ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
44 min

Gettano il porcellino d’india in un cestino dei rifiuti

È salvo e in buone condizioni l’animaletto domestico recuperato operaio comunale ad Amriswil, ora affidato alla protezione animali
Svizzera
1 ora

Polizze con codice Qr, bilancio ‘molto positivo’

A due mesi dalla sua introduzione, la Posta si dice soddisfatta della risposta dell’utenza. ‘Per la stragrande maggioranza è una routine’
Svizzera
2 ore

Per Ruth Dreifuss un dottorato honoris causa

A conferirglielo, per l’impegno a favore di un mondo più giusto, delle pari opportunità e della tutela delle minoranze è stata l’Università di Berna
Svizzera
2 ore

Scansa un camion e centra il guardrail a bordo carreggiata

Incidente della circolazione sulla cantonale che da Coira porta ad Arosa: ingenti danni a vettura e infrastruttura stradale. Illeso il conducente
Svizzera
4 ore

Fogh Rasmussen: ‘La Svizzera non può chiamarsi fuori’

L’ex segretario generale della Nato critica la neutralità del nostro Paese nell’ambito del conflitto in Ucraina
Svizzera
5 ore

Sale sul tetto di un vagone e resta folgorato: grave un 18enne

Incidente nella notte alla stazione di Gossau (Sg). Il giovane è stato trasportato all’ospedale in condizioni critiche
Svizzera
20 ore

Il centro di cybersicurezza diventa un ufficio federale del Ddps

Lo ha deciso oggi il Consiglio federale incaricando il Dipartimento di predisporre le strutture del nuovo ufficio entro fine marzo 2023
Svizzera
21 ore

Gestione sostenibile delle imprese, stabilite le prossime tappe

Nel rapporto approvato oggi il Consiglio federale ha ribadito la grande importanza attribuita al rispetto dei diritti umani e alla protezione ambientale
27.09.2022 - 15:25
Aggiornamento: 21:01

Il Parlamento converge... sul solare

Da sabato sarà obbligatorio installare pannelli fotovoltaici sui grandi edifici di nuova costruzione

Ats, a cura di Red.Web
il-parlamento-converge-sul-solare
Keystone

A condizione che il Parlamento approvi la clausola d’urgenza, a questo punto una pura formalità, da sabato sarà obbligatorio installare pannelli fotovoltaici sui grandi edifici di nuova costruzione. Il Consiglio degli Stati si è infatti tacitamente allineato al Nazionale su tutti i punti ancora in sospeso in merito all’offensiva per il solare.

Scopo della nuova Legge federale su misure urgenti volte a garantire a breve termine l’approvvigionamento elettrico durante l’inverno, come il nome stesso suggerisce, è garantire a breve termine un approvvigionamento di elettricità durante la stagione fredda, ha spiegato la socialista Élisabeth Baume-Schneider a nome della commissione. Durante le scorse sedute l’Udc ha espresso dubbi circa l’urgenza di tale legge, visto che i primi pannelli solari che verranno installati in seguito alle nuove disposizioni non lo saranno prima dell’inverno 2023-24. Al voto di ieri al Nazionale, solo pochi democentristi si sono però opposti.

L’impulso alla proposta di legge è giunto dai previsti grandi impianti solari di Gondo e Grengiols, in Alto Vallese. Ieri il Nazionale ha poi deciso di inserire nella legge una speciale disposizione volta a facilitare l’innalzamento della diga del Grimsel, nell’Oberland bernese (decisione ratificata oggi dagli Stati). Si potrà così far decollare progetti bloccati da anni. Nel dettaglio, in prima lettura i "senatori" avevano proposto che tutti gli edifici di nuova costruzione fossero obbligati a installare pannelli fotovoltaici sui tetti o le facciate. Ieri il Nazionale, ascoltando i timori dei proprietari di case, ha deciso di limitare tale vincolo agli immobili che occupano una superficie al suolo superiore a 300 metri quadrati. Oggi gli Stati si sono allineati.

Come ricordato dalla relatrice commissionale, con questa limitazione si rinuncia al 70% delle superfici disponibili. I cantoni potranno però prevedere disposizioni più severe, ha precisato Baume-Schneider.

Da notare che anche la Confederazione dovrà dare l’esempio. Tutte le aree idonee dovranno essere attrezzate per la produzione di energia solare entro il 2030.

Il progetto prevede anche disposizioni che facilitano la costruzione di impianti di grandi dimensioni nelle zone di montagna che producono almeno 10 GWh, di cui la metà nel semestre invernale (1° ottobre - 31 marzo). Tali installazioni, avevano precisato inizialmente gli Stati, non devono essere edificate nelle zone palustri d’importanza nazionale. Ieri il Nazionale ha però allungato tali esclusioni anche ai biotopi di importanza nazionale e alle riserve per uccelli acquatici e di passo. E oggi la Camera dei cantoni si è detta d’accordo.

"Con queste modifiche il progetto non è più temerario come in prima lettura, è tuttavia diventato più equilibrato, in particolare per quel che concerne la sua costituzionalità", ha poi precisato Baume-Schneider. Il dossier torna ora al Nazionale per il voto sulla clausola d’urgenza.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved