01.12.2022 - 15:07
Aggiornamento: 18:25

‘L’affitto pesa in modo sproporzionato sul reddito’

Grido d’allarme dell’Associazione Svizzera Inquilini. Sommaruga: ‘Per le famiglie a basso reddito raggiunti i limiti della sopportazione’

Ats, a cura di Red.Web
l-affitto-pesa-in-modo-sproporzionato-sul-reddito
Keystone
Grido d’allarme

Le pigioni stanno aumentando troppo e rappresentano un onere sempre più pesante per i bilanci familiari: lo sostiene l’Associazione Svizzera Inquilini, alla luce delle ultime cifre sui prezzi al consumo pubblicate dall’Ufficio federale di statistica.

I dati dell’Ufficio federale di statistica mostrano che dal 2005 gli affitti sono aumentati di oltre il 22%, a fronte di una crescita generale dei prezzi che è rimasta sotto il 7%. «Per gli inquilini, questo significa che le pigioni pesano in modo sproporzionato sul reddito», afferma il presidente dell’Asi Carlo Sommaruga. «In particolare per le famiglie a basso reddito si sono raggiunti i limiti della sopportazione».

«Da anni, i canoni d’affitto si muovono in un’unica direzione, ovvero verso l’alto», sostiene il consigliere agli Stati socialista ginevrino. «Questo sviluppo è preoccupante e probabilmente si accentuerà in considerazione dell’esplosione dei costi d’energia, della diminuzione del numero di abitazioni sfitte e dell’evoluzione prevista del tasso di interesse di riferimento applicabile».

Se l’anno prossimo questo parametro aumenterà, gli inquilini subiranno aumenti importanti della fattura per l’alloggio. Inoltre è sempre più difficile trovare alloggi a prezzi accessibili. «Purtroppo, alcuni proprietari e locatori, soprattutto le grandi società immobiliari, si concentrano su chi dispone di un reddito elevato», si rammarica Sommaruga.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved