15.09.2022 - 15:05
Aggiornamento: 19:06

Caso Crypto, querelato il procuratore straordinario

Botta e risposta sulla vicenda: l’ex responsabile delle comunicazioni del Dipartimento federale dell’interno sporge denuncia per abuso di autorità

Ats, a cura di Red.Web
caso-crypto-querelato-il-procuratore-straordinario
Keystone
Al contrattacco

È stata sporta denuncia penale contro il procuratore straordinario Peter Marti, incaricato di indagare sulla fuga di notizie relativa alla vicenda dell’impresa zughese Crypto.

Lo ha indicato all’agenzia Keystone-Ats il Ministero pubblico della Confederazione, precisando di averla trasmessa alla sua autorità di vigilanza (Av-Mpc). Quest’ultima ha confermato di averla ricevuta, senza né commentare né fornire informazioni in merito.

Secondo le testate di Tamedia, la denuncia sarebbe stata sporta da Peter Lauener, ex responsabile delle comunicazioni del Dipartimento federale dell’interno (Dfi), con l’accusa di abuso di autorità.

Lauener era al centro dell’indagine avviata da Marti su una fuga di informazioni nel caso Crypto, relativa a un rapporto delle Commissioni della gestione dell’Assemblea federale. Erano state proprio queste commissioni a sporgere denuncia per violazione del segreto d’ufficio nel novembre 2020.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved