ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
13 ore

Il centro di cybersicurezza diventa un ufficio federale del Ddps

Lo ha deciso oggi il Consiglio federale incaricando il Dipartimento di predisporre le strutture del nuovo ufficio entro fine marzo 2023
Svizzera
14 ore

Gestione sostenibile delle imprese, stabilite le prossime tappe

Nel rapporto approvato oggi il Consiglio federale ha ribadito la grande importanza attribuita al rispetto dei diritti umani e alla protezione ambientale
Svizzera
14 ore

Spazio economico europeo, tre svizzeri su quattro favorevoli

Secondo lo studio condotto da gfs.bern, la maggioranza vede di buon occhio il mercato europeo e una partecipazione ai programmi europei di cooperazione
Svizzera
15 ore

Urs Loher al vertice di armasuisse da agosto

Colonnello dell’esercito, 56enne, rimpiazzerà come capo dell’Ufficio federale dell’armamento Martin Sonderegger che andrà in pensione
Svizzera
17 ore

L’imposizione individuale è stata messa in consultazione

Il Consiglio federale ha avviato oggi la procedura: in futuro, anche i coniugi dovranno compilare separatamente la dichiarazione delle imposte
Svizzera
18 ore

Il Black Friday ha mosso 7,1 milioni di pacchi in Svizzera

Non è stato comunque raggiunto il record del 2021 di oltre 7,4 milioni di invii
Svizzera
19 ore

I cyberattacchi a infrastrutture critiche andranno notificati

Il Consiglio federale intende creare un Centro nazionale per la cybersicurezza come servizio centrale per le segnalazioni di attacchi informatici
Svizzera
20 ore

Un seggio in governo spinge più persone alle urne? Non in Ticino

Uno studio smentisce la relazione fra rappresentanza in Consiglio federale di un cantone e aumento di interesse per la politica fra la popolazione
Svizzera
22 ore

‘Qui a Palazzo le persone mi conoscono, ed è questo che conta’

È stato definito ‘principe del lobbismo’, ‘petro-lobbista’, ‘cacciatore di mandati’. Albert Rösti spiega perché non fa nulla di strano, o di male
Svizzera
1 gior

Una coppia trova una busta con ventimila franchi per strada

I due onesti cittadini hanno rintracciato quindi l’anziano proprietario e gli hanno restituito la busta con l’ingente somma
21.09.2022 - 07:24
Aggiornamento: 18:06

Potere d’acquisto e approvvigionamento sui banchi del Nazionale

Due le sessioni straordinarie che impegneranno oggi la Camera del popolo. Che si chinerà (nuovamente) anche sui dazi sulla benzina

Ats, a cura di Red.Web
potere-d-acquisto-e-approvvigionamento-sui-banchi-del-nazionale
Keystone
Il carovita approda a Berna

Giornata impegnativa oggi al Consiglio nazionale: oltre alla conclusione dei dibattiti sull’iniziativa popolare sulla biodiversità, e sul relativo controprogetto indiretto, sono previste ben due sessioni straordinarie.

La prima si terrà in mattinata ed è denominata ‘Potere d’acquisto’. La sessione straordinaria è stata chiesta dal Ps e dal Centro per discutere delle conseguenze economiche dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. I ‘centristi’ vogliono in particolare adeguare le rendite Avs al rincaro; i socialisti chiedono di aumentare i sussidi per pagare i premi delle casse malattia. Durante le discussioni ci sarà anche spazio per esaminare altri interventi parlamentari, come quello di Benjamin Giezendanner (Udc/Ag), che chiede di diminuire temporaneamente le tasse sulla benzina.

La seconda sessione straordinaria, sulla ‘Sicurezza dell’approvvigionamento’ e chiesta dall’Udc, si terrà nel pomeriggio. Tra le mozioni da esaminare figurano quella che vuole ridurre la dipendenza dall’estero per quanto concerne l’approvvigionamento alimentare, e quella che mira ad aumentare la produzione indigena liberando le superfici attualmente destinate ai maggesi e ai contributi ecologici. Pure in agenda l’esame di atti parlamentari che chiedono di rivedere la validità geografica dello statuto S all’interno dell’Ucraina e di accordare lo statuto S soltanto ai cittadini ucraini.

I dibattiti al Nazionale non si ridurranno però unicamente alle due sessioni straordinarie. La Camera del popolo dovrà infatti anche esaminare, a livello di divergenze, la modifica della legge federale sulle finanze della Confederazione concernente la riduzione del debito causato dall’epidemia di Covid-19.

Una settimana fa gli Stati avevano deciso di ridurre il debito straordinario causato dalla pandemia entro il 2035 senza alzare le imposte o ricorrere a tagli alle spese, impiegando le eccedenze strutturali del bilancio ordinario della Confederazione (circa 1 miliardo l’anno) e la quota della distribuzione supplementare della Banca nazionale svizzera (circa 1,3 miliardi l’anno). In precedenza il Nazionale aveva invece deciso di ricorrere alle eccedenze del conto di compensazione, anticipando il termine per l’assorbimento del debito al 2031.

I consiglieri nazionali affronteranno in seguito la legge federale sull’impiego di mezzi elettronici per l’adempimento dei compiti delle autorità. La commissione preparatoria, favorevole al progetto, ha tuttavia apportato numerose modifiche con lo scopo di rafforzare e accelerare il processo di digitalizzazione ampliando il campo d’applicazione della futura legge.

Il Consiglio degli Stati, che contrariamente al Nazionale sederà solo la mattina, terrà anch’esso una sessione straordinaria sulla "Sicurezza dell’approvvigionamento". Gli atti parlamentari da esaminare sono simili a quelli depositati al Nazionale.

I ‘senatori’ dovranno in seguito prendere atto di tutta una serie di rapporti di varie delegazioni parlamentari. Prima della tradizionale escursione prevista nel pomeriggio, i consiglieri agli Stati esamineranno un’iniziativa parlamentare del consigliere nazionale Matthias Jauslin (Plr/Ag), che chiede che tutti i membri dell’Assemblea federale abbiano accesso ai verbali concernenti gli affari interni di tutte le commissioni. La proposta sarà verosimilmente bocciata: la commissione preparatoria propone infatti con 10 voti contro 3 di non dare seguito all’atto parlamentare.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved