19.09.2022 - 11:58
Aggiornamento: 14:39

Vogliono ampliare la scuola, ritrovano uno scheletro

La scoperta è avvenuta a Baar, nel Canton Zugo, a seguito dei lavori di scavo per l’ampliamento di un edificio scolastico

Ats, a cura di Red.Web
vogliono-ampliare-la-scuola-ritrovano-uno-scheletro
Ti-Press
Il caso di Castione

A Baar, nel Canton Zugo, è stata scoperta una tomba di 4’500 anni fa. Lo scheletro, che giaceva sotto lastre di pietra, è quello di un uomo tra i 30 e i 50 anni. La tomba è stata scoperta durante i lavori di scavo per l’ampliamento di un edificio scolastico, ha dichiarato lunedì l’Ufficio dei monumenti storici e dell’archeologia del Canton Zugo. Una scavatrice ha portato alla luce due lastre di pietra a due metri di profondità.

Lo scheletro, che si trovava sotto le lastre, è stato recuperato dall’archeologo cantonale in collaborazione con l’Istituto di medicina legale dell’Università di Berna. Secondo le usanze del tardo Neolitico, l’uomo è stato sepolto con le braccia e le gambe piegate e disteso sul lato destro del corpo con il viso rivolto a sud. Accanto allo scheletro si trovava un oggetto funerario a forma di coppa, decorato con impronte di corde intrecciate.

È la prima volta che viene ritrovato uno scheletro neolitico nel Canton Zugo. Le tombe di questo periodo sono "molto rare" in Svizzera, ha dichiarato l’ufficio archeologico.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved