nero-bruciato-e-una-questione-di-salute
© Ti-Press
04.06.2022 - 07:00
a cura di Redazione/T7

Nero = bruciato (è una questione di salute)

Non vogliamo rovinarvi la festa, ma occhio a non esagerare quando grigliate carni e verdure

Pubblichiamo l’editoriale apparso su Ticino7, allegato a laRegione

Nella cottura a contatto con superfici molto calde, come griglie e piastre, si raggiungono temperature elevate. Una sicurezza dal punto di vista dell’eventuale presenza di batteri, spore ecc. sulle parti di contatto, ed eventuali contaminazioni di ciò che si sta cuocendo. Altro discorso va fatto se i pezzi sono grossi e, nonostante la cottura, potrebbero rimanere in parte crudi al loro interno (la ‘sterilizzazione’ rimarrebbe solo superficiale).
Ma una certa attenzione va tenuta anche nella fase di cottura, in particolare se si creassero parti nere, carbonizzate. In questo caso è probabile si siano formati anche composti tossici, che se consumati con regolarità possono essere cancerogeni. Mangiate spesso alimenti alla brace? Ok, ma scartate tutto ciò che è nero e croccante, ovvero bruciato. In generale, è bene non esporre gli alimenti a un calore eccessivo. E siate sempre certi di quali materiali utilizzate per creare la brace e alimentare il fuoco: pure ciò che è presente nei "fumi" è assai rilevante per la nostra salute.

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bbq cancerogeno grigliare
© Regiopress, All rights reserved