16.09.2022 - 16:54
Aggiornamento: 17:11

Coppia trovata morta in un appartamento a Rorschacherberg

Probabilmente un dramma familiare all’origine dei fatti: l’uomo avrebbe ucciso la compagna e poi sarebbe spirato per cause naturali

Ats, a cura di Red.Web
coppia-trovata-morta-in-un-appartamento-a-rorschacherberg
Keystone
Escluso, per il momento, l’intervento di terze persone

Una coppia di coniugi è stata trovata morta mercoledì dalla polizia cantonale di San Gallo in un’abitazione di Rorschacherberg (Sg). Stando ai primi accertamenti, l’uomo avrebbe ucciso la moglie prima di morire per un infarto. Lo indicano oggi gli inquirenti in una nota.

A dare l’allarme è stato il figlio già adulto della coppia, che mercoledì mattina prima delle 8 ha denunciato alla polizia la scomparsa dei genitori. Recatisi al domicilio, gli agenti hanno trovato i due corpi senza vita in una stanza. La porta d’ingresso dell’abitazione era chiusa a chiave.

La dinamica dei fatti non è ancora definita, ma appare fin d’ora chiaro che all’origine vi è un omicidio. Le autopsie condotte dall’istituto di medicina legale dell’ospedale cantonale di San Gallo hanno infatti rivelato che la moglie, una cittadina austriaca di 56 anni, è stata uccisa, mentre il marito, un 61enne italiano, è deceduto per cause naturali.

L’ipotesi più accreditata è che l’uomo sia morto d’infarto dopo aver ucciso la compagna, ha indicato all’agenzia Keystone-Ats il portavoce Hanspeter Krüsi. Non sono stati usati né coltelli né armi da fuoco.

Gli inquirenti, sulla base della situazione riscontrata, degli indizi e degli interrogatori, escludono il coinvolgimento di una terza persona. Si è probabilmente trattato di un delitto passionale: la coppia era nota alla polizia, che negli ultimi tre o quattro anni è ripetutamente intervenuta per sedare violenti litigi tra i due. Si è sempre trattato di discussioni verbali, non di incidenti penalmente rilevanti, ha precisato Krüsi.

Non è ancora chiaro quando i fatti siano accaduti: il figlio ha avuto contatti con i genitori per l’ultima volta il giorno precedente la macabra scoperta. Le indagini della Procura e della polizia sono ancora in corso.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved