laR+ PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO

Ancora 6’200 edifici fuori zona edificabile, poi basta

Il numero complessivo degli edifici fuori dalle zone edificabili (620mila a oggi) potrà crescere al massimo di un punto percentuale (quindi di circa 6’200 unità) rispetto al livello dell’autunno 2023. È quanto prevede una revisione di ordinanza posta in consultazione dal Consiglio federale fino al 9 ottobre, con l’obiettivo di frenare le nuove costruzioni. In media, ogni anno ne vengono costruite 500 in queste aree. L’ulteriore crescita ancora ammessa corrisponde quindi a poco più di 10 anni di attività edilizia, precisa l’Esecutivo. ATS/RED