25.10.2022 - 17:42
Aggiornamento: 18:00

Un favore alle Pmi, senza penalizzare le famiglie

Costi dell’elettricità, il Defr di Guy Parmelin sarebbe intenzionato a concedere alle aziende di tornare alla fornitura di base

Ats, a cura di Red.Svizzera
un-favore-alle-pmi-senza-penalizzare-le-famiglie
Keystone
Il ministro dell’Economia Guy Parmelin

Berna – Il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) di Guy Parmelin intende spianare la strada alle aziende per tornare dal costoso mercato libero dell’elettricità alla più economica fornitura di base. È da escludere un aumento dei prezzi per le economie domestiche, afferma in uno scritto odierno il DEFR.

Un gruppo di lavoro dipartimentale e dodici uffici federali sono coscienti della potenziale traslazione dei costi sugli attuali clienti della fornitura di base quando le aziende ritornano dal mercato libero alla fornitura di base.

Sono quindi state elaborate varianti che evitano questa eventualità. Sono inoltre all’esame ulteriori proposte per alleggerire l’onere su famiglie ed economia.

Richiesta dell’Usam

Secondo un articolo odierno del quotidiano svizzero tedesco Tages-Anzeiger il "ministro" dell’Economia Guy Parmelin si sarebbe mostrato accondiscendente alla richiesta dell’Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM) di facilitare il ritorno delle aziende al servizio di base, anche se questo "graverebbe notevolmente" sui costi per le economie domestiche.

"Non commentiamo ulteriormente le indiscrezioni sull’imminente attività del Consiglio federale", ha dichiarato un portavoce del DEFR all’agenzia Keystone-ATS, reagendo all’articolo del "Tages-Anzeiger".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved