laRegione
uomini-se-li-conosci-non-li-eviti
© Pinterest
ULTIME NOTIZIE Ticino7
Ticino7
1 ora

Per capire il Kosovo

Il paese che esiste per alcuni, ma non per altri. Dove i ponti diventano muri e la storia non si dimentica
Ticino7
7 ore

La pandemia e le strategie asettiche

La mascherina è fondamentale per proteggersi e proteggere gli altri. In molti, invece, pare si stiano dimenticando delle loro manine
Ticino7
6 gior

This War of Mine: quando i videogiochi entrano a scuola

I 'serious games' possono essere utilizzati per studiare temi importanti come la storia e la guerra. Sta succedendo in Polonia con un gioco davvero originale
Ticino7
6 gior

Erminio Ferrari e il valzer per un amico

Pubblichiamo un racconto dall'ultimo libro del giornalista e scrittore morto in montagna mercoledì scorso: una storia di amicizia, cime, musica e tutto il resto
Ticino7
6 gior

710 Ashbury Street: il ‘gruppo locale’ dei Grateful Dead

Considerati la band psichedelica per definizione, i Grateful Dead sono stati un fenomeno artistico centrale nella storia della controcultura americana.
Ticino7
1 sett

La Ficcanaso, la Ferragni e la seconda gravidanza

La già lunga lista di “cose che dobbiamo imparare da Chiara Ferragni”, si è arricchita, qualche giorno fa, di un nuovo importantissimo capitolo
Ticino7
1 sett

Depilazione: cosa ci dice un pelo

Farlo o non farlo. Per alcune è diventato un dilemma. Per altre una questione di moda, di rivendicazioni e a volte di semplice pigrizia.
Ticino7
1 sett

Sport e disturbi psichici. Ombre accanto al ghiaccio

Negli sport di squadra il tasso di burnout e abuso di alcol tocca il 5% dei giocatori, per ansia e depressione si arriva al 45. E in Ticino?
Ticino7
29.08.2020 - 11:350

Uomini, se li conosci non li eviti

Dedicato a chi crede che l'uomo "non deve chiedere mai" (nella speranza che non ne abbiare uno tra le quattro mura di casa).

Pubblichiamo un contributo apparso su Ticino7, allegato del sabato a laRegione.

Occorre essere lucidi nell’analisi: quello che abbiamo a fianco è uno stronzo o un cretino? Lo stronzo non dimentica i compleanni ma consapevolmente ignora le ricorrenze socialmente popolari, San Valentino in testa. Lo stronzo, anche se di mestiere gestisce tutto il giorno persone estrose e insopportabili, è capace di restare in perfetto silenzio in una cena a cui vi hanno invitati per socializzare. Quando il cretino delle altre inizia a raccontare barzellette, vi congratulate mentalmente con voi stesse per aver sempre rifuggito l’umorista. Ma quando lo stronzo risponde a monosillabi alle domande cortesi degli altri commensali lasciando immenso spazio al silenzio, vi domandate in quale scaffale del supermercato fosse nascosta la via di mezzo. Lo stronzo beneficia indirettamente di una pubblicità degli anni Ottanta, in cui il maschio era colui che non doveva chiedere mai (era quello del profumo da macho, ve lo ricordate dai...). In realtà lo stronzo deve chiedere sempre: dove sono i calzini, dove sono i biscotti per la colazione, dov’è il caffè, dov’è la crema solare del discount “protezione 10”, quella inutile che usa soltanto lui. Del tutto arbitraria e infondata, insomma, l’associazione mentale con il bel tenebroso, generoso di sentimenti ma non di parole. Intanto il cretino ha già messo in piedi una conversazione per intrattenere l’uditorio. Se non sono barzellette sono opinioni sul virus, i contagi, la carica virale, i bambini, le scuole. Voi vorreste dire soltanto che è un disastro, lui vuole spiegare perché lo è e quali geniali soluzioni il mondo sta dimenticando di adottare. 
Lungi dall’essere un attacco di cinismo, quello che avete appena letto è un esercizio propedeutico all’eliminazione di quella che il Washington Post definisce “toxic positivity”. La positività tossica è quella che ti spinge a dimenticare il fatto che stai vivendo una brutta circostanza, anziché concentrarti su come trarre il meglio da ciò che ti è dato in sorte. Insomma: smettete di pensare che lo stronzo e il cretino cambieranno (al massimo potrebbero scambiarsi i ruoli) ma iniziate a pensare a come ottenere il meglio da ciò che avete in giro per casa. Lo stronzo potrebbe trovare la crema solare, il cretino potrebbe spiegargli che in realtà non serve a nulla. Potrebbero intrattenersi l’uno con l’altro, lasciandovi il tempo di leggere l’ultimo Montalbano. 

Ingrandisci l'immagine
© Regiopress, All rights reserved