12.09.2022 - 15:36

Vaccinazioni in farmacia senza prescrizione medica

Al vaglio del Consiglio federale un modello per la copertura dei costi (escluso quello del vaccino) da parte dell’assicurazione malattia di base

Ats, a cura di Red.Web
vaccinazioni-in-farmacia-senza-prescrizione-medica
Ti-Press
Cambiamenti in vista dal 1° gennaio

Le vaccinazioni effettuate in farmacia senza prescrizione medica, ma non il vaccino stesso, devono essere coperte dall’assicurazione malattia di base. L’associazione di assicuratori sanitari Curafutura e quella dei farmacisti Pharmasuisse hanno concordato un modello in tal senso e lo hanno presentato al Consiglio federale per l’approvazione.

Se l’esecutivo federale darà il via libera, la nuova soluzione entrerà in vigore il primo di gennaio, indica oggi un comunicato dei due partner. In un primo tempo saranno gli assicuratori Css, Helsana, Sanitas, Kpt e Swica ad applicare tale soluzione. In un secondo tempo potranno aderire alla convenzione anche altre casse malattia.

La tariffa negoziata per l’atto della somministrazione vaccinale – cioè escluso il vaccino – è di 25 franchi. Tuttavia, l’assicurazione di base dovrebbe coprire anche i costi del vaccino, aggiunge la nota. Con tale innovazione – scrivono – Curafutura vuole aumentare il tasso di vaccinazione generale della popolazione e migliorare la salute pubblica. L’accesso a bassa soglia è un’esigenza degli assicurati, la richiesta di vaccinazioni in farmacia è aumentata sensibilmente.

Finora i costi di una vaccinazione in farmacia erano coperti dall’assicurazione solo su prescrizione medica.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved