Svizzera

Luca Albertoni nuovo membro della Serv

Il direttore della Camera di commercio ticinese entra nel Cda dell'Assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni

Luca Albertoni
(Ti-Press)
24 giugno 2024
|

Il Consiglio federale ha nominato un nuovo membro del Consiglio di amministrazione dell'Assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni (Serv): si tratta di Luca Albertoni, direttore della Camera di commercio, dell'industria, dell'artigianato e dei servizi del Cantone Ticino. Assumerà il nuovo incarico a partire dal 1° luglio e lo manterrà per la durata residua del mandato 2024-2027 attualmente in corso.

Luca Albertoni è nato a Lugano e cresciuto a Bellinzona. Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza, con specializzazione in diritto commerciale, all'Università di Berna. Dal 2008 è direttore della Camera di commercio, dell'industria, dell'artigianato e dei servizi del Cantone Ticino, dove aveva ricoperto la carica di responsabile del servizio giuridico a partire dal 2000. È, inoltre, membro del Comitato dell'Unione svizzera degli imprenditori e presidente della sezione ticinese di "Ict-Formazione professionale Svizzera".

Cos'è la Serv

La Serv è un'istituzione di diritto pubblico della Confederazione. Assicura le operazioni di esportazione – merci o servizi – delle aziende svizzere secondo principi di autonomia finanziaria, tutelandole soprattutto dai mancati pagamenti. In altre parole, risarcisce l'azienda esportatrice assicurata o la banca che ha erogato il finanziamento qualora l'acquirente estero non possa o non voglia saldare il pagamento per motivi politici o economici. Inoltre, con i suoi prodotti assicurativi, la Serv facilita alle aziende l'accesso a crediti e limiti di credito più elevati per i loro costi di produzione, aiutandole a tutelare la propria liquidità. Opera in via sussidiaria e offre le proprie assicurazioni a integrazione delle prestazioni di assicuratori privati. Con la sua offerta contribuisce alla competitività internazionale dell'economia di esportazione svizzera e al mantenimento e alla creazione di posti di lavoro in Svizzera.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔