Salernitana
0
Atalanta
0
1. tempo
(0-0)
Ajoie
4
Ambrì
0
3. tempo
(3-0 : 0-0 : 1-0)
Bienne
3
Davos
0
3. tempo
(0-0 : 2-0 : 1-0)
Zugo
1
Friborgo
1
2. tempo
(1-1 : 0-0)
Langnau
1
Zurigo
5
2. tempo
(0-1 : 1-4)
Lakers
4
Losanna
1
3. tempo
(2-0 : 2-0 : 0-1)
Ginevra
2
Lugano
4
3. tempo
(1-1 : 1-2 : 0-1)
nei-social-il-silenzio-paga
Ticino7
31.07.2021 - 07:000

Nei social il silenzio paga

Non volete alimentare il fuoco dell’odio? Evitate di gettare nuova benzina, semplice

Pubblichiamo l'editoriale apparso su Ticino7, allegato a laRegione.

È lo sport della rete e accontenta tutti: chi finalmente può dire quello che pensa e “a modo suo”, e soprattutto rende felici i proprietari e i gestori delle piattaforme dove si chatta, si posta, si scrive e troppo spesso si sparla. I primi possono aprirsi e confessarsi senza troppi filtri, forse convinti che qualcuno li ascolterà. I secondi vivono piuttosto del traffico dei dati e della raccolta di informazioni lasciate qui e lì, tutta robetta che potranno rivendere ad altri. Più nel loro portale c’è gente e movimento, maggiore visibilità avranno anche da un punto di vista commerciale e pubblicitario.
Quello che ci si racconta nel mondo dei social è il tema sviluppato da Federica Cameroni nel nostro ‘Approfondimento’: tra diritti democratici, libertà di espressione, controlli, satira e violenze verbali, quali strumenti abbiamo per provare ad arginare questa deriva d’odio (poco edificante)? Una risposta la suggerisce il nostro Alessio von Flüe nella sua rubrica a strisce: “Non si ragiona dove tutti urlano. C’è bisogno di silenzio...”. Bravo, si potrebbe organizzare un gioco a ricchi premi: chi sta zitto vince. Funzionerà?

 

 

Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved