laRegione
Nuovo abbonamento
l-enigmistica-e-il-personal-trainer
ULTIME NOTIZIE Ticino7
Ticino7
5 gior

Rogita o non rogita?

Ah, casa dolce casa. La vedi, la vorresti, è tua e pensi a "due cuori e una capanna*. Ma i sogni sono (anche) illusioni e non sempre tutto fila come volevi.
Ticino7
5 gior

Sabrina parla ai cavalli

Ama le sfide. E infatti ha seguito la sua passione mollando un mestiere sicuro in ufficio per montare in sella ai suoi cavalli e lavorare – soprattutto – con i bambini.
Ticino7
5 gior

Paesi Baschi. O ruvida ʻpatria’...

Il posto che stavo cercando si chiama Larrabetzu. Ma non stavo cercando Larrabetzu. Anzi, appena tre giorni prima non sapevo nemmeno che esistesse...
Ticino7
5 gior

Tecnologia, spazzatura e sostenibilità

Nel mondo la quantità di rifiuti elettronici continua a crescere e oggi solo un quinto viene riciclato correttamente. E in Svizzera, come siamo messi?
Ticino7
5 gior

Modernità e cimiteri digitali

A casa cʼè un cassetto dove i vecchi cellulari vengono messi a riposo. Forse per evitare che tutto vada ‘perduto per sempre’? (roba da ‘Blade Runner’)
Ticino7
1 sett

Le scuse dei maschi

Di solito non si sbaglia: la verità, è che non gli piaci abbastanza. Tutto il resto sono parole, parole, parole... (come cantava Mina).
Ticino7
1 sett

Laura Pedevilla non balla da sola

Criminologia, passione per la danza e genitorialità. Una convivenza tutta da scoprire...
Ticino7
1 sett

Io, vado in bicicletta

Oggetto di culto, mezzo utilitaristico, leggerezza in movimento. Da tempo la sua presenza è tornata costante in molte città svizzere. E nella Grande Lugano?
Ticino7
22.08.2020 - 11:350

L’enigmistica e il personal trainer

Anche in vacanza la gente fa cose incredibili: tipo rebus e cruciverba da campioni (oppure scalare le montagne ma con la bici elettrica, resti tra noi).

Pubblichiamo un contributo apparso su Ticino7, allegato del sabato a laRegione.

Se nemmeno la pandemia vi ha salvato dalla tradizionale cena di classe, tanto più imperdibile perché si festeggia una cifra tonda, in questo momento starete cercando online un personal trainer. Non avrete chiesto consigli ad alcun conoscente, vi sarete affidate soltanto a Google, avrete premiato quello meglio indicizzato, più discreto e svelto a rispondere. Il brief, per il malcapitato professionista, non è farvi perdere qualche chilo, non è neppure tonificare. È fare di voi una persona nuova, una che guardi le scarpe da corsa con senso di sfida e di competizione. Non un’occhiata veloce prima di intrattenersi con le Zwieback prima che salga il caffè dalla moka; bensì uno sguardo intenso, da chi ha battuto la pigrizia per il piacere di muoversi e sentirsi vivo e in grado di scalare montagne e solcare mari. Come hanno fatto quest’estate tutti i vostri coetanei.

Quelli che registrano sui social le proprie prodezze hanno (nell’ordine): scalato montagne in bicicletta; scoperto sentieri impervi grazie al cane preso dopo anni di insistenze dei bambini; nuotato in mare per dieci chilometri di costa registrando tutti i dettagli con quell’apposito orologio che voi credevate solo di moda; preparato una mezza maratona. In un attimo i propositi di Aquagym a settembre vi sembrano patetici prima che irrealizzabili: superati i 40 la gente non combatte la pancetta ma il sistema che grida limiti e invecchiamento. Non cerca risultati ma solo fede cieca. Nello sport. Non più tardi di due giorni fa, del resto, i bambini rispondevano entusiasti alla proposta dei genitori di mostrare “un bel film che vedevamo noi da piccoli”: “Wow, ed era in bianco e nero mamma?”. 

Alcuni coetanei si sono dati alla Spartan Race con la stessa determinazione con cui voi, all’aeroporto in attesa del volo, avete comprato la Settimana Enigmistica. La pagina della Sfinge, il cruciverba crittografato, il trova gli errori. Anche se da circa 40 anni riuscite a fare con soddisfazione soltanto gli Unisci i puntini. Incredibilmente qualcosa è cambiato, fate da sole un intero cruciverba, confortate dalla penna di Frozen con luce che si accende a ogni tratto. Fino a che al vostro fianco non compare la Sfinge in carne e ossa: “Questi, in effetti, sono i cruciverba per tutti”. Del resto l’amica del cuore, in cima alla montagna, ci è andata con la bicicletta elettrica.

Ingrandisci l'immagine
© Regiopress, All rights reserved