobbio (180 mila franchi); il secondo messaggio presenta le varianti di Piano regolatore intercomunale per il il quartiere di Cornaredo.

Come evidenzia la Città in un suo comunicato, questo rappresenta il “vero e proprio inizio” di un progetto che mira a segnare i piani di sviluppo i Lugano. Fra contenuti pubblici e contenuti accessori, “obiettivo del Municipio è realizzare un’infrastruttura all’avanguardia, in grado di garantire alle società sportive strutture conformi alle esigenze delle leghe nazionali; sufficiente spazio per lo svolgimento delle attività individuali e associative a costi ragionevoli; una sede moderna e unificata per l’amministrazione comunale; e spazi per eventi di interesse cantonale, nazionale e internazionale”.

Per quanto riguarda il partner privato del progetto, sono stati 11 i gruppi a rispondere all'invito del Municipio nel 2015. Il concorso intende ora identificare quello più appropriato. 

A proposito del Nuovo Quartiere, questo coinvolge anche i comuni di Canobbio e Porza. Dopo l'esame del Dipartimento del Territorio, la procedura è stata suddivisa in due fasi. Alla prima fa riferimento il messaggio licenziato oggi dal Municipio. Le varianti sono molteplici, fra quelle indicate dal Municipio si notano quelle relative al sistema viario, con Park+Ride ridotto a 600 posti auto, cui si aggiungono i 400 posti concessi al servizio del quartiere.