Borussia Dortmund
2
Slavia Praha
1
fine
(1-1)
Inter
1
Barcelona
2
fine
(1-1)
Benfica
3
Zenit Saint Petersburg
0
fine
(0-0)
Lyon
2
Rb Leipzig
2
fine
(0-2)
Chelsea
2
Lille
1
fine
(2-0)
Ajax
0
Valencia
1
fine
(0-1)
Borussia Dortmund
CHAMPIONS UEFA
2 - 1
fine
1-1
Slavia Praha
1-1
1-0 SANCHO JADON
10'
 
 
BRANDT JULIAN
38'
 
 
 
 
42'
BORIL JAN
 
 
43'
1-1 SOUCEK TOMAS
ZAGADOU DAN-AXEL
49'
 
 
2-1 BRANDT JULIAN
61'
 
 
WEIGL JULIAN
66'
 
 
WEIGL JULIAN
77'
 
 
 
 
82'
COUFAL VLADIMIR
10' 1-0 SANCHO JADON
38' BRANDT JULIAN
BORIL JAN 42'
SOUCEK TOMAS 1-1 43'
49' ZAGADOU DAN-AXEL
61' 2-1 BRANDT JULIAN
66' WEIGL JULIAN
77' WEIGL JULIAN
COUFAL VLADIMIR 82'
Venue: Signal Iduna Park.
Turf: Natural.
Capacity: 81,360.
Referee: Sergei Karasev (RUS).
Assistant referees: Igor Demeshko (RUS), Maksim Gavrilin (RUS).
Fourth official: Sergei Lapochkin (RUS), Video Assistant Referee: Vitali Meshkov (RUS).
Assistant Video Assistant Referee: Sergei Ivanov (RUS).
MATCH SUMMARY: Dortmund must pick up more points than Inter to finish 3nd.
Slavia have 2 points and will finish 4rth.
6/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Inter
CHAMPIONS UEFA
1 - 2
fine
1-1
Barcelona
1-1
 
 
23'
0-1 PEREZ CARLES
 
 
35'
LENGLET CLEMENT
1-1 LUKAKU ROMELU
44'
 
 
VALERO BORJA
45'
 
 
 
 
49'
JUNIOR FIRPO
 
 
86'
1-2 FATI ANSSUMANE
DE VRIJ STEFAN
88'
 
 
ESPOSITO SEBASTIANO
90'
 
 
PEREZ CARLES 0-1 23'
LENGLET CLEMENT 35'
44' 1-1 LUKAKU ROMELU
45' VALERO BORJA
JUNIOR FIRPO 49'
FATI ANSSUMANE 1-2 86'
88' DE VRIJ STEFAN
90' ESPOSITO SEBASTIANO
Venue: San Siro.
Turf: Desso GrassMaster (Composed of natural grass and artificial fibres).
Capacity: 80,018.
Referee: Bjorn Kuipers (NED).
Assistant referees: Sander Roekel (NED), Erwin Zeinstra (NED).
Fourth official: Serdar Gu00f6zubuyuk (NED).
Video Assistant Referee: Pol van Boekel (NED).
Assistant Video Assistant Referee: Dennis Higler (NED).
MATCH SUMMARY: Inter will qualify with a win against Barcelona, who are without a victory in 8 games in Italy.
16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Benfica
CHAMPIONS UEFA
3 - 0
fine
0-0
Zenit Saint Petersburg
0-0
 
 
17'
SANTOS DOUGLAS
GABRIEL PIRES
19'
 
 
 
 
43'
OZDOEV MAGOMED
1-0 CERVI FRANCO
47'
 
 
 
 
55'
EROKHIN ALEKSANDR
 
 
56'
SANTOS DOUGLAS
2-0 PIZZI LUIS
58'
 
 
 
 
79'
2-1 AZMOUN SARDAR
SANTOS DOUGLAS 17'
19' GABRIEL PIRES
OZDOEV MAGOMED 43'
47' 1-0 CERVI FRANCO
EROKHIN ALEKSANDR 55'
SANTOS DOUGLAS 56'
58' 2-0 PIZZI LUIS
AZMOUN SARDAR 2-1 79'
Venue: Estadio do Sport Lisboa e Benfica.
Turf: Natural.
Capacity: 65,200.
Referee: Antonio Mateu Lahoz (ESP).
Assistant referees: Pau Cebrian Devu00eds (ESP), Roberto del Palomar (ESP).
Fourth official: Santiago Jaime Latre (ESP).
Video Assistant Referee: Alejandro Hernu00e1ndez (ESP).
Assistant Video Assistant Referee: Ricardo de Burgos (ESP).
MATCH SUMMARY: 16/12: Zenit are aiming to hold off Lyon to finish 2nd in GROUP G, while 3rd place is Benfica possibilities.
Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Lyon
CHAMPIONS UEFA
2 - 2
fine
0-2
Rb Leipzig
0-2
 
 
2'
UPAMECANO DAYOT
 
 
9'
0-1 FORSBERG EMIL
 
 
33'
0-2 WERNER TIMO
MENDES THIAGO
33'
 
 
1-2 AOUAR HOUSSEM
50'
 
 
 
 
52'
MUKIELE NORDI
 
 
62'
SARACCHI MARCELO
2-2 DEPAY MEMPHIS
82'
 
 
UPAMECANO DAYOT 2'
FORSBERG EMIL 0-1 9'
WERNER TIMO 0-2 33'
33' MENDES THIAGO
50' 1-2 AOUAR HOUSSEM
MUKIELE NORDI 52'
SARACCHI MARCELO 62'
82' 2-2 DEPAY MEMPHIS
Start of second half delayed.
Venue: Groupama Stadium.
Turf: Natural ( AirFibr hybrid grass).
Capacity: 57,261.
Referee: Anthony Taylor (ENG).
Assistant referees: Gary Beswick (ENG), Adam Nunn (ENG).
Fourth official: Craig Pawson (ENG).
Video Assistant Referee: Stuart Attwell (ENG).
Assistant Video Assistant Referee: Paul Tierney (ENG).
MATCH SUMMARY: 16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Chelsea
CHAMPIONS UEFA
2 - 1
fine
2-0
Lille
2-0
1-0 ABRAHAM TAMMY
19'
 
 
2-0 AZPILICUETA CESAR
35'
 
 
 
 
40'
CELIK ZEKI
ZOUMA KURT
45'
 
 
 
 
67'
XEKA MIGUEL
 
 
78'
2-1 REMY LOIC
19' 1-0 ABRAHAM TAMMY
35' 2-0 AZPILICUETA CESAR
CELIK ZEKI 40'
45' ZOUMA KURT
XEKA MIGUEL 67'
REMY LOIC 2-1 78'
Venue: Stamford Bridge.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres) Capacity: 41,631.
Referee: Tasos Sidiropoulos (GRE).
Assistant referees: Polychronis Kostaras (GRE), Lazaros Dimitriadis (GRE).
Fourth official: Ioannis Papadopoulos (GRE).
Video Assistant Referee: Bastian Dankert (GER).
Assistant Video Assistant Referee: Mark Borsch (GER).
MATCH SUMMARY: 16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Ajax
CHAMPIONS UEFA
0 - 1
fine
0-1
Valencia
0-1
ALVAREZ EDSON
10'
 
 
 
 
24'
0-1 RODRIGO MACHADO
TAGLIAFICO NICOLAS
79'
 
 
 
 
79'
DOMENECH JAUME
ONANA ANDRE
81'
 
 
 
 
81'
PAREJO DANIEL
VAN DE BEEK DONNY
83'
 
 
 
 
86'
VALLEJO MANU
TADIC DUSAN
90'
 
 
 
 
90'
GABRIEL PAULISTA
10' ALVAREZ EDSON
RODRIGO MACHADO 0-1 24'
79' TAGLIAFICO NICOLAS
DOMENECH JAUME 79'
81' ONANA ANDRE
PAREJO DANIEL 81'
83' VAN DE BEEK DONNY
VALLEJO MANU 86'
90' TADIC DUSAN
GABRIEL PAULISTA 90'
Venue: Johan Cruyff Arena.
Turf: Natural.
Capacity: 54,990.
Referee: Clement Turpin (FRA).
Assistant referees: Nicolas Danos (FRA), Cyril Gringore (FRA).
Fourth official: Frank Schneider (FRA).
Video Assistant Referee: Francois Letexier (FRA).
Assistant Video Assistant Referee: Jerome Brisard (FRA).
MATCH SUMMARY: Ajax and Valencia are vying to progress from GROUP H, although it is the Dutch side who hold the advantage.
16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
(Ti-Press)
Ticino7
01.06.2019 - 17:350

Cornelio Cheda: in punta di pagaia tra fiumi, laghi e natura

"Saranno suppergiù 15 anni che mi cimento con la pagaia. Ho iniziato da autodidatta..."

Andare in canoa fa bene. Al fisico, e pure all’anima. È un altro modo di vivere la natura. E, soprattutto, di viverla in piena libertà. Alle nostre latitudini c’è chi va di pagaia sul lago o sul fiume. Ma non molti fanno entrambe le cose.

«Sono poche le persone che praticano la canoa tanto sul fiume quanto sul lago» racconta Cornelio Cheda, che è proprio una di loro, nonché un «veterano» delle acque ticinesi. «Saranno suppergiù 15 anni che mi cimento con la pagaia. Ho iniziato da autodidatta. Era uno sport che mi affascinava: mi piaceva l’idea di stare a contatto con la natura. Per tanti anni mi sono dedicato al trekking: lunghe camminate che mi hanno portato a spasso per il mondo. Ne ho macinati di chilometri a piedi... Poi, un giorno, ho sentito la voglia di provare qualcosa di nuovo. Ma cercando di restare sempre a contatto con la natura. Così ho deciso di provare con la canoa: l’acqua mi piaceva, e l’idea di sfidarne l’impeto e la forza, la sua imprevedibilità, mi affascinava. Così un giorno, di punto in bianco, mi sono presentato in un negozio di attrezzatura sportiva, ho comperato tutto il necessario e mi sono lanciato a capofitto in questa avventura, nel fiume Maggia».

II primo amore

E all’inizio è stata tutta un’avventura. «Direi un battesimo nel senso letterale del termine (ride, ndr). Tanti bagni, tante nuotate e tanta ricerca del materiale seminato qua e là dopo i rovesciamenti. Ma pure molto divertimento. E fortunatamente nessun incidente di rilievo: bene o male la Maggia, quando non è in piena, è un fiume che perdona gli errori. Quasi sempre, a un tratto con corrente fa seguito un pozzo: è una palestra ideale per chi è alle prime pagaiate». Da qualche anno Cornelio è il coordinatore della sede di Locarno del GCT, il Gruppo Canoisti Ticinesi. «Il fiume è stato il mio primo amore, e ancora oggi mi piace pagaiare nei corsi d’acqua con corrente. Da quando mi occupo della sezione di Locarno ho comunque preso piacere dalle uscite sul lago. Sul Verbano è affascinante, per esempio, costeggiare le Bolle di Magadino. Oppure ancora raggiungere le isole pagaiando. È un altro modo di vivere la natura. Con la canoa si ha quella sensazione di libertà. Spesso, poi, nelle serate di plenilunio, organizziamo pure uscite al chiar di luna. Anche in inverno, con la giusta attrezzatura: pagaiare avvolti dal silenzio circostante con il bagliore della luna è un’emozione difficile da mettere in parole». Diverso invece è lo scenario del fiume... «Decisamente. Qui fare canoa implica un impegno più attivo: cavalcando le rapide schiumose si oscilla tra coraggio e la paura, e si può imparare a conoscersi meglio. Inoltre, fra una rapida e l’altra si può ammirare il paesaggio meraviglioso che continua a cambiare scendendo le vallate».

La Maggia, che l’ha svezzato, non è però l’unico fiume ticinese navigabile con le canoe: «Il più facile è il Ticino, dove bene o male anche in periodi di prolungata siccità c’è sempre acqua a sufficienza. Estendendo il bacino alla Svizzera italiana, citerei la Moesa, che è quello che sull’arco dell’anno ha più acqua, e che offre divertimento per tutti. Lungo il suo corso si possono trovare tratti con i coefficienti di difficoltà più variati fra di loro. Non a caso è il fiume scelto dal gruppo di Bellinzona del GCT (la sede centrale) quale principale terreno di pratica per le sue attività».

Sport pericoloso?

Nel praticare la canoa un certo pericolo c’è sempre, «ma se fatto con testa e con le dovute precauzioni, i rischi sono ridotti» precisa Cornelio. «Prima di lanciarsi in un fiume con una canoa andrebbero apprese le nozioni di base indispensabili per cavarsela in caso di necessità. Penso in particolare all’Eskimo – manovra che, grazie a una rotazione, permette di riportare la canoa in posizione corretta dopo un ribaltamento –, la cui conoscenza è fondamentale. E proprio per questo che, per i principianti, il GCT propone corsi invernali in piscina, dove è possibile affinare la propria tecnica. Ognuno deve capire i propri limiti e rispettarli. Sul fiume, le insidie più pericolose sono i cosiddetti ‘buchi’, ossia quella specie di vortici che vengono a crearsi dietro ai sassi in tratti con corrente più forte: a volte non basta la forza per uscirne, ed è necessario trovare altre soluzioni come uscire dalla canoa e provare a nuoto. In queste situazioni è indispensabile pagaiare in gruppo: tutti i canoisti da fiume hanno una corda da lancio all’interno dello scafo, con la quale si può aiutare a liberare la persona intrappolata. Ancora più pericolosi sono i sifoni, dove la corrente passa sotto ai sassi o rocce per continuare dall’altro lato la sua corsa verso valle: possono anche essere letali, ma di norma si trovano unicamente lungo fiumi che solo gli esperti frequentano. Sul lago, invece, prima di tutto occorre prestare attenzione alle improvvise folate di vento, e alle ondate create dai grossi natanti, in particolare dagli aliscafi».

 

***
IL PERSONAGGIO


Cornelio Cheda, un veterano delle acque ticinesi; è membro del Gruppo Canoisti Ticinesi, associazione attiva dal 1977 che conta oltre un centinaio di soci, equamente distribuiti nelle tre sedi: Locarno (prevalentemente attività sul lago), Lugano (lago) e Bellinzona (fiume).  Per saperne di più: canoa.ch

Potrebbe interessarti anche
Tags
lago
fiume
cornelio
natura
canoa
pagaia
cheda
gruppo
cornelio cheda
corrente
© Regiopress, All rights reserved