bellessere-volersi-bene-senza-eta
© iStockphoto
ULTIME NOTIZIE Ticino7
Ticino7
1 ora

Nuove correnti. Noi, il futuro e le auto elettriche

Politica e pianeta lo chiedono. Ma speriamo di arrivarci preparati e con le batterie ben cariche alla grande rivoluzione della mobilità
Ticino7
20 ore

2011: dieci anni da ‘El Camino’ dei The Black Keys

Sono solo in due, e con un’intelligenza musicale sopra la norma. La dimostrazione che gli americani il rock non solo lo hanno inventato, ma lo sanno pure suonare
Ticino7
1 gior

2001: vent’anni da ‘Origin of Symmetry’ dei Muse

Eclettico, estroverso, originale. Meno radiofonico di quello che seguì, è un album fondamentale per capire la musica del gruppo e rileggere i vagiti musicali del nuovo millennio
Ticino7
2 gior

1991: trent’anni da ‘Achtung Baby’ degli U2

Forse il capolavoro della band irlandese (al pari di “The Joshua Tree”). L’elettronica entra pesantemente nel suono del gruppo e il tour che seguirà sarà memorabile
Ticino7
3 gior

1981: quarant’anni da ‘The Garden’ di John Foxx

Un disco dove convivono elettronica e romanticismo, tecnologie moderne e misticismo antico, in un geniale incontro fra spiritualità e tradizione. Se non è arte questa...
Ticino7
4 gior

1971: cinquant’anni da ‘Tago Mago’ dei Can

Senza di loro molta della musica – non solo del circuito indipendente – oggi non esisterebbe. O certo sarebbe molto diversa. Un gruppo seminale per un album epocale
Ticino7
5 gior

Il fantacalcio, i gonfiabili degli adulti

Se non ne fai parte non puoi capire che cosa si prova a smazzare giocatori e a costruire squadre immaginarie. Ma potresti rimanerne affascinata, chissà...
Ticino7
5 gior

Che meraviglia il gufo reale

Vola di notte silenzioso. È un uccello maestoso, quando è giorno non sta sveglio, per lui il buio è molto meglio. Della notte è il re! Il suo nome sai qual è?
Ticino7
6 gior

Dentro i cassetti di Georgina Bernardi

Ci sono esistenze che, come alcuni oggetti, vanno di casa in casa attraversando il mondo e portandosi appresso i segni di esperienze variegate
Ticino7
6 gior

Metti un giorno con Martino Rossi

“Non è vero, come molti sostengono, che Robin Hood ‘ruba ai ricchi per dare ai poveri’. È vero invece che ’riprende ai ricchi ciò che essi hanno rubato ai poveri’”
Ticino7
1 sett

Diritti allo stomaco (nel nome del vax)

Nella guerra al Covid sono ammessi anche i ‘colpi bassi’. Da consumarsi davanti a un bel piatto caldo, però
Ticino7
1 sett

Sorelle di sogni. C’era una volta (e anche oggi)

L’ultimo romanzo breve di Daniele Dell’Agnola è un confronto generazionale, attraverso i ricordi, gli incontri ma anche le rinunce di due donne della Bregaglia
Ticino7
1 sett

La vocazione di Sandro Bonetti

Cosa vuoi fare da grande? ‘Il medico, come il mio papà’. Figlio di un gastroenterologo, sin da ragazzo Sandro non aveva molti dubbi su cosa fare nella vita
Ticino7
1 sett

Cosa diresti al te stesso di dieci anni fa?

Lo dico subito, a scanso di equivoci: io mi sarei detta di stare più tranquilla ed essere positiva. Ma anche di criticare meno e crederci di più. E voi?
Ticino7
1 sett

Lì dove costano meno: la via del turismo farmaceutico

Poiché le medicine in Svizzera costano molto di più, anche i ticinesi fanno shopping oltre confine. Ma cosa nasconde questo importante fenomeno?
Ticino7
2 sett

Sono strani tempi, come sempre

Se devi guardare da qualche parte, meglio farlo ‘in avanti’. Dal passato arrivano (spesso) solo fantasmi
Ticino7
11.09.2021 - 13:350

Bellessere. Volersi bene senza età

Non esistono limiti anagrafici per aver cura del proprio aspetto. Iniziando da una buona dose di sorrisi, voglia di vivere e ottimismo.

Pubblichiamo un contributo apparso su Ticino7, allegato del sabato a laRegione.

Può essere la terza età un momento magico della vita? Una fase in cui un mix di equilibrio psico/fisico, di interessi e di relazioni sociali può consentire a chi è avanti con gli anni di stare bene con sé stesso e con gli altri? Certamente sì. Un obiettivo che tuttavia non si raggiunge con la bacchetta magica. A un pizzico di fortuna (genetica) bisogna aggiungere una certa attitudine mentale e una chiara conoscenza dei propri limiti e delle proprie aspirazioni. E se il benessere è una risorsa che va aiutata e coltivata, anche il “bellessere” entra nel progetto per garantirsi una lunga vita serena e appagante. Il desiderio di sentirsi bene, di piacere a sé stessi e agli altri, non ha scadenza e lo dimostrano un numero sempre più alto di cure di bellezza che interessa proprio il mondo degli “over”. Oggi è sempre più facile vedere persone, non più giovanissime, sfoggiare un’invidiabile forma fisica e un viso sempre fresco e attraente. Il futuro della bellezza punta proprio a questo. A confermarlo è pure la pubblicità che vede protagonista non un volto giovane e levigato, ma quello di una donna âgée. Con le sue belle rughe (magari arginate).

Prevenzione e piccoli gesti quotidiani

Se una donna, o un uomo, nel corso della vita ha adottato un regime alimentare sano, praticato regolarmente attività fisica, curato la pelle con buoni prodotti, non esagerato con l’esposizione al sole senza adeguata protezione, ecco che gli inevitabili segni del tempo saranno meno evidenti. Tra l’altro dedicarsi alla propria estetica con piccoli e costanti gesti quotidiani, oltre che per il corpo, offre benefici per la mente. Se ci sono stati lunghi periodi di incuria, è molto difficile correre ai ripari. È importante la costanza e basta anche una coccola fuori programma, come una giornata alle terme, un look o una fragranza nuovi, un maquillage personalizzato… per farci subito sentire frizzanti e a proprio agio.


© Ti-Press

Terapie mirate

Tuttavia, se una corretta routine e una attenzione, senza fanatismi, al proprio fisico sono indispensabili, la medicina estetica viene in aiuto con terapie mirate per la terza età (e anche per la quarta). Parlando di età matura, si può raccogliere la maggior parte degli inestetismi (in particolare del viso) intorno al tema dell’invecchiamento cutaneo. “Un processo assolutamente naturale - conferma la dott.ssa Simona Nichetti, medico estetico specializzata in terapie antiaging -, il rinnovamento cellulare rallenta producendo odiate rughe, pelle spenta, rilassamenti e discromie. Bisogna quindi intervenire stimolando il complesso epidermide-derma (cute), ma con molta misura e porgere un aiuto a portare gli ‘anta’ con grazia, perché anche la serenità è un ottimo antidoto all’invecchiamento”.

Quindi qual e è la cosmetica più adatta per l’inestetismo maturo?
“L’operazione esfoliante (peeling), da ricevere in studio o in istituto, è fondamentale per eliminare le cellule morte e stimolare il derma per preparare la pelle a recepire i principi attivi dei preparati o delle creme. Si può poi procedere a trattamenti rivitalizzanti e ristrutturanti con filler a base di acido ialuronico, elastina, collagene e vitamine, specialmente qualora ci fossero dei rilassamenti e perdita di volume nelle varie parti del viso. Ci sono pure dei preparati cosmeceutici, a metà tra cosmetici e farmaci, con formulazioni ad alta concentrazione di principi attivi, che si possono applicare tranquillamente a casa”.

E per quanto riguarda il corpo?
“L’operazione esfoliante vale anche per la cute del corpo, sia femminile che maschile poi come sottolineato più e più volte, l’attività fisica è essenziale: ginnastica dolce in palestra o almeno una passeggiata giornaliera al parco o intorno all’isolato. Nella dieta non deve mai mancare un apporto di proteine a ogni pasto, magari rafforzato da integratori con amminoacidi e collagene. Indispensabile pure l’assunzione di vitamine, in particolare la vitamina C, potente antiossidante e neutralizzante dei radicali liberi, mentre la vitamina D è efficace per prevenire e curare l’osteoporosi”.

Esiste un trattamento mirato in caso di cute atonica, accumuli di adipe e ritenzione idrica?
“Sì. Potremmo citare, per esempio, la carbossiterapia consistente nella somministrazione di anidride carbonica medicale tramite microiniezioni localizzate, assolutamente indolori. Consente un miglior drenaggio veno-linfatico e un’azione antiinfiammatoria permettendo di intervenire in alcuni inestetismi, come il rilassamento cutaneo e perfino l’alopecia, di cui spesso soffrono gli uomini con l’avanzare dell’età”.

E una ‘cura universale’ per mantenere un aspetto giovanile più a lungo possibile?
“Insisto sul fatto che un ottimismo di fondo e una fiducia nel sorriso, oltre ad aiutare ad affrontare le difficoltà della vita, sono pure una risorsa terapeutica per illuminare il volto e regalare una postura più gagliarda. Iniziamo da questi, direi”.

 

 

© Ti-Press
Guarda le 2 immagini
© Regiopress, All rights reserved